ForumSalute

Botti di Capodanno, i più odiati dai pets

Botti di Capodanno, i più odiati dai pets

31-12-2013 - scritto da Cinzia I.

I botti di Capodanno, spaventano e uccidono i nostri amici animali

Proteggere cani e gatti dai fuochi d'artificio

Botti di Capodanno? No grazie, soprattutto se in casa ci sono i nostri amici animali. Quest’anno oltre 4.000 comuni italiani hanno optato per tale soluzione con delle ordinanze ad hoc che vietano di fare i fuochi d’artificio. Nella città di Torino, ad esempio (ma non solo), è stato organizzato anche un servizio di vigilanza che promette di fare anche salatissime multe, fino a 500 euro, per chi non si attiene alle regole.

Purtroppo però la maggioranza delle persone continuerà a dilettarsi in questa pratica che lo scorso Capodanno ha fatto contare 2 morti e circa 400 feriti tra gli umani, nonché almeno 65 cani e 111 gatti uccisi, oltre le migliaia feriti o fuggiti per paura.

Questo accade perché gli animali randagi (come pure i bambini) possono avvicinarsi incuriositi a botti inesplosi, o essere colpiti mentre questi vengono lanciati. Ma oltre a tale ovvio rischio, non dobbiamo dimenticare che gli animali hanno una fortissima paura dei rumori violenti: cani e gatti spesso sono terrorizzati dai tuoni, immaginate cosa può accadere in loro al momento dello scoppiare della mezzanotte, tra fuochi, fischi, botti e luci.

Alcuni si nascondono in un angolo remoto della casa, ma altri possono fare anche gesti inconsulti ed irrazionali, come saltare da un balcone o scappare se sono liberi in un giardino. Del resto questo accade perché il loro udito è molto più sensibile del nostro, ed ogni rumore forte non fa che impaurirli. Che fare? Evitare che gli amici o i parenti ed i vicini di casa utilizzino questi strumenti di terrore e pericolo, invitandoli con cortesia a comprendere la situazione o chiamando le istituzioni, laddove c’è un’ordinanza che ne vieta l’utilizzo e qualcuno la disattende.

Se li si porta a fare i bisogni (anche nei giorni successivi) utilizzare sempre il guinzaglio e se il pet non ha ancora il microchip, dotatelo almeno di una medaglietta di riconoscimento in caso fuggisse spaventato.

Cercate di non abbandonarli soli in casa e di tranquillizzarli al momento clou dei botti. Laddove fosse necessario, è buona norma lasciare abbassate le tapparelle in modo da attutire il rumore e che non ci sia il rischio che un razzo entri in casa rompendo il vetro. Inutile a dirsi: va evitato di lasciarli soli anche in macchina!

Sia chiaro, adoro i fuochi d’artificio, quelli fatti dai professionisti in occasioni speciali e luoghi protetti, ma a Capodanno, questa tradizione non è certamente tra le mie preferite, considerato anche che vivo in Campania! E voi che ne pensate? Come siete soliti tutelare i vostri amici animali da tutto ciò?

Foto: Flickr


A cura di Cinzia I.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Cimurro nel cane

Cimurro nel cane

Il cimurro canino, come è noto, è una malattia virale (cioè provocata da un virus) molto contagiosa e pericolosa. Può essere fatale. Il cimurro però non è prerogativa unica di Fido, ma può colpire anche i furetti, tra gli animali...

24/02/2014 - scritto da Cinzia I.

Come insegnare al cane a non scavare buche in giardino

Come insegnare al cane a non scavare buche in giardino

Il vostro cane scava buche in giardino e vi fa disperare? Proviamo a riassumere alcuni dei consigli principali che danno gli esperti del comportamento del cane in queste occasioni. Prima di tutto è importante capire il perché delle...

22/01/2014 - scritto da Cinzia I.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X