ForumSalute

L’importanza di una corretta pulizia dei denti per la salute della bocca

L’importanza di una corretta pulizia dei denti per la salute della bocca

20-01-2016 - scritto da Francesca F. Salute

Spazzolino e filo interdentale tutti i giorni, pulizia dal dentista ogni 6 mesi: ecco le regole per denti e gengive belli e sani.

Come si pratica la pulizia dentale in uno studio dentistico?

L’importanza di una corretta pulizia dei denti per la salute della bocca

L’igiene dentale è una buona abitudine che si apprende fin da piccoli e che non aiuta solo a conservare un alito fresco e gradevole, ma garantisce la prevenzione del deposito di placca e la possibile formazione di malattie delle gengive.

I dentisti ricordano sempre che è buona norma lavarsi i denti tre volte al giorno dopo i pasti principali, ma anche dopo aver fatto eventuali spuntini prima o dopo il pranzo.

Lo strumento principale per la corretta pulizia dentale resta sempre lo spazzolino, che permette di rimuovere residui più o meno visibili sulla superficie del dente; adottare una corretta tecnica di spazzolamento è, perciò, fondamentale se si vuol rendere il più efficace possibile questa pulizia.

Spesso, però, anche i migliori spazzolini possono lasciare delle tracce che, con il passare del tempo, possono creare problemi ai nostri denti. Anche l’utilizzo del filo interdentale, che spesso si accompagna a quello dello spazzolino, può non pulire completamente la superficie della bocca.

Se ciò che facciamo a casa non riesce a risolvere completamente il nostro problema è importante affidarsi a degli esperti, prenotando una visita per realizzare la pulizia dei denti presso uno studio dentistico affidabile.

Con questo articolo possiamo darvi alcuni importanti suggerimenti ed informazioni, se ancora siete indecisi sul da farsi.

Solitamente è buona norma ricorrere ad una visita di pulizia dentale ogni 6 mesi, per evitare che i residui sui nostri denti vadano a formare una maggior quantità di placca e tartaro, che dovrà poi essere rimossa con interventi maggiormente invasivi.

Il dentista o igienista, con l’utilizzo di particolari strumenti, può arrivare dove solitamente non riesce il nostro spazzolino, ma potrà anche individuare dei potenziali problemi che, se presi per tempo, saranno facilmente risolvibili senza interventi dolorosi.

Come si pratica la pulizia dentale in uno studio dentistico?

Si utilizza solitamente uno strumento ad ultrasuoni, fondamentale per il distacco in tutta sicurezza della placca, in modo che non vada ad intaccare lo smalto. Dopo essere intervenuti lungo tutta la superficie della bocca, possono essere utilizzate anche delle paste abrasive per lucidare il dente e togliere ulteriori residui e macchie che solitamente vengono provocate dall’utilizzo di nicotina, tè e caffè.

Alla fine dell’ablazione non ci ritroveremo solo con dei denti puliti, ma anche più forti.

L’eventuale dolore e fastidio che si può avvertire durante l’ablazione del tartaro è una delle paure che accompagnano sempre il momento della prenotazione di una visita di pulizia dentale. Questa percezione di dolore cambia da soggetto a soggetto e ciò è dovuto sicuramente anche alla quantità di tartaro che si è accumulata in bocca. Per una completa rimozione, in questo caso, è necessario eseguire un intervento più profondo con una maggior probabilità di avvertire fastidio (eventualmente, per soggetti particolarmente sensibili, si può utilizzare su richiesta anche una piccola puntura di anestetizzante, anche se solitamente non è una pratica necessaria).

La rimozione del tartaro con strumenti elettrici o a ultrasuoni è, quindi, senza dubbio un’operazione importantissima se si desidera sfoggiare un sorriso splendido e, soprattutto, se si vuole prevenire l’insorgenza di carie e malattie. Anche la robustezza dei denti, alla fine dell’ablazione, ne gioverà particolarmente con un sorriso che apparirà sbiancato e igienizzato.

 

Può interessarti anche:

I 10 cibi che mantengono sani i denti secondo i dentisti




A cura di Francesca F. Salute
ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter
ForumSalute su Google+
Francesca F. Salute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Lingua villosa: cos'è questa condizione curiosa?

Lingua villosa: cos'è questa condizione curiosa?

Se un giorno ti capitasse di svegliarti, guardarti allo specchio, tirare fuori la lingua, giusto per dare un’occhiata al colore, e accorgerti con raccapriccio che è diventata nera e sulla superficie stanno spuntando dei...

26/01/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X