Aglio boom, meglio del Viagra

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Aglio boom, meglio del Viagra

17-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

In Inghilterra una trasmissione tv rivela le proprietà rivitalizzanti dell’aglio e nei supermercati le vendite si impennano

L'azione afrodisiaca dell'aglio sarebbe meglio di quella del Viagra

16/01/2007 - Vero alimento-medicinale, da sempre l’aglio è consigliato contro mal di testa, infezioni e malattie cardiovascolari, ma soprattutto è indicato come disinfettante dell’intestino. Grazie al suo contenuto di vitamina C, potassio, selenio, silicio e zolfo, questo alimento possiede altre proprietà interessanti: stimola il sistema immunitario, rafforza le ossa, migliora lo stato della pelle, dei capelli e delle unghie, è addirittura efficace contro la cellulite. Insomma, l’aglio fa bene alla salute. Fin qui niente di nuovo.
La vera novità è che la sua azione afrodisiaca naturale sarebbe meglio di quella del Viagra! Una rivelazione – fatta dalla BBC all’interno del programma “The Truth about Food” (la verità sul cibo) – che è bastata per farne impennare il consumo in Gran Bretagna: + 32% in pochi giorni! Secondo una ricerca riportata dalla trasmissione tv, quattro spicchi di aglio al giorno sull’arco di tre mesi possono ovviare ai problemi di erezione di cui soffrono molti uomini non più giovanissimi per colpa del colesterolo alto. Nei supermercati del Regno Unito (Paese in cui negli ultimi anni si sta assistendo a una grossa trasformazione delle abitudini culinarie) è ormai caccia a quello che è stato ribattezzato “l’alternativa naturale al Viagra”, e sembra che migliaia di uomini siano più che pronti a sopportarne il caratteristico odore in cambio di una migliore vita sessuale.
In realtà, sin dall’antichità l’aglio è considerato un afrodisiaco tanto che, proprio per questa sua particolare proprietà, sembra che nel medioevo il suo consumo fosse proibito nei monasteri. Del suo effetto “rivitalizzante” parlano Ovidio, che agli amanti consigliava “insalata di aglio e cipolle”, e Galeno, storico medico, che definiva tale bulbo “eccitante per Venere”. Insomma, “Italians do it better”, e gli inglesi provano a imitarli. Se ne sono accorti solo oggi? Peggio per loro, ma l’impennata di vendite Oltremanica è una buona notizia per la nostra economia. L’Italia è tra i principali produttori al mondo (nonché consumatori: circa 50 milioni di chili all’anno), e le nostre varietà entrano come condimento ricercatissimo nelle ricette più rinomate: l’aglio rosso di Sulmona e l’aglio polesano, e ancora l’aglio Massese, quello bianco di Vessalico, dell’Ufita, di Molino dei Torti, di Resia, gli agli rossi di Castelliri, di Nubia, di Procedo, il maremmano e l’aglio di Monticelli sono solo alcuni esempi delle specialità offerte sul territorio nazionale.
Detto tutto questo, come conciliare l’effetto virilizzante con il terribile rovescio della medaglia, ovvero un alito pestilenziale? Ecco qualche trucco: prima di tutto eliminare il cuore dell’aglio (il filamento verde all’interno dello spicchio), vero responsabile del fastidioso inconveniente, poi masticare foglioline di prezzemolo o qualche grano di caffé, oppure qualche seme di anice o cumino, mangiare lentamente una mela o un paio di cucchiai di miele. Un consiglio finale: se avete un incontro galante…ecco…magari evitate di rimpinzarvi di “bagna cauda”. Va bene che l’aglio sarà meglio del Viagra, ma c’è un limite a tutto!
Categorie correlate:

Coppia, relazioni, storie di vita




A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X