Caduta capelli: ci pensa il miglio

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Caduta capelli: ci pensa il miglio

22-03-2010 - scritto da Viviana Vischi

Caduta capelli: il miglio è un cereale poco utilizzato ma fa un gran bene alle chiome che, grazie ai suoi nutrienti, crescono più forti e più velocemente

Caduta dei capelli: i benefici del miglio

Caduta capelli: ci pensa il miglio

 

 

I cambi di stagione influiscono negativamente sui nostri capelli. In primavera e in autunno ne cadono di più ma, soprattutto, in questo periodo a rovinarne l’aspetto sono l’opacità, la secchezza, la tendenza ad aggrovigliarsi, la mancanza di brillantezza: è come se le chiome avessero consumato tutte le loro riserve energetiche durante l’inverno, fino ad apparire spente, sfibrate, prive di vita. E il problema è ancor più evidente per chi ha i capelli lisci e sottili, o per chi fa tanto sport e quindi è costretto a lavarli molto spesso.Caduta capelli: l'importanza di nutrire le chiome
Contro la caduta capelli mai come in questa stagione è dunque utile nutrire le chiome sia dall’esterno, attraverso fiale e shampoo che agiscano sulla radice e sul cuoio capelluto, sia dall’interno, attraverso integratori alimentari. Da quest’ultimo punto di vista, un occhio di riguardo particolare lo merita il miglio.

Miglio contro la caduta capelli: chiome più forti e robuste
Poco utilizzato da noi, dove è conosciuto più che altro come becchime per uccelli, considerato invece alimento base per le popolazioni africane e asiatiche dove le donne hanno capelli lunghi e folti, il miglio è un cereale ricco di sostanze che favoriscono la ricrescita e la vitalità dei capelli e che li rendono più lunghi, lucidi, robusti ed elastici: sono la cistina, la metionina, il magnesio, le vitamine e il ferro, elemento base della tricologia. Se ne consiglia l’uso quando le chiome sono più deboli e facili alla caduta ma anche come cura preventiva: il miglio, infatti, agisce sul bulbo, “risvegliandolo dal letargo” (purché non del tutto atrofizzato) e fornendogli tutti i nutrimenti che servono a favorirne la salute. Più il follicolo sarà riattivato, maggiore sarà la naturale ricrescita laddove i capelli si sono persi.

Il miglio: meglio attraverso la dieta o appositi integratori alimentari?
A chi sostiene che, anziché sotto forma di integratore o prodotti per uso topico, il miglio sia meglio assumerlo con la dieta, rispondiamo che, certamente, si tratta di un alimento benefico, ma se l’obiettivo è ottenere risultati evidenti in termini di salute e bellezza dei capelli, da solo fa un po’ poco: bisognerebbe mangiarne veramente molto! Vale comunque la pena provarlo: è buono, digeribile e ha un alto valore biologico. Inoltre, è privo di glutine, quindi adatto anche a chi soffre di celiachia.
Per quanto riguarda gli integratori alimentari, i prodotti a base di miglio esistenti in commercio danno ai capelli tutti i nutrimenti necessari per ritardarne la caduta, favorirne una crescita più veloce e garantirne una maggior foltezza. Tra questi prodotti uno dei più conosciuti è il Migliocres, trattamento in capsule, fiale e shampoo. E' adatto per capelli che cadono, deboli, sfibrati, privi di vita. I suoi ingredienti, oltre al miglio, sono fitoestratti che ne potenziano i risultati.

Il miglio: come cucinarlo
Una volta acquistato, il miglio va lavato in uno scolapasta e fatto bollire come se si trattasse di un risotto, a fuoco lento, mescolando bene, in una quantità d’acqua doppia rispetto alla quantità di miglio che si desidera mettere in tavola. E’ pronto in 20 minuti e lo si può condire a piacere, con verdure, olio crudo, parmigiano. Si possono preparare anche delle sfiziose polpettine da passare in forno. Magari un piatto di questo tipo non farà miracoli per i capelli ma, grazie alla sua carica rivitalizzante ricostituente, ci darà certamente una marcia in più per affrontare il cambio di stagione!

 

 



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X