ForumSalute

La dieta da seguire durante l'influenza, cosa mangiare quando siamo malati

La dieta da seguire durante l'influenza, cosa mangiare quando siamo malati

10-10-2013 - scritto da Paola P.

Qual è la dieta giusta da seguire durante una malattia da raffreddamento? Vediamo ci cibi che aiutano.

Cosa mangiare per guarire prima dall'influenza stagionale.

La dieta da seguire durante l'influenza, cosa mangiare quando siamo malati

Quando ci ammaliamo di influenza o di raffreddore dobbiamo seguire una dieta leggera ma nutriente, che ci aiuti nel processo di guarigione e dia una mano al nostro sistema immunitario mentre combatte l’infezione. Questi comuni malanni stagionali sono in genere di origine virale, ragion per cui non necessitano di una terapia antibiotica. Il nostro corpo, infatti, attraverso il suo sistema di difese guidato dagli anticorpi, è perfettamente in grado di debellare da solo gli agenti infettivi, a patto di essere in perfetta forma, diciamo così. E’ molto più rapida la guarigione da questo tipo di malattie quandole nostre condizioni di salute generali sono ottimali. Con la giusta alimentazione noi possiamo fare moltissimo sia per prevenire il contagio, sia, una volta contratto il virus, per sconfiggerlo.

Vero è che non dobbiamo neppure affaticare il nostro apparato digerente con cibi troppo pesanti o elaborati, perché anziché darci più energia, ce la sottrarrebbero. Meglio puntare su pasti frequenti e leggeri, che ci apportino le sostanze nutritive di cui abbiamo maggiormente bisogno quando abbiamo la febbre: zuccheri, vitamine, proteine e sali minerali. Cosa mangiare, dunque, nei giorni dell’influenza? Ecco qualche suggerimento utile per comporre dei menù light e rinforzanti:

  • Via libera a tutto ciò che contenga grandi quantità di vitamina C, come gli agrumi (arance, mandarini, clementini, limoni), i kiwi, i broccoli e i cavoli (da cucina in modo leggero, ad esempio al vapore perché la vitamina C viene distrutta dal calore eccessivo), peperoni e vegetali a foglia verde
  • Aglio e cipolla: antibiotici naturali con virtù antinfiammatorie e antivirali. Ottime le zuppe e le vellutate di verdure in cui siano presenti anche questi bulbi, magari addolciti nel latte
  • Un pizzico di peperoncino (ad esempio nelle minestre o nella pasta), che è febbrifugo e antinfiammatorio
  • Alimenti liquidi mineralizzanti tra cui i brodi (di carne, soprattutto il classico brodino di pollo, di pesce e di verdure) e le tisane alle erbe con effetto balsamico e calmante, come quelle all’eucalipto, alla menta e al timo
  • Riso: è il cereale più digeribile ed è perfetto durante la malattia, da consumare in brodo o bollito condito con olio extravergine d’oliva

 

Se oltre al raffreddore o all'influenza abbiamo anche la tosse o forme virali di tracheite e faringite, via libera al miele (che ha un effetto sedativo e fluidificante) e stop ai latticini (anche lo yogurt), perché contengono alcune sostanze che aumentano la produzione di catarro. Quando siamo influenzati, inoltre, è bene eliminare dalla dieta tutto ciò che sia troppo grasso e salato (come i salumi e i formaggi stagionati) perché questi alimenti favoriscono gli stati infiammatori. Durante gli stati febbrili, poi, è importantissimo mantenerci idratati, bevendo sia acqua che altri liquidi come succhi di frutta freschi, tè, tisane, latte e brodi.

Foto| via Pinterest




A cura di Paola P.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X