10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #9 Dolore ai testicoli

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #9 Dolore ai testicoli

15-01-2015 - scritto da Viviana Vischi

Un misterioso dolore nella zona inguinale non è mai un buon auspicio, ma da cosa può essere provocato?

Un dolore ai testicoli può avere cause molte diverse, il nostro consiglio è sempre quello di consultare un medico, se questo persiste.

10 dolori misteriosi che non dovresti ignorare: #9 Dolore ai testicoli Non si dovrebbe mai ignorare un dolore alla zona inguinale, specialmente se interessa i testicoli. Molto spesso, infatti, questo tipo di dolore indica un malessere che potrebbe peggiorare esponenzialmente se ignorato per troppo tempo.

Un forte dolore ai testicoli, infatti, potrebbe essere provocato anche da un’ernia, da un cancro, oppure da una torsione testicolare causata da una contorsione del cordone spermatico, responsabile di un dolore straziante. Ignorarlo è a proprio rischio e pericolo…pericolo soprattutto per i propri testicoli.

Anche un colpo diretto ai testicoli può causare molto dolore, ma questo, nella maggior parte dei casi si allieverà gradualmente e naturalmente fino a cessare nei giorni successivi. In caso il dolore stenti a passare, però, potrebbero essersi formati dei coaguli di sangue tra le sacche di protezione dello scroto. Anch’essi si assorbiranno da soli nel giro di qualche altro giorno, ma se non dovesse succedere è ovviamente sempre consigliabile consultare un medico.

Responsabile del dolore ai testicoli può anche essere l’infiammazione dell'epididimo, un tubo a spirale situato nella parte posteriore di ogni testicolo e che funge da stoccaggio e sistema di consegna per gli spermatozoi. L’epididimite viene causata nella gran parte dei casi da una malattia sessualmente trasmissibile (MST) (es: clamidia, gonorrea…) o da un’infezione batterica.

Può invece capitare che il fastidio al testicolo sia accompagnato da una sensazione tattile per cui lo scroto sembra pieno di pasta. In questo caso presumibilmente il problema imputabile alle vene varicose, note per quanto riguarda i testicoli come varicocele. In caso di varicocele, infatti, le vene che collegano lo scroto con l’addome possono diventare incontinenti e dilatarsi impedendo così il deflusso di sangue venoso dal testicolo verso la parte alta del corpo. Questo fenomeno è riscontrabile soprattutto nel testicolo sinistro, mentre più raramente in quello destro. Il varicocele non influisce sull’erezione, ma il dolore provocato dalla pressione del sangue può frenare la risposta erettile a livello mentale.

E’ difficile che si parli di buone notizie se si sente improvvisamente dolore ai testicoli, e ignorare questo dolore nella speranza che andrà via da solo può causare, in uno dei casi peggiori, la perdita di un testicolo. Il rischio è abbastanza elevato per spingere anche l’uomo più impegnato a trovare il tempo di andare dal dottore.



Nel prossimo articolo: Dolore vago e casuale.
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Articoli che potrebbero interessarti

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

28/09/2021. Il cuore rappresenta l’organo centrale del nostro apparato circolatorio. È posizionato all’interno della gabbia toracica, a sinistra, e assolve alla fondamentale funzione di inviare e ricevere il sangue tramite i vasi...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X