ForumSalute - Forum
  #1 (permalink)  
Vecchio 09-08-2009, 22:10 PM
L'avatar di barbaro
 
barbaro
 
Nel forum da: Aug 2009
Messaggi: 4

Adenoma tubolare intestinale in posizione difficil


Salve Dott. Favara,
mi chiamo Roberto ed ho quasi 53 anni.
Con la colonscopia mi è stato diagnosticato polipo ad ampia base a 15 cm , referto displasia alto grado. Mi hanno prospettato l'intervento chirurgico, in quanto con la colonscopia c'e' il rischio di perforazione -per una bonifica totale - e poi non è sicura come l'intervento.
Ma mi chiedo: a cosa vado incontro, se l'intervento dovesse andar bene?
Soffro di colite spastica ed ho paura di peggiorare le mie condizioni di vita (aumentare nr. di evacuazioni, e piu' impellenti?)
Insomma sono molto preoccupato?
Lei cosa ne pensa?
Grazie in anticipo...
Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...

  #2 (permalink)  
Vecchio 10-08-2009, 18:34 PM
L'avatar di Favara
Specialista Chirurgia Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva
 
Località: Lombardia
Favara
 
Nel forum da: Aug 2007
Messaggi: 403
Predefinito Riferimento: Adenoma tubolare intestinale in posizione difficil

Pur essendo impossibile esprimere un giudizio a distanza, quanto scrive appare condivisibile. L' intervento permetterà la rimozione della neoformazione, il suo esame istologico completo e, in caso di decorso regolare, una ripresa delle normali attività preoperatorie. Auguri!
Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 18-09-2009, 18:26 PM
L'avatar di barbaro
 
barbaro
 
Nel forum da: Aug 2009
Messaggi: 4
Predefinito Riferimento: Adenoma tubolare intestinale in posizione difficil

Gent. Dott. Favara,

dunque martedi 8 settembre 2009 sono stato sottoposto ad emicolectomia sinistra VideoLaparoScopica, e dimesso il 15 corrente. Decorso regolare, a parte chiaramente frequenza, modalita', consistenza delle evacuazioni, con a volte ovvie preoccupazioni per il fatto che non so se mi alimento correttamente.
Sarebbe cosi' cortese da segnalarmi un link oppure un documento con una dieta appropriata almeno in questa prima fase, tenendo presente che soffrivo di colite spastica?

Grazie infinite, e complimenti!
Rispondi Con Citazione
  #4 (permalink)  
Vecchio 19-09-2009, 16:03 PM
L'avatar di Favara
Specialista Chirurgia Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva
 
Località: Lombardia
Favara
 
Nel forum da: Aug 2007
Messaggi: 403
Predefinito Riferimento: Adenoma tubolare intestinale in posizione difficil

Molto bene, nel postoperatorio precoce è normale avere una funzione intestinale non del tutto regolare. Dopo questo tipo di intervento, in genere, non sono necessarie indicazioni specifiche dietetiche superato l' immediato postoperatorio, diverso è il discorso per la colite spastica che va pero' affrontata personalmente col proprio medico per scegliere la strategia terapeutica piu' adeguata al singolo caso.
__________________
Dr. Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

Specialista Chirurgia Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva
Dir med I livello Chirurgia II Ospedale Cantu' (Co)
Rispondi Con Citazione
  #5 (permalink)  
Vecchio 15-10-2009, 18:27 PM
L'avatar di barbaro
 
barbaro
 
Nel forum da: Aug 2009
Messaggi: 4
Predefinito Riferimento: Adenoma tubolare intestinale in posizione difficil

Egr. Dott. Favara,
Ricordo che sono stato sottoposto ad intervento di emicolectomia six in data
08/09/2009 (sigma-retto).
Tutto bene, a parte le evacuazioni estremamente irregolari sia come stimolo,
tipologia, che come frequenza (addirittura in varie tranches nel giro di
pochi minuti, alternate a flatulenza, e sensazione costante di non completa
pulizia, con ovvio disagio). Spero comunque che almeno questo aspetto possa
risolversi entro qualche settimana, come da Lei garantito...
Ciò che invece mi preoccupa, e se mi consente, mi demoralizza, sono alcuni
episodi di incontinenza sul posto di lavoro (a seguito di scariche
diarroiche -purtroppo non rare per il sottoscritto- dovute a colite
spastica) avvenuti in questi giorni, con l'ovvio disagio che ne consegue,
anche in termine di rendimento lavorativo.
Le chiedo, è una situazione irreversibile? Ma allora la
continenza non è più garantita, a seguito intervento? Cosa posso fare e/o
cosa mi consiglia per risolvere il problema? Chiaro che sarebbe dura dover
accettare il fatto di non poter tornare più quello di prima...

La ringrazio per l'attenzione,
Roberto Grassi
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 03:30 AM.


UPVALUE SRL - MILANO
Forum di discussione su argomenti di Salute, Medicina e Benessere

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2