ForumSalute - Forum
  #1 (permalink)  
Vecchio 05-07-2008, 23:43 PM
L'avatar di Tsuyoshi
Junior Member
 
Località: Lazio
Tsuyoshi
 
Nel forum da: Jul 2008
Messaggi: 3

Effetti collaterali della Metformina


Egr. Dott. Bachetti,
da anni mi è stata diagnosticata sia l’iperinsulinemia che l’insulino-resistenza nonchè la sindrome metabolica.
Ho 54 anni, sono obeso, con marcata familiarità al diabete, ma con fatica sto riuscendo a conseguire un certo calo di peso, seguo una dieta ipocalorica, e a causa di impegni di lavoro riesco a fare attività fisica solo saltuariamente.
Mi è stata riscontrata la steato epatite non alcolica (NASH) sia tramite ecografia addominale (fegato brillante) che a seguito di biopsia epatica, prelevata durante un intervento di colecistectomia eseguito a fine febbraio 2008. Il referto riferisce infiammazione moderata e fibrosi di grado 2
Da quattro anni assumo la metformina regolarmente. Sin dall’inizio questo farmaco mi ha causato problemi intestinali non indifferenti, ma sono riuscito a superarli grazie al consiglio di un endocrinologo che mi prescrisse capsule di metformina in preparazione galenica a basso dosaggio da incrementare man mano. Ho iniziato con capsule da 80 mg. tre volte al giorno e dopo un anno circa sono passato tranquillamente a 1 compressa di Glucofage da 500 mg. x 3 al dì.
L’obiettivo assegnatomi dal medico curante era quello di arrivare a 3 g al dì, pertanto all’inizio del 2007 ho alzato il dosaggio al Glucofage da 800 mg. Solo raramente si sono manifestati problemi intestinali passeggeri.
Come ho accennato prima, a fine febbraio 2008 sono stato sottoposto a colecistectomia in laparoscopia. L’intervento è andato bene con un decorso post-operatorio regolare, se si esclude un attacco febbrile di entità superiore a quello atteso in coincidenza della rimozione del drenaggio. Contestualmente al ripristino, graduale secondo le indicazioni ricevute, dell’alimentazione normale ho cominciato ad assumere il Glucofage da 1000 mg. Fin dalle prime somministrazioni ho lamentato gravi problemi intestinali consistenti in dolori, bruciori, talvolta interessanti anche l’uretra, e scariche diarroiche, e pertanto, dietro consiglio medico, ho ridotto prima a 800 e poi a 500 mg il dosaggio del farmaco, dopo brevi sospensioni di qualche giorno in cui i sintomi scomparivano completamente.
Purtroppo con questo tipo di disturbo non si può convivere, ma contemporaneamente, per me la funzione svolta dalla metformina è essenziale perché, anche se da tempo non avverto più crisi ipoglicemiche, durante le sospensioni del farmaco lo stimolo della fame è ben maggiore ed il controllo ponderale ha evidenziato un leggero aumento di peso.
Praticamente non so più cosa fare e pertanto vorrei sapere come sostituire la metformina.
L’endocrinologo mi aveva consigliato di associare alla metformina anche 1 cps al dì di Januvia ma io non ho ancora cominciato con questo farmaco perché da 5 mesi non riesco a prendere regolarmente neanche la metformina.
In passato, prima di cominciare il percorso con la metformina, ho preso il cromo picolinato dietro prescrizione medica, ma anche questo mi ha dato problemi intestinali, prima di grande stipsi e poi, dopo 2 mesi, della stessa natura di quelli adesso lamentati.
Per completezza aggiungo che ho sperimentato preparazioni di metformina di diverse case farmaceutiche ma tutte con gli stessi effetti.
Che fare?

Grazie per l’attenzione, un cordiale saluto

Tsuyoshi
Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...

