ForumSalute

Cistite: non è solo roba da donne

Cistite: non è solo roba da donne

20-07-2017 - scritto da Francesca F. Salute

Un’infezione delle vie urinarie come la cistite può capitare anche a te. E se ti capita, non fingere che non esista ma affrontala e, per il futuro, previenila.

Quei sintomi fastidiosi alla vescica che ogni tanto mettono k.o. tua moglie potrebbero toccare anche a te. E tu prendine le distanze, così!

 

Tua moglie periodicamente è alle prese con dolore e bruciore nel fare la pipì. Si lamenta, sente la pancia gonfia e dura, magari le viene qualche linea di febbre e corre in bagno ogni due per tre perché non riesce a trattenere la goccina. Si chiama cistite – in questo caso cistite ricorrente - e se tua moglie te ne ha parlato dovresti sapere che è fastidiosissima.

 

Per fortuna capita solo a lei. Speriamo le passi presto, un po’ perché mi dispiace vederla soffrire, un po’ perché quando le succede diventa irritabile tanto che non posso sfiorarla con un dito.

 

Cosa dovrebbe fare tua moglie – e probabilmente fa - per farsi passare questa odiosa cistite?

  • Andare dal medico, farsi dare una cura antibiotica per debellare i batteri responsabili dell’infezione;
  • Meglio ancora assumere integratori specifici per tenere pulito l’ambiente urinario ed evitare continue recidive e resistenze batteriche;
  • Adottare una serie di comportamenti e norme igieniche per scongiurare una ricaduta.

 

E adesso mettiamo il caso che tutto questo succeda a te

 

Cistite? Ma no, non è possibile. Aridaje, è una questione da donne!

 

Ma se invece ti dovesse succedere? Tua moglie cercherebbe di risolvere il problema, e tu?

 

Farei finta di nulla finché il disturbo non passa da solo. Insomma, me ne fregherei!

 

Eccolo, l'atteggiamento tipico dell’uomo che però – lasciatelo dire – non dimostra chissà quale mascolinità e forza d’animo ma, al contrario, una tendenza alla trascuratezza che non ha nulla di positivo.

 

Il tema di oggi è proprio questo: la cistite può essere anche un tuo problema. E se ti capita – e a volte ti può capitare perché sai, si tratta di un’infezione che interessa la vescica e, poiché anche tu hai quest’organo non ne sei esente – non fingere che non esista ma affrontala e, per il futuro, fai in modo di prevenirla.

 

Nel tuo caso le buone notizie sono due:

1) La cistite maschile colpisce con una frequenza molto inferiore rispetto a quella femminile, perché l’uretra dell’uomo è più lunga di quella della donna e, quindi, favorisce in misura minore la risalita dei batteri che sono la causa principale della cistite;

2) Se fai attenzione soprattutto a qualche regola di tipo pratico, igienico e di corretto stile di vita, alla cistite fai un baffo, impedendole di arrecarti… disturbo!

 


 

Articolo promosso da Cose da Uomo, il programma GRATUITO che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni.

 

La tua prostata perde i colpi? E' ora di prenderti cura di lei!

Segui i consigli del programma Cose da Uomo pensato per la tua prostata e le tue vie urinarie. Registrarsi è semplice e GRATUITO.

Grazie al programma Cose da Uomo ricevi informazioni preziose per la tua salute intima. Fatti accompagnare in un percorso di cambiamento dei tuoi comportamenti, con consigli utili che, abbinati all'utilizzo di un preparato naturale come INFURIN CONTROL, ti permetteranno di raggiungere una migliore qualità di vita!

Con i suoi principi attivi naturali, INFURIN CONTROL è il prodotto sicuro ed efficace per il benessere delle tue vie urinarie.


INFURIN CONTROL e Cose da Uomo: insieme, per il benessere maschile.

