ForumSalute - Forum
  #1 (permalink)  
Vecchio 17-03-2010, 11:32 AM
L'avatar di TonyRace
 
TonyRace
 
Nel forum da: Mar 2010
Messaggi: 12

Dolore al petto


Buongiorno Dottore,

le descrivo quello che mi è successo con la speranza che in un certo qual modo possa tranquillizzarmi

Ho 41 anni e circa 2 settimane fà mentre ero soto una sessione abbastanza intensa di allenamento fisico e stavo correndo sul tapiroulant a velocita sostenuta ho avvertito una fortissima fitta al petto della durata di pochissimi secondi ( niente di intercostale,glielo dico perchü è un dolore che già conosco) che mi ha piegato in due, mi sono fermato all'istante e mi è passato lasciandomi molto spossato e spaventato.
Mi è rimasto il male e una sensazione di forte stanchezza,ho continuato ad allenarmi ma in modo molto molto leggero e ho notato una forte riduzione della mia forma,facevo molta fatica rispetto al solito,sono ben allenato. A dustanza di 2 giorni sono andato in pronto soccorso nel quale mi hanno fatto un elettro cardio gramma e gli esami dekl sangue esculdendo che possa essersi trattato di infarto e adducendo la cosa ad un'infiammazione. MI hanno prescritto una cura di Voltaren in poastiglie 3 volte al giorno per una settimana,dopo circa 3 giorni visto che no mi passava mi hanno dato sempre il voltaren ( medico di base) ma in punture,dopo otto giorni di infiltrazioni,niente no mi è passato.
Sono tornato in ospedale e mi hanno praticato per 2 volte gli esami del sangue e l'elettrocardiogramma escludendo di nuovo problemi di cuore e con la diagnosi di Toracolagia dandomi dell antidolorifico all'occorrenza e consigliandomi di fare un ecocardiogramma ( che faro a breve) .
a Tutt'oggi circa 15 giorni il dolore cè ancora e ho smesso di allenarmi per paura e sospendendo dei test con la moto ( pilota di velocità) in quanto no sono sicuro di me stesso e a 300 all'ora è meglio esser in forma
Il dolore varia a seconda di quello che faccio,se mi arrabbio per ersempio aumenta e se sono tranuqillo diminuisce, e ho da diverso tempo freddo cosa che io anche a Dicembre e con 10 sottozero ero sempre una stufa.
Circa 4 anni fa ho praticato con molto succeso un'ablazione perchè soffrivo di FA da quando avevo 18 anni,pratica riuscita molto bene perchè da qual giorno non ho piu avuto problemi e non sono sotto cura farmacologica mentre prima mi si doveva praticare la cardio versione elettrica.

Spero di non essere stato prolisso e di ricevere una sua risposta( o domanda), anche perchè sono alla ricerca di essere tranquillizzato

Quasi dimenticavo mi è rimasto un certo affanno da quella volta.

Tony

Ultima modifica di TonyRace; 17-03-2010 alle 13:51 PM
Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...

  #2 (permalink)  
Vecchio 17-03-2010, 17:33 PM
L'avatar di Apollonia
Moderatrice Cuore in Salute
"Siamo tutti guerrieri nella battaglia della vita, ma
alcuni conducono ed altri seguono." Gibran
 
Località: campania
Apollonia
 
Nel forum da: Sep 2009
Messaggi: 21.426
Predefinito Riferimento: Dolore al petto

Citazione:
Originariamente Inviato da TonyRace Visualizza Messaggio
Buongiorno Dottore,

le descrivo quello che mi è successo con la speranza che in un certo qual modo possa tranquillizzarmi

