ForumSalute

Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Cuore in salute > Problemi post-coronarografia e angioplastica

   
 
Filtra posts Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
  #1 (permalink)  
Vecchio 10-04-2011, 13:51 PM
L'avatar di sabbatino
 
sabbatino
 
Nel forum da: Apr 2011
Messaggi: 1

Problemi post-coronarografia e angioplastica


Salve a tutti,
cercherò di essere sintetico...
ho 53anni, 10 giorni fa ho accusato un dolore al petto e alla gola e sono andato all'ospedale, mi hanno eseguito una coronarografia e ho avuto la prima angioplastica perchè avevo una vena otturata al 100%, quando hanno finito, hanno tolto la sonda dall'inguine, mi hanno messo un punto di sutura sulla vena, e tutto ok.
Dopo 2 giorni hanno fatto una seconda coronarografia entrando dall'altra gamba per fare un'angioplastica ad una vena otturata al 74%.
Al momento che hanno tolto la sonda il medico, diverso dal primo, ha chiamato l'infermiere e si è allontanato e sono stato qualche minuto senza che nessuno mi tamponasse il taglietto all'inguine poichè avevano deciso di cambiare metodo facendo una chiusura a pressione.
Arrivato l'infermiere mi ha fatto delle pressioni sulla gamba e poi una fasciatura stretta.
La notte non ho dormito per il forte dolore e man mano mi si faceva un ematoma intorno la gamba di circa 15cm di altezza, anche perchè la fascia stringeva molto e non hanno voluto togliermela durante la notte nonostante i dolori. Al mattino l'hanno tolta e tutto è diventato nero, inguine, pube e coscia.
Adesso, da una settimana è ancora tutto un ematoma.

Ed ecco il punto
E' normale tutto ciò? C'è stato un errore? A cosa è dovuto? Che rischi corro?


Inoltre...
ho anche dei dolori interni dietro la schiena e al petto sulla destra, e ho un affaticamento più del normale anche per una passeggiata o salendo le scale accompagnati da dolori alle gambe, polpacci e retrocoscia...
che mi dite pure riguardo questo?

Tra meno di un mese ovviamente mi seguirà un cardiologo, ma vorrei sentire anche i vostri pareri condividendo questa mia esperienza.

Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...
Pancia gonfia e meteorismo addio! Bastano 90 giorni

Hai la pancia sempre gonfia e dolente, dopo i pasti e per tutto il giorno? Se il gonfiore e il meteorismo ti stanno condizionando la vita, è ora di reagire.

Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberarti del problema dell'aria nella pancia insegnandoti a rivedere la tua alimentazione e il tuo stile di vita, insieme all'utilizzo di soluzioni naturali efficaci come Endofit Gas Control.

Acquista Endofit Gas Control in farmacia, accedi GRATUITAMENTE al programma grazie al codice indicato nella confezione, segui il tuo percorso di apprendimento personalizzato e verifica i miglioramenti del tuo livello di benessere.

Approfitta subito di questa opportunità!


  #2 (permalink)  
Vecchio 10-04-2011, 23:07 PM
L'avatar di formix
ForumSalute - Senior
 
Località: Bologna
formix
 
Nel forum da: Sep 2010
Messaggi: 209
Predefinito Riferimento: Problemi post-coronarografia e angioplastica

Citazione:
Originariamente Inviato da sabbatino Visualizza Messaggio
Salve a tutti,
cercherò di essere sintetico...
ho 53anni, 10 giorni fa ho accusato un dolore al petto e alla gola e sono andato all'ospedale, mi hanno eseguito una coronarografia e ho avuto la prima angioplastica perchè avevo una vena otturata al 100%, quando hanno finito, hanno tolto la sonda dall'inguine, mi hanno messo un punto di sutura sulla vena, e tutto ok.
Dopo 2 giorni hanno fatto una seconda coronarografia entrando dall'altra gamba per fare un'angioplastica ad una vena otturata al 74%.
Al momento che hanno tolto la sonda il medico, diverso dal primo, ha chiamato l'infermiere e si è allontanato e sono stato qualche minuto senza che nessuno mi tamponasse il taglietto all'inguine poichè avevano deciso di cambiare metodo facendo una chiusura a pressione.
Arrivato l'infermiere mi ha fatto delle pressioni sulla gamba e poi una fasciatura stretta.
La notte non ho dormito per il forte dolore e man mano mi si faceva un ematoma intorno la gamba di circa 15cm di altezza, anche perchè la fascia stringeva molto e non hanno voluto togliermela durante la notte nonostante i dolori. Al mattino l'hanno tolta e tutto è diventato nero, inguine, pube e coscia.
Adesso, da una settimana è ancora tutto un ematoma.

Ed ecco il punto
E' normale tutto ciò? C'è stato un errore? A cosa è dovuto? Che rischi corro?


Inoltre...
ho anche dei dolori interni dietro la schiena e al petto sulla destra, e ho un affaticamento più del normale anche per una passeggiata o salendo le scale accompagnati da dolori alle gambe, polpacci e retrocoscia...
che mi dite pure riguardo questo?

Tra meno di un mese ovviamente mi seguirà un cardiologo, ma vorrei sentire anche i vostri pareri condividendo questa mia esperienza.
Lo sviluppo di un ematoma dopo puntura di arteria femorale è una complicanza possibile e descritta. Può essere un evento fortuito (capita...) oppure essere secondario ad una procedura compressiva inadeguata e frettolosa. Sicuramente nella notte si doveva controllare la zona della puntura sotto la fasciatura compressiva e valutare bene la cosa (il dolore così elevato non è normale se l'emostasi è corretta). Nella maggior parte dei casi il tutto si risolve con un fastidioso ed antiestetico livido, ma a volte la perdita di sangue può essere cospicua e causare anemia importante (con indebolimento generale). Il sintomo che però non lascia completamente tranquilli è la dolenzia in sede lombare che, nei casi sfortunati, può essere un segno di ematoma retroperitoneale, una complicanza potenzialmente molto grave (il sangue non si ferma nel cavo inguinale ma continua a versare nel retroperitoneo addominale). Anche se è passata una settimana (la complicanza può essere particolarmente grave subito dopo la procedura), consiglierei di avvisare quanto prima i medici dell'equipe che l'ha trattata. La devono vedere e, se vi è qualche dubbio, fare almeno un esame emocromocitometrico (se il dubbio resta elevato, di solito si fa anche una TC addome).
Probabilmente è solo l'ematoma inguinale, ma se debolezza e dolore lombare non spariscono prestissimo non esiti a farsi vedere ben prima del mese.

saluti

Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 11-04-2011, 17:13 PM
L'avatar di ugo
ugo ugo è offline
Cardiologo
 
ugo
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 2.217
Predefinito Riferimento: Problemi post-coronarografia e angioplastica

concordo pienamente

Rispondi Con Citazione
Rispondi  

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 09:02 AM.



Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits


Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2016, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2
CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
In vacanza senza allergie

Soffri di allergie a pollini, acari, muffe, oppure al nichel o ad alcuni alimenti e vuoi evitare che la tua vacanza si trasformi in un incubo? Prepara una valigia a prova di rinite...
I consigli dell'allergologo
Quando le gambe hanno sete

Soprattutto in estate, mantenere le gambe ben idratate è fondamentale per la loro salute: l'inaridimento è uno dei primi sintomi dell'insufficienza venosa e del ristagno del sangue.
Largo ad acqua e vitamine

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X