ForumSalute

Usare sempre il doposole è essenziale

Usare sempre il doposole è essenziale

18-06-2013 - scritto da Nadia F.

L’importanza della crema doposole, da non sottovalutare.

Dopo l'esposizione, un bel doposole è proprio quello che ci vuole!

Usare sempre il doposole è essenziale L’arrivo dell’estate è bramato ardentemente soprattutto per la possibilità di rendere finalmente la pelle dorata e sensuale con lunghe e calde giornate al sole a mo’ di lucertola. Ma troppo sole, soprattutto se preso nel modo sbagliato, può far male.

E’ necessario, sempre, proteggere la pelle in maniera corretta applicando la giusta protezione e mantenendola sempre idratata con un buon doposole.

Spesso in molti ricordano di applicare correttamente la crema solare protettiva, ma dimenticano totalmente di utilizzare un buon doposole. Dimenticanza da non sottovalutare, ma vediamo insieme perché è importante usare una crema idratante specifica dopo una lunga giornata di sole.

Innanzitutto è bene precisare che dopo una giornata trascorsa in spiaggia, la prima cosa da fare è una doccia fresca che elimini salsedine e sabbia, e che lavi via le creme solari usate al mare.

Dopo la doccia va applicata la crema doposole, in commercio ne esistono diversi tipi.

Lenitive: hanno proprietà calmanti e sono l’ideale in caso di scottature. Alleviano infatti il dolore e attenuano il rossore.
Nutrienti e idratanti: che, appunto, nutrono e idratano la pelle per evitare che si secchi e perda luminosità.
Antinvecchiamento e antietà: in generale tutte le creme doposole hanno un effetto antinvecchiamento, poiché proprio grazie alle loro proprietà benefiche e rigeneranti della cute ne limitano i danni provocati dal sole.
Prolunganti di abbronzatura: contengono sostanze attivatrici dell’abbronzatura che stimolano la melanina e antiossidanti che prevengono l’invecchiamento cellulare.

Gli ingredienti ideali per lenire e idratare la pelle dopo l’esposizione al sole sono: allantoina, pantenolo, acido ialuronico, aloe vera, karitè, calendula, tiglio, jojoba, mandorle dolci.

Ad esempio, se la pelle è molto secca è meglio optare per una crema con una texture ricca, a base di burro, come quello di karitè, generalmente molto idratante. Se invece la pelle risulta molto arrossata, come su detto è meglio orientarsi su un doposole lenitivo e rinfrescante.

E’ importante, infine, ricordare che per un’idratazione profonda e un colorito sano è necessario bere tanta acqua e mangiare frutta e verdura.

Per le amanti del fai-da-te, scopriamo insieme come preparare a casa il nostro doposole.

Ingredienti:
• 1 tazza di tè verde
• 2 cucchiai di miele
• 1 cucchiaio di olio di oliva extra vergine
• 3 cucchiai di aloe vera in gel
• 20 gocce di olio essenziale di rosmarino
• 20 gocce di vitamina E

Prima di tutto bisogna preparare il tè verde e farlo intiepidire, non deve arrivare a temperatura ambiente. Poi bisogna aggiungere gli altri ingredienti mescolando lentamente, in modo che non si formino grumi. A questo punto è necessario lasciarlo riposare per 20 minuti in frigo.

Quando è pronto basta stendere il composto, lasciar agire per circa 20-30 minuti e poi risciacquare con acqua abbondante. In caso di irritazione o fastidio è consigliabile rimuovere immediatamente. Si può conservare il composto in frigo in un contenitore scuro fino ad 1 mese.


A cura di Nadia F.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Video: i consigli per gambe sane e leggere

Video: i consigli per gambe sane e leggere

Dall'alimentazione allo sport, dalle astuzie pratiche ai principi attivi specifici per la circolazione venosa: nel video realizzato dalla redazione di ForumSalute, i consigli che aiutano a combattere il gonfiore alle gambe dovuto...

19/04/2016 - scritto da Francesca F. Salute

Benvenuta primavera, addio gambe gonfie

Benvenuta primavera, addio gambe gonfie

Il gonfiore alle gambe è un disturbo comune nelle donne di tutte le età. La presenza di questo sintomo insieme a prurito, formicolio, crampi, dolore e pesantezza può indicare la presenza di una stasi venosa,...

24/03/2016 - scritto da Francesca F. Salute

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
Rinite Allergica e non allergica

La primavera è alle porte e i soggetti allergici sono già in allerta: a breve le giornate di sole porteranno con sé i primi pollini, e con loro i fastidiosi sintomi della rinite. Scopri di più
Gambe e lavoro sedentario?

Tutto il giorno immobili, le gambe diventano due macigni, ma cambiare lavoro non è la soluzione! Migliorare la circolazione si può, anche se si fa un lavoro sedentario.Scopri come

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X