5 porzioni di frutta al giorno per vivere più a lungo, più sani

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

5 porzioni di frutta al giorno per vivere più a lungo, più sani

10-07-2013 - scritto da Paola Perria

Un nuovo studio mette in luce le proprietà salutari della frutta e gli effetti sulla longevità

Ancora conferme sulle virtù di frutta e verdura

5 porzioni di frutta al giorno per vivere più a lungo, più sani Chi mangia tanta frutta, almeno 5 porzioni al giorno, vive più a lungo. Molti di vi prenderanno con giusto scetticismo questa affermazione, perché in effetti tante ne sentiamo sul legame tra alimentazione e salute, che poi vengono puntualmente corrette, quando non ribaltate del tutto. Prima, però, che gli scienziati di qualche Università di vattelapesca ridimensionino le virtù salutari della frutta, godiamoci, è il caso di dirlo, questa bella news che ci proviene dai ricercatori del prestigioso Karolinska Institutet di Stoccolma (Svezia).

Gli studiosi hanno effettuato una lunga sperimentazione coinvolgendo un campione di 70mila volontari adulti di età comprese tra i 45 e gli 85 anni, sia uomini che donne, per un lasso di tempo di 13 anni. In questo periodo i partecipanti sono stati monitorati sia per quanto riguardava le condizioni generali di salute che le abitudini di vita, quindi anche quelle dietetiche. Ebbene, al termine dello studio e dell'analisi incrociata di tutti i dati, pensate un po', è stato possibile concludere che coloro che avevano seguito un'alimentazione ricca di frutta e di verdura, avevano vissuto mediamente tre anni in più rispetto a chi, invece, di questi cibi faceva volentieri a meno.

Ma qual era la quantità giornaliera di frutta e verdura in grado di garantire una migliore qualità della vita e una durata superiore? I più longevi si sono dimostrati coloro che ne consumavano 5 porzioni ogni giorno. Il che significa che non solo il famoso numero 5 è valido per gli ortaggi (notizia già nota e ampiamente promossa dai nutrizionisti), ma che lo stesso vale per la frutta.

Cinque frutti al giorno (o fette, a seconda di cosa mangiamo), sono perciò "giusti" per tutti? Naturalmente dipende, considerando, ad esempio, che per i diabetici i carboidrati della frutta non sono tutti uguali e che è importante valutare il carico glicemico generale che include sia l'indice glicemico semplice dell'alimento (ovvero quanto rapidamente fa salire i livelli dellaglicemia nel sangue), che la quantità totale di carboidrati. In ogni caso, basta scegliere frutti poco calorici e con basso indice glicemico e il gioco è fatto.

La frutta è ricchissima di antiossidanti, sostanze che svolgono un cruciale ruolo anti-age, perché contrastano la formazione di radicali liberi responsabili di innescare processi ossidativi che alla lunga portano a malattie e invecchiamento. Inoltre, contengono acqua, sali minerali, vitamine, e zuccheri semplici, sostanze nutritive che mantengono il nostro corpo in salute, e pieno di energia. Una buona abitudine è quella di sostituire i dolci con una frutta, limitando i primi solo a qualche occasione. In estate, ad esempio, una fetta di anguria è l'ideale a fine pasto o per uno spuntino light e gratificante. E in inverno via libera agli agrumi, ricchi di vitamina C che potenzia il sistema immunitario... insomma, purché sia fresca e di stagione, via libera alla frutta, fino al prossimo studio...

A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X