Acufeni: quel fastidioso ronzio che non se ne va. A Roma un centro specializzato

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Acufeni: quel fastidioso ronzio che non se ne va. A Roma un centro specializzato

09-05-2014 - scritto da Patrizia Frattini

Al Policlinico Umberto I di Roma un centro specializzato nella cura degli acufeni, disturbi uditivi molto fastidiosi

Si definisce acufene un disturbo dell'udito che porta a sentire costantemente fischi, ronzii, fruscii e pulsazioni

Acufeni: quel fastidioso ronzio che non se ne va. A Roma un centro specializzato Un acufene, o tinnitus (come è chiamato il disturbo in latino e in inglese) è un disturbo dell'apparato uditivo che provoca la percezione di ronzii e rumori percepiti dall'orecchio come provenienti dall'ambiente esterno ma in realtà generati nell'apparato uditivo stesso. Le cause dell'acufene possono essere le più disparate e non sono ancora state completamente chiarite.

Questi "rumori fantasma" che solo chi soffre di questo disturbo riesce a percepire incidono, a volte anche pesantemente, sulla qualità della vita portando chi soffre di questo disturbo a provare ogni tipo di rimedio, dall'uso di ansiolitici all'ascolto di musica alta in cuffia. Si tratta di una patologia più diffusa di quel che si pensi, anche se difficile stabilire statisticamente l'incidenza di questo fenomeno nella popolazione poiché spesso gli acufeni sono transitori e altrettanto spesso vengono considerati percezioni comuni e ormai addirittura entrati nell'ambito delle associazioni popolari (si veda l'esempio della credenza popolare secondo cui se ci fischia un orecchio è perché qualcuno ci sta pensando).

Da uno studio del 1996 riferito alla popolazione italiana emerge che il 14,5% dei soggetti presi in esame ha riferito di avere sperimentato un acufene prolungato ma, nonostante tutti gli studi si attestino su percentuali intorno al 10%, solo il 3% della popolazione adulta si rivolge a uno specialista per il trattamento di questo genere di disturbo.

Fondato nel 1997, il Centro Acufeni (con sede dal 2004 presso l'Università "La Sapienza" di Roma, all'interno del Policlinico Umberto I) dell'A.I.R.S. onlus, l'Associazione Italiana per la Ricerca sulla Sordità, rappresenta un centro di eccellenza per il trattamento dell'acufene e mette a disposizione dei pazienti medici specialisti in questo settore e terapie mirate. Tra le principali terapie suggerite negli anni per il trattamento degli acufeni figurano:


  • TRT (Tinnitus Retraining Therapy) anche detta terapia del suono
  • stimolazione elettrica transcutanea
  • somministrazione di farmaci inibitori dei recettori NMDA del Glutammato (con lo scopo di ridurre la ipereccitabilità dei recettori cocleari)
  • studio delle Emissioni Otoacustiche (OAE), una tecnica che consente di rilevare un malfunzionamento delle cellule ciliate presenti nella chiocciola, il delicato organo che risiede nell'orecchio interno e le cui alterazioni sono spesso in grado di originare gli acufeni.

La presenza del Centro Acufeni all'interno del Policlinico Umberto I di Roma consente ai pazienti di usufruire anche dei servizi del Servizio Sanitario Nazionale per quel che riguarda gli esami diagnostici, la somministrazione delle terapie e i conselling riabilitativo.

Lo staff e i collaboratori del contro sono figure professionali specializzate e diverse tra loro, la cui interazione è necessaria per affrontare il disturbo in maniera integrata ed efficace: otorinolaringoiatra, audiologo, psichiatra, gnatologo, terapista della riabilitazione TRT, professionisti in audioprotesi, tecnici di audiometria.

Gli specialisti del Centro Acufeni visitano su appuntamento, da prenotarsi telefonicamente chiamando il numero di telefono 06 44700700 (mercoledì e venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.00). Alla prima visita il paziente viene generalmente sottoposto ad accertamenti di base e a questionari specifici per valutare il livello di gravità del disturbo, l'eventuale presenza di disagio psicologico, l'eventuale presenza di iperacusia (particolare intolleranza ai suoni provenienti dall'esterno). Una volta formulata una diagnosi il paziente riceverà la prescrizione del trattamento riabilitativo o farmacologico più adatto e verrà sottoposto a controlli periodici di follow up sino all'ottenimento del risultato e alla stabilizzazione della situazione clinica.

Per maggiori informazioni sugli acufeni è possibile visitare il sito dell'A.I.R.S. onlus a questo link.
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




A cura di Patrizia Frattini aka Rockcopy, copywriter e Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, da anni attiva (anche, ma non solo) nel settore dell’informazione scientifica e divulgativa.
Profilo Linkedin di Patrizia Frattini
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X