ForumSalute - Forum

ForumSalute - Forum (http://www.forumsalute.it/community/)
-   Educazione e scuola (http://www.forumsalute.it/community/forum_90_educazione_e_scuola_1.html)
-   -   scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida (http://www.forumsalute.it/community/forum_90_educazione_e_scuola/thrd_196057_scatti_dira_incontrollata_e_atteggiamento_di_sfida_0.html)

sissina 12-06-2013 08:53 AM

scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Citazione:

Originariamente Inviato da soraya (Messaggio 4472641)
Sissina, però a parte gli episodi di scatti incontrollati di ira a me sembra di capire che il bimbo sia particolarmente spaventato da qualcosa...che parli troppo spesso di morte, prima di dormire aveva paura di essere rapito da un malintenzionato...non so, e scusa la mia ignoranza con un figlio ancora troppo piccolo, ma non mi sembra tanto "normale"..è nell'intimità della sua casa, con mamma e papà che dovrebbero solo proteggerlo, come mai ha paura di essere rapito?Continuo a sostenere che, anche se gli episodi a scuola non sono a parere delle maestre così inquietanti (ma mi pare che abbia detto che voleva usare in modo improprio la matita o sbaglio?) sarebbe utile approfondire la cosa, non pensi? quoto Avamposta...

non è che lui non fa che sognare e pensare alla morte o al rapimento...
lui ha sempre avuto paura dei ladri: come alcuni bimbi hanno paura dei mostri lui ha paura dei ladri, questa del rapimento a me è sembrata un’estensione della paura dei ladri…
sulla morte non so che dire, nella sua classe purtroppo ci sono due bambini che hanno vissuto la morte di un fratello/sorella e a scuola ne hanno parlato in abbondanza, e poi c’è quel compagno che ogni tanto dice che vuole morire o uccidersi…
io vedo il suo “allora uccidetemi”, detto mentre viene sgridato o punito, come un “non mi considerate, non posso fare quello che voglio…“ cioè non un uccisione fisica ma uccisione della volontà della personalità… che è proprio come ci si sente quando si viene sgridati o puniti... io me lo ricordo ancora adesso

comunque mi rendo conto che attraverso un monitor è difficile riuscire a dare un quadro della situazione reale… tra l’altro ultimamente vengo pochissimo qui e quindi siete anche poco aggiornati su di noi e ci conosciamo un po’ meno di prima… quindi capisco che per voi sia difficile dire qualcosa di una situazione che poco conoscete se non attraverso il mio racconto…

soraya 12-06-2013 09:09 AM

scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Ok Sissina, io ho risposto sulla base di quello che hai detto, e ho premesso la mia ignoranza sull'età di tuo figlio perchè il mio è ancora piccolo e i miei nipoti sono adulti. Certo, la paura dei ladri è come quella dei mostri, ma ha anche fatto un sogno terribile in cui tu lo uccidevi come in un film dell'orrore. Se tu ritieni che non è necessario l'intervento di un esperto ci mancherebbe, noi siamo qui solo per consigliarti! Baci.

Ranchan 13-06-2013 12:07 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Magari i bimbi sono più irrequieti perchè sono stanchi...é un periodo di stanca questo un pò per tutti i bimbi....anzi vedo anche per gli adulti.

sky81 14-06-2013 20:34 PM

scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Perchè non fanno ricreazione fuori, nel parco?

Citazione:

Originariamente Inviato da sissina (Messaggio 4472627)
ricreazione quasi sempre in classe e se escono li tengono in un terrazzino di tre metri per uno e mezzo, nonostante abbiano a disposizione un intero parco... io credo che questo messo insieme ad alcune situazioni un po' di tensione, contribuisca già un po' a rendere isterici i bambini tranquilli... figuriamoci quelli che non sono tranquilli come ale...

non so... ecco... arrivano diverse lamentele dai genitori sull'irrequietezza dei loro bambini... ho come l'impressione che tutta la classe stia vivendo un periodo di disagio...


sky81 14-06-2013 20:35 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Ciao Sissina, secondo me sarebbe utile aiutare Ale in questo momento di difficoltà perchè è chiaro che esprime un disagio.
Il padre in tutto questo che ruolo ha?

sissina 15-06-2013 15:27 PM

scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Citazione:

Originariamente Inviato da sky81 (Messaggio 4474935)
Perchè non fanno ricreazione fuori, nel parco?

non lo sappiamo ma escono molto poco...

il padre... non saprei come rispondere... fa il padre... certo ha il suo carattere e spesso non lo lascia molto parlare, come non lascia parlare me, a volte si mette al livello del figlio e battibecca come fosse un amichetto che litiga... ma è comunque presente e focalizzato sulla situazione... fa quel che ci si aspetterebbe da un padre, con tutti i normali limiti di un essere umano...

se ha qualcosa di particolare, non riguarda la situazione casalinga o familiare... o si tratta di una sua personale ansia da prestazione, o si tratta della situazione un po' tesa e fuori controllo che c'è in classe...

questi due giorni di vacanza è stato il solito ale... ma a casa siamo solo noi tre, è difficile che le situazioni degenerino...