Ho 41 anni e circa 2 settimane fà mentre ero soto una sessione abbastanza intensa di allenamento fisico e stavo correndo sul tapiroulant a velocita sostenuta ho avvertito una fortissima fitta al petto della durata di pochissimi secondi ( niente di intercostale,glielo dico perchü è un dolore che già conosco) che mi ha piegato in due, mi sono fermato all'istante e mi è passato lasciandomi molto spossato e spaventato.
Mi è rimasto il male e una sensazione di forte stanchezza,ho continuato ad allenarmi ma in modo molto molto leggero e ho notato una forte riduzione della mia forma,facevo molta fatica rispetto al solito,sono ben allenato. A dustanza di 2 giorni sono andato in pronto soccorso nel quale mi hanno fatto un elettro cardio gramma e gli esami dekl sangue esculdendo che possa essersi trattato di infarto e adducendo la cosa ad un'infiammazione. MI hanno prescritto una cura di Voltaren in poastiglie 3 volte al giorno per una settimana,dopo circa 3 giorni visto che no mi passava mi hanno dato sempre il voltaren ( medico di base) ma in punture,dopo otto giorni di infiltrazioni,niente no mi è passato.
Sono tornato in ospedale e mi hanno praticato per 2 volte gli esami del sangue e l'elettrocardiogramma escludendo di nuovo problemi di cuore e con la diagnosi di Toracolagia dandomi dell antidolorifico all'occorrenza e consigliandomi di fare un ecocardiogramma ( che faro a breve) .
a Tutt'oggi circa 15 giorni il dolore cè ancora e ho smesso di allenarmi per paura e sospendendo dei test con la moto ( pilota di velocità) in quanto no sono sicuro di me stesso e a 300 all'ora è meglio esser in forma
Il dolore varia a seconda di quello che faccio,se mi arrabbio per ersempio aumenta e se sono tranuqillo diminuisce, e ho da diverso tempo freddo cosa che io anche a Dicembre e con 10 sottozero ero sempre una stufa.
Circa 4 anni fa ho praticato con molto succeso un'ablazione perchè soffrivo di FA da quando avevo 18 anni,pratica riuscita molto bene perchè da qual giorno non ho piu avuto problemi e non sono sotto cura farmacologica mentre prima mi si doveva praticare la cardio versione elettrica.

Spero di non essere stato prolisso e di ricevere una sua risposta( o domanda), anche perchè sono alla ricerca di essere tranquillizzato

Quasi dimenticavo mi è rimasto un certo affanno da quella volta.

Tony
Ciao Toni, non sono medico, però mi chiedo come mai non ti sei rivolto per una visita al Medico che ti ha ablato la Fibrillazione atriale
Magari può darti qualche consiglio più mirato che potrebbe tranquillizzarti maggiormente.
Potrebbe trattarsi davvero di un semplice dolore toracico ma se non ti segue un medico si possono solo fare ipotesi sull'origine del dolore.
Facci sapere
Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 17-03-2010, 19:53 PM
L'avatar di TonyRace
 
TonyRace
 
Nel forum da: Mar 2010
Messaggi: 12
Predefinito Riferimento: Dolore al petto

Ciao Apollonia,

grazie mille per il tuo interessamento,il medico che mi ha fatto l'ablazione lo vedo proprio domani sera e speriamo che mi toglie qualche dubbio

gazie mille ancora

Tony
Rispondi Con Citazione
  #4 (permalink)  
Vecchio 19-03-2010, 16:47 PM
L'avatar di TonyRace
 
TonyRace
 
Nel forum da: Mar 2010
Messaggi: 12
Predefinito Riferimento: Dolore al petto

Eccomi,
visto che vi siete interessate vi dico cosa mi è stato detto e quali sono al momento i risultati degli esami,parto dall'elettrocardio gramma: Tutto nella norma.
ECOGRAFIA : Dilatazione del bulbo aortico con diametro massimo di 42mm e 41mm nel tratto intermedio ascendente.
Valvola aortica tricupidale/ lieve IAO
normali parametri di P/spessori /funzione sistolica ventricolare
normali gli atri per dimensioni. ( questo è quello che ho capito da come voi dottori scrivete)



ANGIO TAC: In condizioni basali ed in fase contrastografica arteriosa mirata alla valutazione delle valvolare aortico.
Regolare l'aorta toracica senza dilatazioni aneurismatiche ne dissezioni con diametro massimo di 42mm al bulvo e di 41 mm nel tratto intermedio dicendente.
Reolare l'emergenza dei tronchi sovraortici
Non segni di Tc di embolia polmonare centrale
Regolare l'aortas anche in addome superiore,come pure l'emergenza dei principali vasi viscerali.
No particolarità in ambito mediastinico ne parenchimale polmonare in presenza di circostriti artefatti da flusso dell'mdc in sede apicale a sn.

