10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #7 Mal di Testa fulmineo

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #7 Mal di Testa fulmineo

03-01-2015 - scritto da Viviana Vischi

Il mal di testa è un dolore comune, lo conosciamo tutti, ma cosa si può nascondere dietro una comune cefalea?

Cos'è il mal di testa e perchè se è forte e improvviso può essere molto pericoloso?

10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #7 Mal di Testa fulmineo Il mal di testa è un dolore che tutti nella vita provano. Alcune persone ne soffrono in modo ricorrente o con maggiore frequenza, mentre altri ne avvertono un paio all’anno. Il mal di testa, chiamato anche cefalea, si identifica come un dolore localizzato all’interno della testa e alla parte superiore del collo.

Non è ancora del tutto chiaro perché questi segnali dolorosi vengano inizialmente attivati, ma siamo in grado di dire che le cefalee sono causate da mutamenti che avvengono nelle zone sensibili allo stimolo del dolore della testa e del collo come tessuti sottocutanei, occhi, orecchie, nervi, muscoli, seni paranasali e mucose.

Mentre i mal di testa spesso sembrano venire dal nulla e crescere lentamente, qualche mal di testa colpisce alla velocità di un fulmine, scoppiando in modo dirompente. Un mal di testa forte e fulmineo potrebbe passare presto come fa la maggior parte dei mal di testa, oppure questo misterioso evento potrebbe essere un segno di qualcosa di molto più grave. Se il tuo mal di testa è improvviso e ti provoca un dolore quasi accecante, potrebbe essere un segno di ictus o attacco ischemico transitorio (TIA).

Gli ictus accadono quando un coagulo di sangue o un pezzo di placca nelle vene o arterie si stacca e viaggia attraverso il corpo, facendosi strada verso il cervello. Quando questo accade, il coagulo può bloccare temporaneamente o parzialmente un'arteria, causando un attacco ischemico transitorio, o può bloccare completamente il flusso sanguigno, causando un ictus.

Oltre ad un improvviso mal di testa, altri segni di attacco ischemico transitorio e ictus possono manifestarsi in difficoltà neurologiche o cognitive, in difficoltà a parlare o a camminare. È anche possibile che un soggetto affetto da ictus possa improvvisamente cadere mentre è in piedi o sta camminando. Nel caso di attacco ischemico transitorio - spesso definito come un "mini-ictus" - i sintomi includono vertigini, problemi visivi temporanei o anche semplicemente difficoltà a tenere correttamente in mano una penna.

In entrambi i casi, bisogna subito richiedere l’attenzione di un medico. Gli ictus, infatti, hanno bisogno di immediata somministrazione di farmaci anticoagulanti che sciolgano i coaguli e ripristino il corretto flusso sanguigno.

E’ inoltre da tenere sempre presente che episodi di attacco ischemico transitorio sono spesso seguiti da un ictus vero e proprio.

Ricordati sempre che il dolore è il modo di cui si serve il tuo corpo per dirti che qualcosa è sbagliato, così da dare al medico la possibilità di scoprire cosa non va, prima che sia troppo tardi.



Nel prossimo articolo: Grave dolore addominale.


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X