Allergie ed acari

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Allergie ed acari

08-09-2011 - scritto da Viviana Vischi

Quali sono le manifestazioni cliniche scatenate dall'allergia agli acari della polvere?

Sintomi e consigli utili in caso di allergia agli acari della polvere

 

Le manifestazioni cliniche scatenate dall’allergia agli acari possono essere: congiuntivite, oculorinite, rinite, faringite, tosse, asma, dermatosi, eczema.
I periodi dell’anno in cui si manifestano più frequentemente vanno dalla fine dell’estate all’autunno-inverno.
Elevate concentrazioni di Acari (detti anche acari della polvere) si rilevano nei materassi, nei cuscini, nelle poltrone e nei divani imbottiti.
Generalmente si ritiene che le manifestazioni cliniche siano legate alla quantità dell’allergene disperso nell’ambiente, per questo si suggeriscono delle norme di bonifica ambientale a tutela dei pazienti allergici agli acari (meno acari, meno crisi).

- Utilizzare un panno umido per la pulizia degli ambienti e degli oggetti.
- Pulire giornalmente la camera da letto eliminando tutti i ricettacoli di polvere (tappezzeria, moquette, tappeti, peluche, giocattoli, libri, riviste, ecc.
- Arieggiare giornalmente la camera da letto e bisettimanalmente esporre al sole o ad aria asciutta materassi e cuscini.
- Per i piccoli prediligere giocattoli in gomma o facilmente lavabili.
- Rivestire i materassi e i cuscini con rivestimenti speciali anti-acaro e per il lavaggio degli stessi attenersi alle istruzioni delle ditte produttrici.
- Materassi e cuscini in lattice, non vanno utilizzati, in quanto tale materiale potrebbe costituire una fonte di allergia.
- La biancheria del letto deve essere cambiata regolarmente bisettimanalmente e lavata con acqua ad elevata temperatura.
- Lavare a secco le coperte, il copriletto ecc.
- Preferire arredamenti semplici come letti in legno, metallo e comunque non imbottiti che non trattengano la polvere.
- Nelle pulizie utilizzare “strofinacci cattura-polvere” o aspirapolvere dotato di “microfiltro antì-allergico”.
- Durante le pulizie domestiche, il paziente non dovrebbe essere in casa.
- Preferire pavimenti lisci facilmente lavabili.
- Non tenere animali, piante, tende pesanti nella camera da letto.
- Impiegare acaricidi.
- Se l’ambiente è umido utilizzare deumidificatori.
- I muri è preferibile che siano tinteggiati.
Dr. Cosimo Angelo Pasquale Bruno
http://allergia.interfree.it/
 

 



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X