ESAMI DEL SANGUE: VALORI NORMALI
GLICEMIA BASALE 93 65-115
AZOTEMIA 40 18-53
CREATINEMIA 1,17 0,6-1.3
AST 25 10-35
GPT 21 9-43


BILIRUBINA TOTALE 1,15 0,1-1,1
BILIRUBINA DIRETTAA 0,23 0,0-0,25
BILIRUBINA INDIRETTA 0,92 0,1-0,85
AMILASI 43 5-100
COLINESTERASI 7,85 3,5-11,4
CPK 148 25-190
CK-MB NO SIGNIFICATIVO
LDH 407 150-450
TROPONINA I 0,02
CALCIO 9,7 8,1-10,4
PT-INR 1,10 1-1,2
PTT-PTT 25,01 SECOND 20-40
RATIO 0,97
D-DIMERO <500 UG/L
RIF <500 UG/L
EMOCROMO URG
GLOBULI BIANCHI 4,58 4,3-11
RBC 5,32 4,5-6
EMOGLOBINA 16,3 13-17,5
PIASTRINE 222 150-450
EMATOCRITO 46,3 42-54

Questo è quello che mi hanno rilasciato questa mattina,la mia domanda è:
fino a che punto si puo stare "tranquilli sulla dilatazione dell bulbo aortico senza dover intervenire chirurgicamente??
La mia attività di pilota( moto velocità agonistica) la devo abbandonare?? in caso la posso proseguire a livello amatoriale??
Il dolore al petto che ho,che si accentua quando mi arrabbio e che si manifesta in diversi modi tipo bruciore proprio in mezzo allo sterno è dovuto a questa dilatazione dell bulbo aortico o è stato uno sforzo molto intenso che ho fatto in palestra (vogatore circa 20 gg fà) vedi primo post
Visto e considerato che non sono fuori peso,conduco una vita molto regolare,non fumo ,non bevo,mi nutro bene,la pressione arteriosa non è mai alta cosa dovro fare per contenere questa dilatazione?
Esiste una possibilità che questa dilatazione si riduca??

Lei mi dirà di chiedere al cardiologo che mi ha in cura ed ha ragione, ma mi poiacerebbe sapere anche la sua versione.
In ogni caso essendo essendo io una persona caparbia mi soo messo in testa di fare anche un ecg da sforzo e una coronografia,ritiene lei il caso??

Grazie mille per la sua/vostra attenzione e buona serata

Tony
Rispondi Con Citazione
  #5 (permalink)  
Vecchio 19-03-2010, 17:30 PM
L'avatar di Apollonia
Moderatrice Cuore in Salute
"Siamo tutti guerrieri nella battaglia della vita, ma
alcuni conducono ed altri seguono." Gibran
 
Località: campania
Apollonia
 
Nel forum da: Sep 2009
Messaggi: 21.426
Predefinito Riferimento: Dolore al petto

Citazione:
Originariamente Inviato da TonyRace Visualizza Messaggio
Eccomi,
visto che vi siete interessate vi dico cosa mi è stato detto e quali sono al momento i risultati degli esami,parto dall'elettrocardio gramma: Tutto nella norma.
ECOGRAFIA : Dilatazione del bulbo aortico con diametro massimo di 42mm e 41mm nel tratto intermedio ascendente.
Valvola aortica tricupidale/ lieve IAO
normali parametri di P/spessori /funzione sistolica ventricolare
normali gli atri per dimensioni. ( questo è quello che ho capito da come voi dottori scrivete)



ANGIO TAC: In condizioni basali ed in fase contrastografica arteriosa mirata alla valutazione delle valvolare aortico.
Regolare l'aorta toracica senza dilatazioni aneurismatiche ne dissezioni con diametro massimo di 42mm al bulvo e di 41 mm nel tratto intermedio dicendente.
Reolare l'emergenza dei tronchi sovraortici
Non segni di Tc di embolia polmonare centrale
Regolare l'aortas anche in addome superiore,come pure l'emergenza dei principali vasi viscerali.
No particolarità in ambito mediastinico ne parenchimale polmonare in presenza di circostriti artefatti da flusso dell'mdc in sede apicale a sn.

