ForumSalute

Non mangi frutta e verdura? Ecco cosa può succederti

Non mangi frutta e verdura? Ecco cosa può succederti

11-07-2017 - scritto da Vanessa Pittiglio

Cosa succede al tuo organismo se non assumi giuste quantità di frutta e verdura? Ecco 8 conseguenze rischiose per la salute.

Dai problemi alla vista alla depressione, fino all'aumento del rischio di tumori.

Non mangi frutta e verdura? Ecco cosa può succederti

In una dieta equilibrata frutta e verdura sono una fonte importante di nutrienti, ricchi di acqua, fibre, vitamine, sali minerali e sostanze antiossidanti di cui il nostro organismo ha bisogno per svolgere le sue normale funzioni.

Anche se è possibile sostituire alcuni di loro con degli integratori, nessun supplemento dietetico può contenerli tutti. Inoltre, limitare o eliminare del tutto questi alimenti può causare notevoli conseguenze per la salute:

 

1) CARENZE NUTRIZIONALI

Possono manifestarsi sia carenze vitaminiche che minerali.

Le vitamine e minerali sono nutrienti essenziali contenuti negli alimenti in quantità molto piccole, ma sono necessari per il corpo umano. La mancanza di vitamine e minerali nella dieta può determinare l’insorgenza di alcuni stati patologici, come ad esempio:

  • Lo scorbuto (carenza di vitamina C)
  • Il beri-beri (carenza di vitamina B1)
  • La pellagra (carenza di vitamina B2)
  • Rachitismo ed osteomalacia (carenza di vitamina D)
  • Alterazioni cardiache (carenza di fosforo)

 

2) PROBLEMI DIGESTIVI

Frutta e verdura contengono fibre solubili e insolubili che non hanno un valore nutritivo o energetico, ma regolano anche i processi digestivi, la funzionalità intestinale e altre funzioni fisiologiche dell’organismo. Le fibre idrosolubili, per la loro caratteristica di essere solubili in acqua, formano delle soluzioni viscose che diminuiscono la pressione all'interno del tratto intestinale e possono aiutare a prevenire alcune patologie come la diverticolosi. Le fibre insolubili invece assorbono acqua e gas presenti nell’intestino, favorendo l’evacuazione e prevenendo alcuni disturbi come la stipsi.

 

3) AUMENTO DEL RISCHIO DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Secondo alcuni studi una dieta ricca di frutta e verdura può ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus. Consumare 8 o più porzioni al giorno di frutta e verdura, in particolare verdure a foglia verde come lattuga, spinaci, bietole, verdure crocifere come broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles, cavolo cinese e agrumi come arance, limoni, lime e pompelmo, riduce la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari.

 

4) INCAPACITA' A PERDERE PESO

La presenza di fibre, in particolare di quelle idrosolubili, rallentano lo svuotamento gastrico, fornendo un maggior senso di sazietà e impedendo grandi abbuffate soprattutto di cibi grassi e calorici.

 

5) AUMENTO DEL RISCHIO DI DIABETE

Le fibre idrosolubili hanno la capacità di ridurre o rallentare l’assorbimento di alcuni nutrienti come carboidrati e grassi, contribuendo in questo modo a migliorare il controllo della glicemia e dell’ipercolesterolemia.

 

6) AUMENTO DEL RISCHIO DI TUMORI

Numerosi studi suggeriscono che ci sia una correlazione tra l’assunzione regolare di frutta e verdura e protezione contro alcuni tumori. In particolare è stato visto che alcuni tipi di frutta e verdura, come le verdure non amidacee (come la lattuga), quelle a foglia verde, possono proteggere contro alcuni tipi di tumore come quelli della bocca, della laringe, dell’esofago e dello stomaco. È stato visto inoltre che ad esempio il pomodoro è una fonte importante di antiossidanti, in particolare di licopene, uno dei principali antiossidanti che sembra possa contribuire a proteggere uomini dal tumore alla prostata.

 

7) INNALZAMENTO DELLA PRESSIONE SANGUIGNA

Un’alimentazione ricca di frutta e verdura, come la dieta DASH, aiuta a combattere l’ipertensione. Inoltre secondo una meta-analisi è stato osservato che coloro che seguono una dieta vegetariana hanno una pressione sanguigna più bassa.

 

8) DEPRESSIONE E SBALZI D'UMORE

Secondo un recente studio spagnolo, chi consuma regolarmente frutta e verdura è meno soggetto a depressione e sbalzi d’umore, probabilmente legato alla presenza di alcune vitamine come la vitamina B6 o la vitamina B5.




Profilo del medico - Vanessa Pittiglio

Nome:
Vanessa Pittiglio
Occupazione:
Dottoressa in infermieristica e biotecnologie
Contatti/Profili social:


Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
VUOI DIMAGRIRE? ECCO IL SEGRETO

A tavola è difficile resistere alle tentazioni. Scegliendo i cibi giusti, però, perdere peso è più facile. Ecco gli alimenti meno ricchi di calorie ma che ti fanno un gran bene!
Scopri il menu.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X