11 cose da sapere sul caffè e la caffeina

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

11 cose da sapere sul caffè e la caffeina

18-06-2015 - scritto da Cinzia Iannaccio

Curiosità sulla bevanda più amata dagli italiani: il caffè.

Caffeina, vizi e virtù per la salute.

11 cose da sapere sul caffè e la caffeina

Il caffè è forse la bevanda più amata dagli italiani, lo strumento quasi indispensabile per svegliarsi ogni mattina, lo sprint necessario per superare il resto della giornata, magari a più riprese, l’occasione per fare due chiacchiere con gli amici. La caffeina, sostanza che lo caratterizza, dal punto di vista della salute sembra avere numerose proprietà benefiche (se assunta con moderazione): stimolante, contro la sonnolenza ed antitumorale.

Ma sappiamo veramente tutto sul caffè e la caffeina? Scopriamo insieme tutta la verità al riguardo.

 

  • La caffeina non è presente naturalmente solo nei chicchi di caffè. Tale sostanza si trova anche nei semi del cacao, nelle foglie dei vari tipi di tè, nelle bacche di guaranà e nelle noci di cola
  • Il caffè e la caffeina non sono sostanze tipiche dell’era contemporanea e moderna: proprio per le proprietà stimolanti riscontrate nelle piante di cui sopra sono utilizzate dall’uomo sin dall’antichità
  • Metabolismo della caffeina: un caffè stimola e risveglia l’organismo già dopo 15-30 minuti dalla sua assunzione ed il suo effetto dura in media 4 ore. Attenzione però perché l’emivita in circolo di questa sostanza dipende da molti fattori (età, peso, eventuale gravidanza, assunzione di farmaci e condizioni di salute del fegato). E’ per questo motivo che alcune persone possono assumere caffè anche ogni due ore senza avere disturbi di sorta mentre altre non riescono a dormire se si è assunto un caffè nel tardo pomeriggio: in alcuni casi cioè l’organismo può arrivare ad impiegare anche 8 ore per metabolizzare e smaltire la caffeina!
  • Benefici della caffeina: tiene lontano il sonno e la stanchezza agendo come stimolante del sistema nervoso centrale. Ciò facilita anche una maggiore attenzione intellettiva, facilità di concentrazione ed elasticità mnemonica e di ragionamento. Studi scientifici hanno inoltre evidenziato come la caffeina possa avere proprietà antitumorali e protettive per il cuore, ma senza eccedere nelle quantità ed in quest’ultimo caso in persone sane. L’effetto stimolante della caffeina è noto anche in caso di dieta e bellezza (si usa soprattutto nei cosmetici anticellulite e negli integratori alimentari per il controllo del peso)
  • Effetti negativi della caffeina: assunta in dosaggi eccessivi può provocare tachicardia, insonnia, ansia e nervosismo. Sul lungo termine troppa caffeina è associata a patologie cardiovascolari e nelle donne in stato interessante a scarsa crescita del feto. Le persone affette da malattie cardiache e in particolare da pressione alta o fibrillazione dovrebbero essere particolarmente accorte a berne in quantità moderate
  • Secondo l’EFSA (Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare) che ha analizzato tutti i dati al riguardo, la quantità generale di caffeina che una persona sana può assumere ogni giorno senza rischi per la salute, è di 400 mg: 4-5 tazzine di caffè
  • Donne incinte: per le donne incinte o che allattano (in quanto a sicurezza per il feto ed il neonato) non vanno superati i 200 mg di caffeina al giorno
  • Bambini e adolescenti: anche se non direttamente con il caffè i nostri figli assumono quasi con regolarità caffeina attraverso il cioccolato (soprattutto quello fondente) o bevande energetiche o alla cola: non dovrebbero assumere più di 3 mg di caffeina per kg di peso corporeo
  • Un caffè americano (solitamente 200 ml di liquido) in media contiene 90 mg di caffeina (un quarto di quanta ne si può assumere in tutto il giorno senza rischi per la salute)
  • Un espresso (molto più concentrato) circa 80 mg
  • Una lattina di cola 50 mg​

 

Fonte: EFSA

Foto: Pixabay



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X