ForumSalute

Benvenuta primavera, addio gambe gonfie

Benvenuta primavera, addio gambe gonfie

24-03-2016 - scritto da Francesca F. Salute

Gonfiore alle gambe, prurito, formicolio, crampi, dolore e pesantezza possono indicare la presenza di una stasi venosa, problema che si accentua con l'arrivo del caldo.

Gambe gonfie: come intervenire in primavera, in vista dell'estate.

Il gonfiore alle gambe è un disturbo comune nelle donne di tutte le età. La presenza di questo sintomo insieme a prurito, formicolio, crampi, dolore e pesantezza può indicare la presenza di una stasi venosa, cioè della difficoltà del sangue a risalire dai piedi verso l’alto.

Con l’arrivo della primavera il gonfiore alle gambe e alle caviglie può peggiorare. Niente di grave, ma comunque un bel fastidio, e non solo dal punto di vista estetico. In primavera le temperature iniziano ad alzarsi, si abbandonano le calze a compressione che davano una mano a contenere il problema e si indossano ancora le scarpe chiuse che possono favorire una dilatazione dei vasi sanguigni. E quando il sangue non circola bene, le gambe ne risentono.

 


 

Articolo realizzato con la collaborazione degli esperti di Stasiven, il tuo alleato contro le gambe gonfie disponibile in farmacia.

 

Gambe gonfie e pesanti? Cellulite? Stasiven è la risposta

Prurito, formicolio, cellulite, pesantezza e gonfiore sono segnali della stasi venosa, cioè della difficoltà del sangue a risalire dai piedi verso l’alto.

REGALA BENESSERE E LEGGEREZZA ALLE TUE GAMBE. STASIVEN FUNZIONA!

IL TUO ALLEATO CONTRO LE GAMBE GONFIE
Integratore alimentare e dermocosmetico che aiutano a contrastare pesantezza e gonfiore degli arti inferiori e a restituire vitalità al microcircolo.

STAMPA il promemoria e consegnalo al tuo farmacista

 


 

Le cause che portano alla stasi venosa e a gambe gonfie e pesanti sono diverse.

La vita sedentaria, a casa o al lavoro, costringe a rimanere in piedi o sedute per molte ore. Stare per troppo tempo sempre nella stessa posizione senza sgranchire le gambe rallenta il flusso del sangue e favorisce l’accumulo di liquidi in questa parte bassa del corpo.

Anche gli ormoni femminili, progesterone ed estrogeni, influenzano lo stato e il benessere delle gambe. Gli ormoni estrogeni indeboliscono le pareti dei vasi, facilitano la ritenzione di acqua e sodio, aumentano la permeabilità dei capillari e riducono gli ormoni della tiroide, che prevengono l’accumulo di grassi. Tutti questi effetti ormonali aumentano la fragilità dei vasi, i ristagni di liquidi e peggiorano i sintomi come crampi, gonfiore e formicolii alle gambe. La situazione può peggiorare in gravidanza, menopausa e con l’utilizzo della pillola anticoncezionale.

Si può iniziare a contrastare la stasi venosa già a partire dalla primavera. Una buona prevenzione consente di passare meglio l’estate, quando il caldo raggiunge davvero temperature in grado di aggravare lo stato compromesso delle vene fino alla comparsa di dolore alle gambe. 

Quali sono le piccole mosse che possono prevenire la stasi venosa e la comparsa di gambe gonfie?

  • Un pieno di acqua e vitamina C. Il benessere degli arti inferiori si può ottenere a tavola bevendo molta acqua per contrastare il gonfiore e la ritenzione idrica. I vegetali a foglia verde, peperoni, pomodori, kiwi e agrumi sono tutti prodotti che contengono la vitamina C, che stimola la produzione di collagene in grado di rafforzare la parete dei vasi sanguigni e ripristinare la corretta circolazione del sangue dal basso verso l’alto
  • Dare alle gambe il giusto sostegno. Non bisogna abbandonare del tutto le calze elastiche, che permettono al sangue di ritornare più velocemente al cuore, passare più rapidamente attraverso i reni per migliorare la diuresi, con effetto sgonfiante sulle gambe. Piuttosto, scegliere quelle a bassa compressione graduata, leggere e composte da una fibra sottile che aiuta la traspirazione della pelle. Si possono indossare le calze elastiche la sera, se si vuole evitare di avere troppo caldo alle gambe durante il giorno
  • Fare andare le gambe! Il moto fa benissimo alle gambe, a patto di scegliere lo sport giusto. La danza e il nuoto, ad esempio, stimolano la circolazione senza sottoporre vene e capillari a traumi ed eccesivo stress. Con l’arrivo della primavera, perchè non farsi contagiare dalla voglia di un tuffo benefico in piscina?!
  • Più forza a vene e capillari. Per dare più vigore ed elasticità alle pareti dei vasi si possono assumere meliloto, cumarina e centella asiatica, estratti naturali con proprietà antinfiammatorie, che stimolano il drenaggio dei liquidi, aiutano a proteggere le vene e ristabiliscono la corretta circolazione sanguigna



A cura di Francesca F. Salute
ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter
ForumSalute su Google+
Francesca F. Salute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Gambe gonfie e stasi venosa? Fai ballare i piedi!

Gambe gonfie e stasi venosa? Fai ballare i piedi!

Un lavoro sedentario di 8 ore alla scrivania o in piedi davanti ad un bancone, non rappresenta certo l’ideale per la salute delle gambe. Eppure sono tante le persone che, a causa del lavoro, alla sera si ritrovano con...

19/09/2016 - scritto da Paola P.

Gambe e tatuaggi: in quale punto farli?

Gambe e tatuaggi: in quale punto farli?

Senso estetico, appartenenza o affermazione: sono questi i tre significati che può assumere un tatuaggio, che può essere definito come una forma di comunicazione non verbale che esprime un sentimento vissuto in quel...

08/07/2016 - scritto da Francesca F. Salute

Gambe gonfie e stanche? Prova con lo yoga!

Gambe gonfie e stanche? Prova con lo yoga!

L’80% delle donne soffre di ritenzione idrica, un accumulo di acqua sotto la pelle che può portare a comparsa di cellulite, vene varicose, gambe gonfie e stanche. Tutti questi sintomi nascondono alla base una cattiva...

29/06/2016 - scritto da Francesca F. Salute

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X