ForumSalute - Forum
  #1 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 11:45 AM
L'avatar di nick_nick
Senior Member
 
Località: Lazio
nick_nick
 
Nel forum da: Sep 2005
Messaggi: 182

cuore allenato


Volevo chiedere a qualche medico, magari esperto di medicina sportiva, il seguente quesito:

chi fa attività sportiva, almeno amatorialmente, deve tenere presente la seguente formula: 220-età

il risultato fornisce la mssima frequenza cardiaca oltre la quale si rischia, credo, la buona funzionalità del proprio cuore.

Ora, è anche vero che per un buon allenamento la frequenza cardiaca deve restare (parlo sempre a livello amatoriale) tra il 65% e l' 85-86% del valore massimo.

Facciamo un esempio:

un uomo di 40 anni ha come frequenza massima 180 battiti il cui 85% è 153 battiti al minuto.


Se durante un allenamento, che possa essere una corsa a footing, o un allenamento di spinning o altro...., questa persona 40enne che se pur mai professionisticamente ha sempre fatto attività sportive leggere sin da giovane età se pur non sempre costantemente, nota che nonostante sia sano di cuore, non accusi alcun dolore o affaticamento muscolare o del fiato corto o pesante, insomma diciamo che si sta allenando tranquillamnente e nota comunque che i battiti sono intorno all 90% come deve comportarsi? deve comunque tenere i battiti sotto soglia dell'85% o puo' procedere non dico fintanto a stancarsi ma almeno fino a sentire un certo impegno fisico anche se cio' significa vedere salire i battititi sino al 90-91%?

Vi prego signori medici di fornirmi una risposta sperando di essere stato chiaro. Il mio medico di famiglia non ha saputo rispondere e per non rischiare consigli azzardati mi ha consigliato di stare comunque sotto l'85% della frequenza massima anche se avvero così che il mio fisico non si impegna sufficientemente.

In sostanza un cuore allenato è un cuore che non supera l'85% pur impegnandosi bene in una attività sportiva o è un cuore che può sopportare tranquillamente ritmi di frequenza anche pari al 90& durante un allenamento che calcoliamo mediamente dura un'oretta?

Grazie infinite per le vostre risposte.
Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...

  #2 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 11:52 AM
L'avatar di Chandler
Senior Member
 
Località: Marche
Chandler
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 880
Predefinito

mah,io sento parlare di ciclisti che mantengono ritmi cardiaci anche vicino ai 180 bpm ... quindi non credo che sia cosi rischioso superare l'85xcento della frequenza massima....dopotutto se la frequenza massima è 220-età ,vorrà dire che fino a quel valore massimo ci si puo arrivare!Certo poi dipende se sei una persona allenata a mantenere quei ritmi cosi alti,io credo che l'allenamento migliore sia quello leggero ma duraturo che non sforza troppo il cuore
Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 11:59 AM
L'avatar di nick_nick
Senior Member
 
Località: Lazio
nick_nick
 
Nel forum da: Sep 2005
Messaggi: 182
Predefinito

Chandler ma quelli a parte essere professionisti sono anche giovani x cui viaggiare a 180 battiti al minuto.... e pure qualcuno ci ha lasciato le penne.....

Aspetto un'opinione di un medico esperto
Rispondi Con Citazione
  #4 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 15:34 PM
L'avatar di Chandler
Senior Member
 
Località: Marche
Chandler
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 880
Predefinito

vabbè...è ovvio!Se hai 40 anni fai bene a non sforzare piu di tanto...ma io penso che in teoria puoi arrivare a 220-40 cioè 180 come valore limite senza tenerlo per troppo tempo!Ripeto...se il valore limite è quello vuol dire che ci si puo pur sempre arrivare altrimenti lo facevano piu basso !Anche quando fai l'ecg sotto sforzo è quello il limite di frequenza al quale ti fanno smettere
Rispondi Con Citazione
  #5 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 15:57 PM
L'avatar di nick_nick
Senior Member
 
Località: Lazio
nick_nick
 
Nel forum da: Sep 2005
Messaggi: 182
Predefinito

infatti una delle domande è proprio questa: puo' tranquillamente un cuore abbastanza allenato anche se non proprio a livello proffessionistico-agonistico tenere ritmi al 90% per un'ora, un'ora e mezza? A lume di ragione anche a me verrebbe di dire sì pur considerando l'età, ma gradirei tanto un parere medico certo....che pero' vedo non arriva.....

