ForumSalute - Forum
  #1 (permalink)  
Vecchio 20-11-2006, 11:56 AM
L'avatar di Pagi
Member
 
Località: Emilia Romagna
Pagi
 
Nel forum da: Jan 2006
Messaggi: 36

eco al seno


Buongiorno a tutti, ho fatto la mia prima eco al seno e volevo scrivervi l'esito:
seno di tipo misto con componente ghiandolare prevalente con aspetti di distrofia microcistica di fondo, in particolare al G.I.I. di sin. è rilevabile un clister microcistico di 0,8 cm di cui consiglio controllo prudenziale fra 6/8 mesi.
Il Dott. che mi ha fatto l'eco mi ha detto di stare tranquilla e mi ha consigliato di rifare l'eco visto che questa per me era la prima volta e vuole vedere se la prox sarà ancora così.
Io xò sono lo stesso un pò in ansia qualcuno mi può dire qualcosa in + rispetto all'esito??
Grazie in aticipo.
Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...

  #2 (permalink)  
Vecchio 20-11-2006, 21:27 PM
L'avatar di Dott. Cirolla
Dott.Cirolla
MD,PhD Cancer Research
 
Località: ROMA
Dott. Cirolla
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 5.267
Predefinito

PER PAGI

Gentile amica la descrizione del suo esame strumentale di

recente attuazione depone per parenchima in MFC con

manifestazione di microcisti in G.I.I la maggiore del diametro

massimo di 0,8 cm che richiede monitoraggio a 6 mesi secondo

le linee guida FONCAM.Siamo nel campo delle neoformazioni benigne e

quindi irrilevanti dal punto di vista oncologico:le cisti per loro

natura altro non sono che dilatazioni dei dotti che si

riempiono di siero ma che in presenza di non iperstimolazione

possono anche svuotarsi senza richiedere emergenza terapeutica.



DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA

UNIVERSITA' DI ROMA LA SAPIENZA
Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 21-11-2006, 09:28 AM
L'avatar di Pagi
Member
 
Località: Emilia Romagna
Pagi
 
Nel forum da: Jan 2006
Messaggi: 36
Predefinito

Grazie Dottoressa per la risposta, è stata gentilissima ed ora sono molto più tranquilla!
Rispondi Con Citazione
  #4 (permalink)  
Vecchio 25-11-2006, 20:08 PM
L'avatar di Annarita74
Junior Member
 
Annarita74
 
Nel forum da: Nov 2006
Messaggi: 4
Predefinito

Gentile dott.ssa Cirolla,

Sono alla 33° settimana di gravidanza, la mia ginecologa mi ha prescritto una eco al seno, semplicemente per il fatto di avere in famiglia precedenti di tumore al seno, aimè maligno.

Durante l'esame è staro rilevato solo un fibroadenoma al seno sinistro. Non ne conosco le dimensioni, in quanto non ho ancora ritirato il referto.

Il medico che ha eseguito l'esame non è stato allarmista. Tuttavia, mi chiedo quanto ci sia da preoccuparsi realmente, ed eventualmente, quali potranno essere i passi successivi (esami, visite...).

C'è qualche relazione con il fatto che dall'inizio della gravidanza mi sono stati riscontrati tre fibromi all'utero, dai 2 ai 4 cm?

Dovrò prendere delle precauzioni in futuro per non far degenerare queste formazioni? Mi riferisco agli ormoni che sono contenuti nalla pillola anticoncezionale.


La ringrazio in anticipo per la disponibilità,

Annarita
Rispondi Con Citazione
  #5 (permalink)  
Vecchio 26-11-2006, 21:35 PM
L'avatar di Dott. Cirolla
Dott.Cirolla
MD,PhD Cancer Research
 
Località: ROMA
Dott. Cirolla
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 5.267
Predefinito

PER ANNARITA


Gentile amica la dscrizione della sua situazione clinica depone per riscontro di

fibroadenoma in QSE sn che compatibile per neoformazione benigna che va monitorata in

gravidanza con ETG e studio particolareggiato dell'area di interesse senza posizione

terapeutica alcuna.