ESAMI DEL SANGUE: VALORI NORMALI
GLICEMIA BASALE 93 65-115
AZOTEMIA 40 18-53
CREATINEMIA 1,17 0,6-1.3
AST 25 10-35
GPT 21 9-43


BILIRUBINA TOTALE 1,15 0,1-1,1
BILIRUBINA DIRETTAA 0,23 0,0-0,25
BILIRUBINA INDIRETTA 0,92 0,1-0,85
AMILASI 43 5-100
COLINESTERASI 7,85 3,5-11,4
CPK 148 25-190
CK-MB NO SIGNIFICATIVO
LDH 407 150-450
TROPONINA I 0,02
CALCIO 9,7 8,1-10,4
PT-INR 1,10 1-1,2
PTT-PTT 25,01 SECOND 20-40
RATIO 0,97
D-DIMERO <500 UG/L
RIF <500 UG/L
EMOCROMO URG
GLOBULI BIANCHI 4,58 4,3-11
RBC 5,32 4,5-6
EMOGLOBINA 16,3 13-17,5
PIASTRINE 222 150-450
EMATOCRITO 46,3 42-54

Questo è quello che mi hanno rilasciato questa mattina,la mia domanda è:
fino a che punto si puo stare "tranquilli sulla dilatazione dell bulbo aortico senza dover intervenire chirurgicamente??
La mia attività di pilota( moto velocità agonistica) la devo abbandonare?? in caso la posso proseguire a livello amatoriale??
Il dolore al petto che ho,che si accentua quando mi arrabbio e che si manifesta in diversi modi tipo bruciore proprio in mezzo allo sterno è dovuto a questa dilatazione dell bulbo aortico o è stato uno sforzo molto intenso che ho fatto in palestra (vogatore circa 20 gg fà) vedi primo post
Visto e considerato che non sono fuori peso,conduco una vita molto regolare,non fumo ,non bevo,mi nutro bene,la pressione arteriosa non è mai alta cosa dovro fare per contenere questa dilatazione?
Esiste una possibilità che questa dilatazione si riduca??

Lei mi dirà di chiedere al cardiologo che mi ha in cura ed ha ragione, ma mi poiacerebbe sapere anche la sua versione.
In ogni caso essendo essendo io una persona caparbia mi soo messo in testa di fare anche un ecg da sforzo e una coronografia,ritiene lei il caso??

Grazie mille per la sua/vostra attenzione e buona serata

Tony
Ciao Tony, non sono medico ma ti rispondo lo stesso.
Gli esami di sangue sembrano tutti nella norma.
Per quanto riguarda il diametro del bulbo aortico ho letto che fino a 37 mm è normale. Però non penso che tu abbia motivi per preoccuparti, perchè negli atleti questa dilatazione è frequente. Però una volta all'anno devi fare dei controlli.
Il dolore che provi penso che sia dovuto a uno strappo muscolare toracico, e la conferma l'hai avuta dall'Ecocardio e dagli enzimi che hai ripetuto.
La prova da sforzo e la coronarografia non sono esami che una persona può decidere da sola se richiederli, è il medico curante che decide se è opportuno farne richiesta.
Per avere informazioni più scientifiche puoi rivolgerti al nostro Moderatore
Dott. Gennarino Borrello, più di questo il forum non può fare.
Un caro saluto e tienici informati
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 00:42 AM.


UPVALUE SRL - MILANO
Forum di discussione su argomenti di Salute, Medicina e Benessere

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2