ForumSalute

Piante afrodisiache per lui

Piante afrodisiache per lui

08-02-2013 - scritto da Amelie

Rimedi naturali contro eiaculazione precoce e ansia da prestazione

Come combattere l'ansia da prestazione con l'aiuto delle piante

Piante afrodisiache per lui

Un rimedio afrodisiaco è uno strumento che nell’uomo serve ad allungare la durata del rapporto sessuale. Sono infatti molti gli uomini che – a causa di troppa emotività spesso o di problematiche più serie – tendono a raggiungere l’orgasmo troppo rapidamente. Questo generalmente crea nel soggetto che soffre di precocità una serie di paure e ansie da prestazione che, alla lunga, come in un circolo vizioso non fanno altro che accentuare il problema.

Esistono molti rimedi farmaceutici per ovviare a questa problematica ma un consiglio per tutti i maschietti (o per le loro compagne) è quello di tentare prima la via naturale, se possibile.

Sono varie le piante in grado di aiutare nel caso di disfunzioni sessuali maschili di questo tipo.

Per avere risultati positivi sulla durata del rapporto ad esempio ci si può rivolgere al guaranà. La pianta ha infatti un effetto stimolante sul sistema cardiovascolare e agisce anche sul sistema nervoso centrale; essendo un vasodilatatore naturale, il guaranà aiuta a raggiungere l’erezione e a tenerla più a lungo. Più o meno è lo stesso il meccanismo alla base del ginseng. Alla pianta sono infatti attribuite proprietà afrodisiache grazie alla sua proprietà energizzante e regolatrice della pressione arteriosa. Con 40 grammi di radici di ginseng fatte macerare in 1 litro di vino di marsala è possibile ottenere un balsamo rigenerante ed energizzante.

Tonico e stimolante di psiche e muscolatura è infine la damiana; la pianta trova applicazione nel combattere disturbi come ansia da prestazione nell’uomo e eiaculazione precoce.

Se queste piante agiscono a livello fisico favorendo l’erezione e la durata del rapporto, non sono da sottovalutare piante rilassanti del sistema nervoso e ansiolitiche che possono far giungere l’uomo al rapporto sessuale con una condizione emotiva favorevole combattendo l’agitazione e quindi andando ad apportare beneficio anche dal punto di vista fisico.
Ho già parlato in passato delle proprietà calmanti e rilassanti di melissa e luppolo. Anche la lavanda è un grado di conferire rilassamento senza però privare il corpo di energia: come blando sedativo è possibile bere un infuso ottenuto con 1 grammo di fiori di lavanda in 100 ml di acqua, una tazza al giorno.



Articoli che potrebbero interessarti

Colite ulcerosa, rimedi naturali e alternativi

Colite ulcerosa, rimedi naturali e alternativi

La colite ulcerosa è una malattia cronica infiammatoria intestinale: abitualmente si tiene sotto controllo con dei farmaci e con l'ausilio di una dieta particolare (non curativa, ma capace di limitare i sintomi). Per quanto...

07/10/2015 - scritto da Cinzia I.

Il matrimonio è salutare ma fa… ingrassare

Il matrimonio è salutare ma fa… ingrassare

Chi si sposa, possibilmente non più di una volta, vive meglio e più a lungo. Sono tante le ricerche scientifiche che hanno studiato gli effetti della vita coniugale sulla salute di uomini e donne rilevando delle differenze...

30/08/2015 - scritto da Paola P.

Pillola dei 5 giorni dopo, con ricetta o senza?

Pillola dei 5 giorni dopo, con ricetta o senza?

L'Ulipristal acetato è un farmaco per la contraccezione d’emergenza, noto con il nome commerciale Ella One o semplicemente come pillola dei 5 giorni dopo: va assunto entro le 120 ore (5 giorni per l’appunto) da...

12/06/2015 - scritto da Cinzia I.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
Rinite Allergica e non allergica

La primavera è alle porte e i soggetti allergici sono già in allerta: a breve le giornate di sole porteranno con sé i primi pollini, e con loro i fastidiosi sintomi della rinite. Scopri di più
Gambe e lavoro sedentario?

Tutto il giorno immobili, le gambe diventano due macigni, ma cambiare lavoro non è la soluzione! Migliorare la circolazione si può, anche se si fa un lavoro sedentario.Scopri come

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X