mah... io credo che sarebbe diverso se avesse davvero qualcosa che lo fa star male... il suo compagno che, sì ha un vero disagio, lo mostra in tante piccole cose, non vuole stare in mezzo ai suoi amici, non disegna mai a mano libera ma usa solo il righello... c'è tutto un contorno di comportamento che mostra che ha qualcosa che lo fa star male... ale no... l'unica cosa è che si è messo a "contestare" l'autorità e porta le situazioni a diventare insostenibili e infatti poi nn le riesce a sostenere... per me è più un problema di disciplina

dany72 15-06-2013 16:32 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Ciao, per quello che ho letto credo che la cosa migliore sia invece fare un centro estivo e sfogarsi lontano da quell'ambiente così soffocato....
Il problema però ti si ripresenterà a Settembre e cercherei di capire in che direzione muoversi...
A me il dubbio che è venuto è sul fatto che le maestre non vedano tanto il problema forse perchè ne sono parte (cioè non riescono a gestire la classe che è un pò agitata e quindi tendono a contenere e non far uscire forse per evitare che la situazione degeneri).
Quindi volevo chiederti se avevi valutato il fatto di cambiare classe o il margine di manovra che hai su Ale..
Perchè io non vedo molte soluzioni, o riesci a parlare con Ale e capire l'origine della sua insofferenza (ad es. lo prendono mica in giro i compagni?..se vedono che se la prende di solito i bambini sono maestri nel far leva sulle debolezze ed infierire) sperando di riuscire a fargli capire che comunque le critiche possono anche essere costruttive (quelle dette dalle maestre)..sennò l'alternativa è cambiar classe sperando in una classe meno irrequieta....

Avamposta 17-06-2013 15:38 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Non so, io sinceramente se ricevessi da Denny rispostacce, scene "isteriche" e roba simile gli direi chiaramente che o si dà una regolata all'istante o il centro estivo a vela non lo fa, ne fa un'altro dove giocano e si sfogano lo stesso, ma quello della vela lo vedo come una bella cosa che lui aspetta da tanto e che si deve anche meritare.
Per esempio Denny ultimamente si è beccato una megapunizione (perchè aveva fatto casino durante una recita a scuola, niente in confronto alle scene che descrivi te) e prima di riavere la Nintendo ha dovuto DIMOSTRARE di aver capito che ad ogni azione c'è una conseguenza. E ti assicuro che lo ha capito molto serenamente.

Ma non è che sei che che ti agiti e ingigantisci le cose? Perchè mi pare strano che delle maestre restino serene davanti a certi comportamenti ... anche se fosse solo emulazione (e sicuramente lo è) secondo me comunque non va bene ... a 7 anni l'autorità degli adulti non va intaccata, altrimenti a 15 che fanno?

Scritto così sembro una nazista ahahahahah vabbè, sapete bene che non lo sono e che sono anche moooolto easy con Denny, ma credo che ci siano dei paletti che non vanno scardinati: se il bambino vuole rispetto (continuare a copiare alla lavagna) DEVE dare per primo rispetto agli altri. Se il bambino vuole andare a Vela deve meritarsela.

sissina 17-06-2013 16:38 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
si l'opzione cambio classe è stata ventilata ma per il momento è rimasta solo una cosa detta ma non presa realmente in considerazione... perché prima di arrivare a tanto dobbiamo proprio essere sicuri che il problema stia lì... e magari prima è meglio parlarne un po' con le maestre di questo nostro dubbio

emy boh... ale si fa da oggi fino al 2 agosto ininterrottamente di centro estivo... che non è proprio il massimo perché, avrebbe anche bisogno di riposare e di prendere la vita un po' più lentamente: cambiare ritmi, alzarsi un po' più tardi al mattino e magari poter andare a letto dopo la sera... ma fino ad agosto non lo può fare...
io devo renderglielo più piacevole possibile, che assomigli più possibile ad una vacanza; il solito centro estivo, sempre lo stesso, è carino sì ma ormai è diventato come andare a scuola, il solito tran tran, la solita routine, le stesse persone, gli stessi luoghi... voglio che possa spezzare un po'
e così ho deciso di non mettere in discussione la vela, non ne ho parlato nemmeno a gu... non è un premio o una punizione... è semplicemente un pezzo della sua estate...

non è come levare la wii che naturalmente è stata la prima a partire...

non so forse davvero sono io che ingigantisco...
le maestre hanno chiamato a scuola numerose volte la mamma del bimbo che ha questi momenti, io non sono mai stata chiamata e note per episodi di questo tipo ne ha avuta una, poi altre bizze che ha fatto sono state tutte sedate sul momento, e io le ho sapute riportate da altri bambini...
mi sono un po' domandata come mai lei venga chiamata e io no, forse perché il comportamento di Ale non è così grave come sembra a me? è che mi fa andare fuori dai gangheri immaginarmi ale che fa o dice certe cose... e quando poi arrivano altri bambini a lamentarsi di lui a me viene un ribollimento di sangue a pensare che ha fatto certe cose e non mi ha detto niente...
ma forse è anche che ormai lo hanno un po' bollato e quando ha il berrettino girato qualunque cosa succeda diventa colpa sua...

boh ora starò un po' attenta al centro estivo... chiederò di riportarmi ogni episodio in cui lui si comporta male

Avamposta 17-06-2013 18:33 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
E magari fargli un discorsino? Tipo <>

Così per responsabilizzarlo. Perchè non è un animaletto ma un bambino intelligente e competentissimo! ;-)

Avamposta 17-06-2013 18:34 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Citazione:

Originariamente Inviato da sissina (Messaggio 4476757)
boh ora starò un po' attenta al centro estivo... chiederò di riportarmi ogni episodio in cui lui si comporta male

Dai già per scontato che risuccederà. Non passargli questo messaggio. Passagli il messaggio che sei sicura che non risuccederà perchè sai bene che lo può fare se vuole. :57:

Avamposta 17-06-2013 18:35 PM

Riferimento: scatti d'ira incontrollata e atteggiamento di sfida
 
Ovviamente parlo di episodi estremi, non se fa casino "normale", ok?


Adesso sono le 03:20 AM.

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2