Ho saputo di 40enni pur allenati che ci hanno stirato le zampe!
Rispondi Con Citazione
  #6 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 18:32 PM
L'avatar di renato.catalani
Forum Salute - Senior
 
Località: Marche
renato.catalani
 
Nel forum da: May 2005
Messaggi: 332
Predefinito

Ciao,
non sono un medico sportivo,ma ho praticato karate agonistico fino a 6 mesi fa
ed ora sono un podista a livello amatoriale,per cui qualcosa credo di poterti dire a riguardo.
Con un lavoro che porta ad una frequenza superiore al 90% di quella massima teorica e non si è professionista,si rischia di andare incontro ad infortuni!
Con un carico tra l'80 ed il 90% si svoge un allenamento di tipo anaerobico,finalizzato quindi a migliorare la capacità dell'organismo di smaltire l'acido e lattico e di lavorare in sua presenza. Se stai in questo range e non sei particolarmente allenato,dopo 30-40'di lavoro dovresti già sentirti molto affaticato.
Il lavoro aerobico allenante è invece quello compiuto mantenendo la frequenza tra il 70-80%della max. Se resti in questo intervello riesci a compiere un allenamento duraturo(anche fino ad 1h30') senza particolari problemi.Questo allenamento incrementa notevolmente la resistenza e la capacità aerobica, migliorando l'efficienza di tutto l'apparato cardiocircolatorio(cuore in primis).Dopo un periodo di allenamenti di questo tipo noterai un sensibile calo della frequenza cardiaca a riposo.
Io non so quali siano i tuoi obiettivi, ma se miri solo alla salute del cuore ti consiglio di allenarti tra il 70-80%! Se hai qualche ambizione sportiva è allora bene lavorare anche in regime anaerobico-lattacido, ma non abbandonare mai i lavori aerobici,che costituiscono sempre la base!
Se proprio vuoi essere pignolo nel calcolo delle tue frequenze allenanti dovresti svolgere il test di Conconi per individuare la frequenza corrispondente alla tua soglia anaerobica e poi parametrare gli allenamenti prendendo questa come riferimento(non più la frequenza massima teorica,che è un po' troppo indicativa)!
Il mio consiglio è comunque di non superare il 90%,qualsiasi siano i tuoi obiettivi. Se non ti senti affaticato all'85%,invece di cercare l'aumento della frequenza,aumenta la durata del lavoro!

Ciao!
Rispondi Con Citazione
  #7 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 19:17 PM
L'avatar di ugo
ugo ugo è offline
Cardiologo
 
ugo
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 2.217
Predefinito

Cari amici,
il test ergometrico che si esegue in cardiologia per valutare la riserva coronarica s'interrompe sempre intorno al 90 % della fc max teorica, anche se a volte ci spingiamo fino al 100%. Dopo tale limite è come se il cuore andasse fuori giri e quindi la sua performance ed il lavoro diminuiscono invece di aumentare.
Nell'allenamento la questione importante è l'obiettivo che si vuole raggiungere. Se si vuole perdere peso bisogna viaggiare intorno al 60-65 %, se si vuole aumentare la resistenza bisogna salire con la percentuale intorno al 70-80, con frequenze superiori si lavora in anaerobiosi, come dice Renato.
Tutto sta nell'obiettivo che si vuole raggiungere, allo scopo dell'attività sportiva. Fermo restando che a frequenze maggiori (e pressioni) il cuore è sottoposto a fatica maggiore e quindi se ci sono patologie nascoste potrebbero essere slatentizzate. Che poi è quello che cerchiamo noi cardiologi con il test ergometrico. Il mio consiglio è cmq quello di non superare l'80-85 % della fc max teorica a meno che non ci si alleni per discipline che richiedono fc maggiori, ma in quel caso entriamo nell'agonismo e gaurda caso viene richiesta una idoneità certificata dal medico sportivo dopo una serie di esami specifici.
Secondo me per una valutazione cardiologica in un 40enne che fa sport se non agonistico cmq a ritmi elevati, bisogna eseguire almeno un ecg da sforzo ed un ecocardiogramma.
Saluti, Ugo
Rispondi Con Citazione
  #8 (permalink)  
Vecchio 02-09-2005, 21:21 PM
L'avatar di nick_nick
Senior Member
 
Località: Lazio
nick_nick
 
Nel forum da: Sep 2005
Messaggi: 182
Predefinito

Gentilissimo dottor Miraglia,

la ringrazio vivamente per la sua esaudiente spiegazione (è quel che cercavo).
Ringrazio anche Renato per il suo contributo prezioso.

