Allergia alla soia: sintomi e alimenti da evitare

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Allergia alla soia: sintomi e alimenti da evitare

09-05-2014 - scritto da Patrizia Frattini

L'allergia alla soia colpisce lo 0,5% della popolazione ed è diffusa soprattutto tra i bambini

Nella soia sono state individuate 16 proteine potenzialmente allergogene

Allergia alla soia: sintomi e alimenti da evitare La soia, pianta erbacea appartenente alla famiglia delle leguminose, è un alimento sempre più diffuso sulle tavole italiane che però, in molti casi, può essere causa di allergie alimentari. La soia infatti provoca allergie nello 0,5% della popolazione e, in particolare, nei bambini, in cui generalmente questo tipo di allergia si presenta intorno al terzo mese di età.

A causa della presenza di fitoestrogeni e alla mancanza di agenti ipoallergenici infatti sia l'UK's Chief Medical Officer che l'American Academy of Pediatrics sconsigliano l'ingresso della soia nel regime alimentare dei bambini.

Sebbene sia più rara la comparsa di questa allergia in età adulta, anche questa è una eventualità possibile. Può accadere quindi che l'allergia alla soia compaia a qualsiasi età e che si incominci ad avere problemi di allergia a seguito del contatto con alimenti che sino ad allora sono stati consumati senza problemi. I soggetti allergici alla soia potrebbero inoltre sviluppare allergie anche nei confronti di altri alimenti della famiglia delle leguminose, come arachidi, piselli, lenticchie, ceci e altro ancora. Proprio per questo al primo sospetto di una allergia alimentare alla soia è bene recarsi da uno specialista per arrivare a una diagnosi certa e verificare quali alimenti provocano la reazione allergica.

Tra i sintomi tipici di una allergia alimentare alla soia vi sono segnali come febbre, ipotensione e sonnolenza ma anche sintomi ben più evidenti come prurito, orticaria, eczema, broncospasmi e dispnea, vomito, problemi all'apparato digerente. Nei casi più gravi una reazione allergica alla soia può provocare anafilassi.

Una volta che lo specialista avrà diagnosticato una allergia alla soia sarà necessario eliminare completamente questo alimento dalla dieta per un periodo di tempo. In alcuni casi e con il benestare del medico sarà poi possibile reintrodurre gradualmente nel regime alimentare alimenti a base di soia, monitorando sempre l'eventuale ricomparsa dei sintomi.

Tra i prodotti contenenti soia, oltre naturalmente a quelli in cui la soia è specificamente citata, come la salsa di soia, figurano: tofu, cereali per la colazione, pane di segale, di grano duro e di granturco, dolci confezionati, salsicce e carni trattate, miso, fagioli in scatola. Attenzione dunque alle etichette dei prodotti che si acquistano, che per legge devono indicare la presenza di allergeni o se il prodotto è stato lavorato in uno stabilimento che processa anche allergeni.

Via libera invece agli alimenti con lecitina disoia e olio di semi di soia. Studi scientifici hanno infatti dimostrato che la maggior parte degli allergici alla soia tollera invece questi due derivati.

Foto: Pixabay.com
Categorie correlate:

Allergia e salute




A cura di Patrizia Frattini aka Rockcopy, copywriter e Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, da anni attiva (anche, ma non solo) nel settore dell’informazione scientifica e divulgativa.
Profilo Linkedin di Patrizia Frattini
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X