 


 

OCCHIO AI BATTERI "COLPOSI"

I responsabili della cistite maschile e femminile sono soprattutto Escherichia Coli, Staphylococcus aureus e Proteus, batteri che, risalendo le vie urinarie, arrivano fino alla vescica. E là accendono la miccia dell’infezione, che può manifestarsi con un bisogno “bruciante” di urinare più di frequente del normale, dolori al basso ventre, fastidi a livello scrotale, anale e della zona perineale, talvolta anche febbre.

 

LA PROSTATA, CONCAUSA DELLA CISTITE?

Dipende dal suo stato di salute. Se la prostata soffre di qualche disturbo, come ad esempio di iperplasia prostatica benigna, l’ostruzione alla minzione o comunque l’incompleto svuotamento della vescica potrebbero aumentare la carica batterica nelle urine. E la proliferazione dei batteri significa una cosa sola: potenziale sviluppo di cistite.

 

ATTENZIONE AI FATTORI DI RISCHIO

Anche l’avanzare dell’età potrebbe alimentare l’insorgenza della cistite, specie se ci sono alcuni elementi favorenti. Fra questi:

  • Disturbi alla vescica o ai reni, rispettivamente le infezioni batteriche o i calcoli, ma anche un catetere urinario. Tutte condizioni che potrebbero influire sulla corretta funzionalità della minzione;
  • Un sistema immunitario debole, che riduce l’azione di difesa contro gli agenti infettivi esterni, compresi quelli che possono favorire la cistite;

 

CISTITE: E CHI TI CONOSCE?

Un attento e sano stile di vita può mettere una lunga distanza tra te e la cistite. Ecco le regole d’oro da rispettare:

  • Idratati molto e spesso. Bevi tanta acqua ogni giorno, evitando le bevande zuccherate di cui l’Escherichia Coli è golosa, ma anche alcolici, caffè o succhi di agrumi che possono irritare la vescica. Bevendo molto proteggi le vie urinarie, le quali sono stimolate a fare spesso pipì, mettendosi al riparo da possibili ristagni idrici, depurandosi al contempo;
  • Mangia in maniera sana ed equilibrata. Con una dieta ricca di fibre, frutta e verdura (guarda l'infografica);
  • Non usare biancheria intima inadeguata. Indossa invece indumenti di cotone e mai di fibra sintetica che possono aumentare la sudorazione e facilitare la proliferazione dei batteri. Elimina jeans o pantaloni troppo stretti: per la prostata possono essere “irritanti”!
  • Occupati della tua igiene, come si deve. L’acqua non basta; utilizza un detergente che rispetti il pH della tua pelle e fai eventuali lavaggi con bicarbonato o amido di riso che possono aiutare a contrastare la cistite. Anche l’uso della carta igienica è un rito: va passata prima nelle parti intime anteriori e poi in quelle posteriori, evitando la migrazione di germi da una zona all’altra. In caso di intimità, dopo un rapporto sforzati di urinare per favorire l’eliminazione dei batteri trasmigrati durante l’atto, specie in caso di rapporti non protetti, e lavati molto accuratamente;
  • Attenzioni intime. Dulcis in fundo, ma non ultimo per importanza, evita di trattenere troppo a lungo le urine o di indossare a lungo un costume bagnato. Il gioco è fatto e la cistite con te, avrà vita dura!

 


 

Avevi già tutte queste informazioni per la tua salute "intima"? No? Allora iscriviti subito a Cose da Uomo, il programma personalizzato che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni. Pratico, coinvolgente e GRATUITO: provalo subito e segui i consigli degli esperti!

 

Leggi tutti gli articoli della rubrica dedicata alla salute della prostata.




A cura di Francesca F. Salute
ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter
ForumSalute su Google+
Francesca F. Salute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
PANCIA GONFIA ADDIO IN 90 GIORNI

Hai la pancia sempre gonfia, dopo i pasti e per tutto il giorno? Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberartene insegnandoti a rivedere alimentazione e stile di vita.
Scopri di più.
W L'ESTATE SENZA CISTITE

Finalmente al mare, ma tra sabbia e costume bagnato le infezioni alle vie urinarie sono in agguato. Vuoi evitare che la cistite ti rovini le vacanze?
Segui i consigli!

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X