ForumSalute

Dolore al testicolo: quando deriva da infezioni alla prostata o alle vie urinarie

Dolore al testicolo: quando deriva da infezioni alla prostata o alle vie urinarie

07-02-2017 - scritto da Francesca F. Salute

Il dolore al testicolo spaventa, giustamente. L'andrologo ti spiega da cosa può dipendere e come intervenire nel modo giusto.

Sub-torsione del testicolo, varicocele, epididimite, infezioni alla prostata e alle vie urinarie: ecco alcune cause del dolore al testicolo.

 

Gli uomini dal medico ci vanno poco. Fin qui nulla di nuovo sotto il sole. Ma c'è un motivo che li spinge letteralmente a correre, dal medico: è il dolore al testicolo. Di solito si tratta di uomini giovani, giustamente in ansia perchè non sanno spiegarsi questo improvviso fastidio proprio lì, che si manifesta in qualunque momento della giornata, anche a riposo, e temono si tratti di qualcosa di grave.

Ebbene, a volte non si tratta di nulla di particolarmente preoccupante, ma che comunque merita la massima attenzione e una visita accurata da chi ha le giuste competenze, per trovare rapidamente la soluzione più appropriata.

 

Cosa dovrebbero sapere gli uomini quando si parla di dolore al testicolo? Lo spiega il Dott. Andrea Militello, medico chirurgo specialista in Urologia e Andrologia.

 

Nella foto, il Dott. Andrea Militello, Urologo e Andrologo a Roma, Rieti, Viterbo e L'Aquila.

 

Dott. Militello, oggi parliamo del dolore al testicolo. E' vero che è uno degli argomenti più presenti in un ambulatorio andrologico?

Sì, è vero: il dolore al testicolo è spesso causa di visita andrologica, chiesta tra l’altro con urgenza per una automatica ansia sopraggiunta. Ma, devo dire, è giusto che sia così.

 

Che funzioni ha il testicolo?

E’ la ghiandola sessuale principale, equivale all’ovaio nella donna e produce essenzialmente il testosterone e gli spermatozoi, che poi maturano nella struttura contigua: l’epididimo.

 

Da cosa dipende il dolore testicolare, quale può essere la causa?

Le cause sono svariate, per fortuna tutte individuabili: dalla sub-torsione del testicolo, una sorta di autostrozzamento, che quando è totale deve essere subito trattata, alla presenza di un varicocele, alla presenza di una epididimite sino ad arrivare a malattie più serie, come ad esempio un tumore.

 

Cosa intende per epididimite?

Come dicevo il testicolo continua la sua struttura con l’epididimo, dove maturano gli spermatozoi, che diventa poi dotto deferente il quale va confluire nella prostata insieme al canalino delle vescicole seminali. Se un uomo si ritrova alle prese con una infezione delle vie seminali, dell’uretra o della prostata (prostatite), molto probabilmente anche l’epididimo verrà “colonizzato” dai batteri patogeni, con possibilità di infezione (l'epididimite, appunto) e quindi manifestazione con aumento di volume e dolore. 

E' piuttosto comune il verificarsi di processi infiammatori quando l'uomo urina male, magari non del tutto: è il caso di chi ha una cistite in corso o una prostata ingrossata che impedisce alla vescica di svuotarsi completamente. Le infezioni delle vie urinarie sono spesso correlate ai problemi prostatici. E, come abbiamo visto, qui all'epididimo il passo è breve.

 

Come si può fare una diagnosi con così tante e troppe cause? Come ci si orienta?

Obbligatoria la visita andrologica confortata da una ecografia scrotale con ecocolordoppler, un esame che permette di individuare molte patologie e che consente una diagnosi immediata. Utile anche una valutazione con un esame del liquido seminale, spermiogramma e spermio coltura.

 

C'è qualcosa che un uomo può fare per rendersi conto, già da solo, di avere un problema ai testicoli?

L'autopalpazione dei testicoli è una buona abitudine che ogni uomo dovrebbe mettere in pratica, volendo anche tutti i giorni: consente di individuare qualcosa di duro, di anomalo all'interno del testicolo, e di rivolgersi prontamente al medico, senza lasciar passare tempo prezioso.

Per sapere come si esegue questa autopalpazione può essere utile dare un'occhiata a questo cartoon diffuso dalla Società Italiana di Urologia.

 

Ok, veniamo alla classica domanda che qualunque paziente le farebbe in ambulatorio: e le cure?

Questa non è una domanda: è il titolo di una tesi di specializzazione! Scherzi a parte, come ha ben capito sovo tante e varie le cause. Se il dolore è legato a una componente meccanica da sub-torsione sarà talvolta indicato un semplice intervento di orchi fissazione. Se il problema dipende da processi  infiammatori o infettivi allora la terapia sarà mirata in tal senso.

 

Con cure antibiotiche?

Le forme  batteriche inizialmente sì, poi si potrebbe continuare con terapie naturali, non aggressive, quali ad esempio il cranberry e l’uva ursina.

 

Mi permetto di aggiungere, vista la vastità dell’argomento, di avere una visione olistica. Ricordiamoci sempre che il dolore può avere una causa locale, ma anche di natura più centrale come ad esempio una neuropatia a livello del nervo pudendo o di una discopatia a livello vertebrale.

 

La ringraziamo, allora ci sentiremo per la prossima intervista.

Sarà sempre un onore e un piacere :-)

 


 

Articolo realizzato con la collaborazione degli esperti di Cose da Uomo, il programma GRATUITO che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni.

 

La tua prostata perde i colpi? E' ora di prenderti cura di lei!

Segui i consigli del programma Cose da Uomo pensato per la tua prostata e le tue vie urinarie. Registrarsi è semplice e GRATUITO.

Grazie al programma Cose da Uomo ricevi informazioni preziose per la tua salute intima. Fatti accompagnare in un percorso di cambiamento dei tuoi comportamenti, con consigli utili che ti permetteranno di raggiungere una migliore qualità di vita!

 

 

Leggi tutti gli articoli della rubrica dedicata alla salute della prostata.




A cura di Francesca F. Salute
ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter
ForumSalute su Google+
Francesca F. Salute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

La salute maschile a tappe: infografica

La salute maschile a tappe: infografica

Il numero delle malattie che colpiscono la sfera “intima” maschile purtroppo è costante in aumento. Tutta colpa di una cronica mancanza di prevenzione e di trascuratezza, in qualche modo tipiche dell’uomo, ma anche...

16/03/2017 - scritto da Francesca F. Salute

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
Pancia gonfia addio in 90 giorni!

Hai la pancia sempre gonfia, dopo i pasti e per tutto il giorno? Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberartene insegnandoti a rivedere l'alimentazione e lo stile di vita.

Scopri di più.
L'ansia ti scatena il sudore?

Il sudore nervoso causato dall'ansia e dallo stress può comparire all'improvviso e causare cattivo odore. Tuttavia può essere ben gestito.

Ecco come.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X