10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #6 Dolore Pelvico

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #6 Dolore Pelvico

19-12-2014 - scritto da Viviana Vischi

Uno strano dolore pelvico durante i rapporti sessuali non è mai un buon segno, cosa può essere?

La malattia infiammatoria pelvica e il motivo per cui è meglio rivolgersi sempre ad un medico

10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #6 Dolore Pelvico Se sei una donna, hai senza dubbio notato e letto l'avviso che campeggia su una qualsiasi scatola di assorbenti interni: lasciare un tampone all’interno del corpo troppo a lungo può far sorgere complicazioni. Se ti sei sempre chiesta quali, oggi parleremo proprio di una tra queste: la malattia infiammatoria pelvica (Pelvic Inflammatory Disease - PID).

Un sintomo comune di tale malattia è il dolore o fastidio nella regione pelvica durante il sesso. La malattia infiammatoria pelvica è, infatti, un'infezione batterica dell'utero o delle tube di Falloppio che può rendere i tessuti di questa zona infiammati, gonfi e doloranti, causando dolori addominali e pelvici che possono manifestarsi come piccoli crampi o evolvere in dolori intensi e continui. L'infiammazione può inoltre causare cicatrici, cosa che può comportare diversi tipi di problemi come, ad esempio, la sterilità.

Una donna che ha contratto questa malattia può, infatti, avere problemi a rimanere incinta o essere maggiormente a rischio di gravidanza extrauterina (una gravidanza che si instaura fuori dell'utero, più comunemente nelle tube di Falloppio).

La malattia infiammatoria pelvica può anche essere la causa principale di ascessi o dolore pelvico cronico. I principali sospettati, quando si contrae questo tipo di patologia, sono le malattie sessualmente trasmissibili - il più delle volte clamidia o gonorrea - o qualsiasi fonte di batteri che viaggia fino agli organi riproduttivi. È importante rivolgersi immediatamente al medico se si avvertono dolori pelvici; lasciare, infatti, l’infezione incontrollata, può darle modo di diffondersi nel sangue o in altri tessuti del corpo, ma non solo: se una tuba di Falloppio è infetta e non viene trattata per tempo, potrebbe scoppiare.

La malattia infiammatoria pelvica colpisce circa tre quarti di un milione di donne ogni anno, e una su 10, in seguito alla malattia, non è più in grado di avere figli [fonte: Centers for Disease Control and Prevention]. Il dolore può molto spesso non essere terribilmente forte, ma può presentarsi insieme ad altri sintomi quali minzione frequente o dolore addominale. La diagnosi precoce è importante in quanto spesso i medici possono trattare rapidamente questa infezione con antibiotici. Tuttavia, nei casi in cui la malattia non è diagnosticata precocemente, può essere necessaria la chirurgia.

Ecco perché se lamenti crampi o forti dolori nella zona pelvica e addominale è importante rivolgerti subito al tuo medico curante o, ancora meglio, al tuo ginecologo.

Nel prossimo articolo: Mal di testa fulmineo, quali sono le cause?


Articoli che potrebbero interessarti

Cistite ricorrente: un problema femminile

Cistite ricorrente: un problema femminile

10/06/2019.   La cistite è la più comune tra le cosiddette IVU (infezioni alle vie urinarie), e sembra che abbia una particolare predilezione per il sesso femminile. Sono le donne, infatti, sia giovani che...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X