Ma se nn la disturba dottore, vorrei che mi rispondesse chiaramente a questa mia domanda esplicita:

ho fatto dei controlli (ecg a riposo e anche sotto sforzo) dove aldilà di un piccolo soffietto i medici mi han detto di avere un cuore sano.

Dunque facendo footing e spinning, che sono le due attivitò principali che svolgo per tenermi in forma, fare un allenamento 4-5 giorni a settimana della durata di un'ora , un'ora e mezza l'una con frequenze cardiache che si aggirano mediamente (ho un cardio frequenzimetro che fornisce media dei battiti e valore massimo raggiunto) sui 146-148 (80-82%) battiti al minuto con punte massime di fuori zona (oltre l'85%), tra l'altro tenute solo per pochi minuti (10-15 minuti nell'arco di un'ora), che arrivano al 90 massimo 91% , rischio qualcosa o effettuo un buon allenamento?

La ringrazio per la sua gentilezza.

Rispondi Con Citazione
  #9 (permalink)  
Vecchio 03-09-2005, 12:23 PM
L'avatar di ugo
ugo ugo è offline
Cardiologo
 
ugo
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 2.217
Predefinito

Caro Nick,
per quanto riguarda lo spinning, dove penso lei raggiunga la fc maggiore, secondo me dovrebbe essere richiesta l'idoneità agonistica. Un conto è un allenamento graduale in cyclette, un altro è spingere il proprio cuore al massimo delle sue potenzialità!
In fondo credo che se non ci sono obiettivi agonistici un allenamento con carichi inferiori possa andare bene lo stesso...non crede?
Saluti, Ugo
Rispondi Con Citazione
  #10 (permalink)  
Vecchio 05-09-2005, 11:08 AM
L'avatar di nick_nick
Senior Member
 
Località: Lazio
nick_nick
 
Nel forum da: Sep 2005
Messaggi: 182
Predefinito

Gentile dottore, vorrei essere più preciso sul tipo di allenamento da me effettuato.

Una "seduta" di spinning è così strutturata:

- un allenamento standard dura tra i 60 e i 70 minuti
- i primi 10 minuti sono di riscaldamento muscolare e l'obiettivo è di portare la frequenza cardiaca al 65%
- poi iniziano solitamente 3 fasi in cui il cuore va gradualmente portato a 85% per 7-10 minuti
- ognuna di quesate 3 fasi è seguita da un recupero in cui il cuoire DEVE ritornare al 65% in massimo 3-5 minuti
- ultima fase è quella che riconduce gradualmente il cuore sotto il 65%.

Dottore il mio problema, se di problema possiamo parlare, è che nei picchi di massimo sforzo non riesco a tenere il cuore al 85% ma spesso (non sempre) mi sale sino al 90%

Un allenamento di footing, invece il problema è dato dai tratti in salita che se pur brevi fanno salire al 87-90% il battito mentre nei tratti di pianura riesco a stare entro l'85% con una media totale che sta sugli 80-83%

Tutta questa mia lunga e non vorrei estenuante spiegazione origina la domanda iniziale:
il mio cuore in certe condizioni va oltre l'85% e comunque non supera mai il 90-91% ma non mi sento affaticato particolarmente. Non so se facci bene, tutto qui.

Grazie e mi scusi se l'ho intrattenuta a lungo sull'argomento, ma la mia insistenza e "ansia" deriva dal fatto che una persona di mia conoscenza che pur si allenava costantemente a livello amatariale , ma senza controllo del cardiofrequenzimentro, ha subito un infarto.

La ringrazio di nuovo per la sua estrema pazienza e gentilezza.
Rispondi Con Citazione
  #11 (permalink)  
Vecchio 05-09-2005, 20:45 PM
L'avatar di ugo
ugo ugo è offline
Cardiologo
 
ugo
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 2.217
Predefinito

Caro Nick,
se vuoi stare tranquillo fai un ecg da sforzo, così sai se alle massime frequenze il tuo cuore soffre o meno.
Saluti, Ugo
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 02:00 AM.


UPVALUE SRL - MILANO
Forum di discussione su argomenti di Salute, Medicina e Benessere

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2