Allergie: numerosi gli allergeni, numerosi i sintomi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Allergie: numerosi gli allergeni, numerosi i sintomi

10-11-2015 - scritto da Laura C.

Il nostro sistema immunitario ci difende ogni giorno contro germi e virus ma a volte si scatenano delle reazioni allergiche a causa di sostanze solitamente innocue.

I diversi allergeni e i sintomi più comuni che questi scatenano nell'organismo.

Il nostro sistema immunitario è una validissima barriera contro le infezioni che possono insorgere dopo l'attacco di agenti esterni. Una fitta rete di mediatori chimici e cellulari riconoscono queste sostanze estranee e impediscono al nostro organismo di ammalarsi. A volte però alcune sostanze, solitamente innocue, vengono riconosciute come dannose e da quel momento si scatena la reazione allergica.

Queste sostanze vengono definite allergeni e ne esistono di vari tipi, basta pensare al polline o agli acari della polvere.

I sintomi a carico del sistema respiratorio sono sicuramente quelli più comuni. Essi sono per lo più provocati dalle pollinosi o delle allergie agli animali domestici.

Pollinosi

La pollinosi interessa determina tosse, arrossamento e lacrimazione degli occhi, starnuti e sintomi asmatici. L’allergene è il polline, polvere molto fine coinvolta nel processo riproduttivo delle piante e per questa ragione viene trasportato nell’aria dall’apparato maschile a quello femminile.

Allergia agli animali domestici

Relativamente alle allergie agli animali domestici, ad esempio al pelo del cane o a quello del gatto, l’asma è il sintomo predominante. Il vero allergene non è in realtà il pelo degli animali ma alcune proteine che si trovano nella loro pelle, nella saliva e nelle urine.

Allergie alimentari

Il nostro organismo può reagire in modo “esagerato” anche nei confronti del cibo, in questo caso però bisogna distinguere le allergie alimentari dalle intolleranze. L’allergia alimentare è una forma specifica di reazione ad alimenti o a componenti alimentari che attiva il sistema immunitario. Gli anticorpi, rilasciati dopo il riconoscimento dell'allergene, che può essere per esempio una proteina presente nell’alimento, determinano il rilascio di sostanze chimiche organiche, come l’istamina, che provocano vari sintomi: prurito, naso che cola, tosse o affanno ma anche mal di pancia, orticaria e senso di soffocamento. Le allergie agli alimenti o ai componenti alimentari sono spesso ereditarie e vengono in genere diagnosticate nei primi anni di vita. L’intolleranza alimentare coinvolge invece il metabolismo e non il sistema immunitario. Un tipico esempio è l’intolleranza al lattosio: le persone che ne sono affette hanno una carenza di lattasi, l’enzima digestivo che scompone lo zucchero del latte. I sintomi più comuni di questo tipo di disturbo sono: senso di stanchezza, diarrea, gonfiore e crampi addominali.

 

Categorie correlate:

Allergia e salute




A cura di Laura C., Dottoressa in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, redattrice medico-scientifica dal 2013.
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X