Deve evitare in futuro di allattare dalla mammella con neoformazione e contrallarla

dopo circa un anno dall'allattamento.

Sicuramente rappresenta buona scelta l'uso di ormoni in modo non esasperato poiche' in

molti casi potrebbe causare degenerazione delle formazioni benigne.




DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
Rispondi Con Citazione
  #6 (permalink)  
Vecchio 26-11-2006, 21:45 PM
L'avatar di Annarita74
Junior Member
 
Annarita74
 
Nel forum da: Nov 2006
Messaggi: 4
Predefinito

Grazie dottoressa Cirolla,

pensando di non aver scelto la discussione giusta, ho riproposto la stessa domanda in una nuova discussione intitolata 'fibroadenoma'.

Il fatto che vada monitorato, vuol dire che non è escluso che possa degenerare in qualcosa di maligno? Soprattutto se vi sono sollecitazioni ormonali!

Dimenticavo di dire che ho 32 anni.

Grazie ancora,
Annarita
Rispondi Con Citazione
  #7 (permalink)  
Vecchio 26-11-2006, 22:18 PM
L'avatar di Dott. Cirolla
Dott.Cirolla
MD,PhD Cancer Research
 
Località: ROMA
Dott. Cirolla
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 5.267
Predefinito

PER ANNARITA


Gentile amica le neoformazioni benigne per loro natura non possono trasformarsi in

cancro anche sotto stimolazione ormonale.

Tuttavia non si esclude in pazienti negative per tumori maligni la possibilita' di

sviluppare patologie mammarie piu' importanti soprattutto difronte a fattori di

rischio quali la familiarita';pertanto e' fondamentale il ruolo della PREVENZIONE

SENOLOGICA con controlli strumentali periodici e videat senologico accurato che

dovrebbero effettuare tutte le donne ogni sei mesi secondo le linee guida FONCAM.



DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
Rispondi Con Citazione
  #8 (permalink)  
Vecchio 26-11-2006, 22:32 PM
L'avatar di Annarita74
Junior Member
 
Annarita74
 
Nel forum da: Nov 2006
Messaggi: 4
Predefinito

La ringrazio ancora per la sua risposta.

Mi ha molto tranquillizzata, anche se non intendo sottovalutare la necessità di monitorare la situazione, dati i precedenti familiari!

Giacché è così gentile, avrei ancora alcune domande: cosa sono il videat e l'ETG?

Evitare l'allattamento dal seno interessato, è una precauzione per me o per il bimbo?

Sarà sufficiente il latte di un solo seno (ammesso che ce ne sia in quello di destra) ?


Grazie,
Annarita
Rispondi Con Citazione
  #9 (permalink)  
Vecchio 30-11-2006, 16:31 PM
L'avatar di Dott. Cirolla
Dott.Cirolla
MD,PhD Cancer Research
 
Località: ROMA
Dott. Cirolla
 
Nel forum da: Jul 2005
Messaggi: 5.267
Predefinito

PER ANNARITA


Gentile amica per ETG s'intende esame ultrasuonografico del parenchima mamario che e'

il gold standard strumentale per i fibroadenomi e che si puo' ripetere piu' volte

senza controindicazioni.

Il videat rappresenta l'esame obbiettivo sviluppato dal medico dopo attenta

osservazione dei dati semeiotici sul paziente che insieme agli esami strumentali

consente la diagnosi corretta della patologia mammaria.

In genere alle pazienti con fibroadenoma consiglio di non allattare dal seno con

presenza di neoformazioni benigne a precauzione del neonato.



DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 21:15 PM.


UPVALUE SRL - MILANO
Forum di discussione su argomenti di Salute, Medicina e Benessere

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2