ForumSalute

Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato respiratorio > Dolore alle costole

   
 
Filtra posts Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
  #1 (permalink)  
Vecchio 05-05-2011, 14:06 PM
L'avatar di SpiritOfSnow
 
SpiritOfSnow
 
Nel forum da: May 2011
Messaggi: 7

Dolore alle costole


Spero sia la sezione giusta per esporre questo problema..

Corro a livello amatoriale, diciamo un paio di volte a settimana, quando va bene 3. Oltre alla corsa solitamente vado 1 volta a settimana a nuotare, quindi posso definirmi almeno un pò allenato e in forma.

Sono alto 1.85 e peso 68-69kg (non si sa mai che possa servire come informazione.

Il problema sussiste in un dolore laterale alle costole (le ultime in basso) in caso di sforzo (forse) eccessivo.
Questo dolore si presenza in base al ritmo della respirazione, ad esempio in affanno quando aumento il ritmo respiratorio, e si può presentare dopo 10 minuti di corsa, così come dopo mezz'ora.

Al contrario se mantengo un ritmo di respirazione controllato e più "lento" posso tranquillamente correre per un ora senza questo problema.

Il dolore inizialmente è sopportabile, ma se non riduco il ritmo di respirazione non appena si presenta, oppure non mi fermo un attimo, diventa lancinante, quasi come un crampo, e mi impedisce di respirare.

Per intenderci se trattengo il respiro, il dolore svanisce, ma essendo in affanno per la corsa più di qualche secondo non riesco a trattenere, quindi nel caso di dolore forte devo aspettare 60-90 secondi, normalizzare il ritmo del respiro, e poi posso tranquillamente ripartire sempre facendo attenzione al ritmo.

Il dolore si presenta il più delle volte a destra, ma è capitato in alcune occasioni anche a sinistra, come già detto in condizioni di affanno e di ritmo di respirazione eccessivo.

Volevo chiedere, è normale che possano venire questi dolori (penso intercostali) dovuti a un ritmo eccessivo di respirazione? possono essere dovuti a una scarsa abitudine a correre?

Aggiungo che in passato ho fatto elettrocardiogrammi sotto sforzo, ma non si è riscontrata nessuna anomalia, ed inoltre che in passato ho sofferto di dolori intercostali alla schiena, risolti tramite esercizio fisico per potenziare la (scarsa) muscolatura.

Rispondi Con Citazione
Ti può interessare anche...
Pancia gonfia e meteorismo addio! Bastano 90 giorni

Hai la pancia sempre gonfia e dolente, dopo i pasti e per tutto il giorno? Se il gonfiore e il meteorismo ti stanno condizionando la vita, è ora di reagire.

Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberarti del problema dell'aria nella pancia insegnandoti a rivedere la tua alimentazione e il tuo stile di vita, insieme all'utilizzo di soluzioni naturali efficaci come Endofit Gas Control.

Acquista Endofit Gas Control in farmacia, accedi GRATUITAMENTE al programma grazie al codice indicato nella confezione, segui il tuo percorso di apprendimento personalizzato e verifica i miglioramenti del tuo livello di benessere.

Approfitta subito di questa opportunità!


  #2 (permalink)  
Vecchio 05-05-2011, 17:18 PM
L'avatar di cesarearezzo
dott. Cesare Arezzo
 
cesarearezzo
 
Nel forum da: Nov 2007
Messaggi: 398
Predefinito Riferimento: Dolore alle costole

Ritengo siano effettivamente dolori intercostali: tieni cono negli spazi intercostali decorre, parallelamente alla costa, il nervo intercostale. Dal tipo di dolore che riferisci sembrerebbe che tale nervo intercostale sia "stimolato" dal movimento.
A volte anche la semplice palpazione della zona interessata dirime il dubbio.

__________________
dott. Cesare Arezzo
www.cesarearezzo.it
www.malattierespiratorie.com
Specialista in Fisiopatologia Respiratoria
Dirigente Medico U.O. Fisiopatologia Respiratoria Ospedale San Paolo Bari
Diagnosi e Terapia dei Disturbi Respiratori Sonno-correlati

Rispondi Con Citazione
  #3 (permalink)  
Vecchio 05-05-2011, 20:34 PM
L'avatar di SpiritOfSnow
 
SpiritOfSnow
 
Nel forum da: May 2011
Messaggi: 7
Predefinito Riferimento: Dolore alle costole

è proprio situato tra costola e costola..

ma sarò sempre soggetto a questo tipo di dolore? o in qualche modo posso far si che non si presenti? (senza dover controllare la respirazione)

Rispondi Con Citazione
  #4 (permalink)  
Vecchio 06-05-2011, 17:54 PM
L'avatar di cesarearezzo
dott. Cesare Arezzo
 
cesarearezzo
 
Nel forum da: Nov 2007
Messaggi: 398
Predefinito Riferimento: Dolore alle costole

Sembra quindi trattarsi di un dolore intercostale. Potrebbe essere utile palpare la zona interessata. Parlane col tuo medico curante che, in caso di persistenza del diturbo potrà consigliarti.

__________________
dott. Cesare Arezzo
www.cesarearezzo.it
www.malattierespiratorie.com
Specialista in Fisiopatologia Respiratoria
Dirigente Medico U.O. Fisiopatologia Respiratoria Ospedale San Paolo Bari
Diagnosi e Terapia dei Disturbi Respiratori Sonno-correlati

Rispondi Con Citazione
  #5 (permalink)  
Vecchio 07-05-2011, 11:01 AM
L'avatar di SpiritOfSnow
 
SpiritOfSnow
 
Nel forum da: May 2011
Messaggi: 7
Predefinito Riferimento: Dolore alle costole

Ok la ringrazio !

Rispondi Con Citazione
Rispondi  

Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato



Adesso sono le 21:54 PM.



Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits


Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2016, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2
CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
Vampate e sudore: che disagio!

Calano gli estrogeni e aumentano le vampate di calore: in menopausa la sudorazione può diventare abbondante e provocare disagio. Ne soffri anche tu? Scopri come intervenire
Uomini in gamba? Non tutti...

L'insufficienza venosa e le sue conseguenze, come vene varicose e gambe gonfie, possono colpire anche gli uomini. E' bene che anche i maschi pensino alla salute delle loro gambe! Ecco come

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X