  #2 (permalink)  
Vecchio 06-07-2008, 00:30 AM
L'avatar di Tsuyoshi
Junior Member
 
Località: Lazio
Tsuyoshi
 
Nel forum da: Jul 2008
Messaggi: 3
Predefinito Riferimento: Effetti collaterali della Metformina

Mi scuso con il dott. Baccetti per avere nel precedente messaggio sbagliato il suo cognome.
Tsuyoshi
Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 14-07-2008, 09:14 AM
L'avatar di fabiobaccetti
Diabetologo
 
Località: Toscana
fabiobaccetti
 
Nel forum da: Feb 2005
Messaggi: 1.234
Predefinito Riferimento: Effetti collaterali della Metformina

Caro Tsuyoshi, la sua situazione purtroppo è un pochino complessa. Mi spiego: se lei ha il Diabete Mellito allora potrebbe benissimo sostuituire la Metformina con i Glitazoni (Pioglitazone o Rosiglitazone) che hanno la stessa azione metabolica della Metformina ma non i suoi effetti collaterali, anche se non favoriscono la perdita di peso come la Metformina. A cui magari aggiungere il Sitagliptin (il famtraco consigliatole dal collega endocrinologo). Il problema è che i Glitazoni ed il Sitagliptin, da foglietto illustrativo, si possono usare solo nei pazienti diabetici. Perciò se lei non ha la diagnosi di Diabete Mellito, tutti gli altri farmaci da me (Glitazoni) o da altri (Sitagliptin) e la stessa Metformina lei li potrebbe assumere ma con la formula "off label" cioè in una condizione clinica che non è presente fra l'indicazioni del foglietto illustrativo, quindi a suo carico totale e dopo firma di consenso informato.
Perciò nel suo caso dieta ed attività fisica rimangono l'alternative possibili.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
Rispondi Con Citazione
  #4 (permalink)  
Vecchio 26-07-2008, 21:46 PM
L'avatar di Tsuyoshi
Junior Member
 
Località: Lazio
Tsuyoshi
 
Nel forum da: Jul 2008
Messaggi: 3
Predefinito Riferimento: Effetti collaterali della Metformina

Egr. Dott. Bachetti,
da quanto ha scritto non riesco a comprendere se il problema consiste nella inefficacia, ai fini del controllo della produzione eccessiva dell'insulina, dei farmaci in argomento o nella loro non prescrivibilità se non
> con la formula "off label" cioè in una condizione clinica
> che non è presente fra l'indicazioni del foglietto illustrativo,
> quindi a suo carico totale e dopo firma di consenso informato.
In altre parole, anche utilizzando la formula off label i farmici potrebbero funzionare?
Grazie ancora ed un cordiale saluto

Tsuyoshi
Rispondi Con Citazione
  #5 (permalink)  
Vecchio 28-07-2008, 07:13 AM
L'avatar di fabiobaccetti
Diabetologo
 
Località: Toscana
fabiobaccetti
 
Nel forum da: Feb 2005
Messaggi: 1.234
Predefinito Riferimento: Effetti collaterali della Metformina

Caro Tsuyoshi, tutto sta nel suo stato metabolico. Se lei ha il Diabete Mellito ha diritto alla prescrizione di questi farmaci se il collega specialista che la prende in cura li ritiene necessari. Se lei non ha il Diabete Mellito lei può anche assumere questi farmaci (escluso il Sitagliptin, di cui ancora non esistono studi nei pazienti non diabetici) perchè le loro azioni benefiche si hanno anche in chi ha Sindrome Metabolica perchè comunque ha insulino-resistenza, ma l'assunzione di questi farmaci per lei è "off-label" quindi fuori dall'indicazioni d'uso per cuii sono in commercio in Italia e che sono indicate sul foglietto illustrativo. Perciò sono completamente a suo carico ed il medico che glieli prescrive dovrebbe anche farle firmare il consenso informato all'uso.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 06:13 AM.


UPVALUE SRL - MILANO
Forum di discussione su argomenti di Salute, Medicina e Benessere

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2