Cannella: da rimedio per lo stomaco ad elisir d'amore

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Cannella: da rimedio per lo stomaco ad elisir d'amore

03-07-2013 - scritto da Valeria Grisanti

La cannella possiede molte proprietà: fa bene a stomaco e sistema immunitario oltre ad essere considerata una pianta afrodisiaca

Proprietà ed usi della cannella

Cannella: da rimedio per lo stomaco ad elisir d'amore La cannella è utilizzata come spezia per addolcire e dare quel tocco di particolarità a molti manicaretti. Chi non adora la cannella e il suo sapore particolare e inconfondibile? Da oggi per tutti i golosi arriva una novità interessante: la cannella infatti non è solo buona, ma fa anche bene al nostro organismo.

Recenti studi infatti hanno dimostrato come la cannella sia un ottimo rimedio naturale per combattere le patologie dell’apparato digerente e in particolare il meteorismo. La spezia infatti, opportunamente preparata per l’occasione da un erborista esperto, aiuterebbe la digestione e, come il finocchio di cui abbiamo già parlato, sarebbe particolarmente efficace per sconfiggere un disturbo imbarazzante come l’aerofagia. La cannella infatti secondo la medicina tradizionale cinese ha un effetto riscaldante: è proprio questa proprietà, che condivide con le piante cosiddette amare, di riscaldare, che aiuta a sconfiggere le patologie dello stomaco. Sempre rimanendo in tema di apparato digerente, la cannella sembra avere la proprietà di combattere la fame nervosa ed è un valido alleato contro la diarrea.

La cannella sembrerebbe essere utile anche come arma di difesa contro un batterio che alberga nel nostro intestino conosciuto con il nome di Escherichia coli. Presente nel tubo digerente, questo parassita non è pericoloso, ma è bene limitarne la proliferazione. Comincia infatti a far sentire la sua sgradevole presenza quando, passando in vescica, si rivela responsabile della comparsa di fastidiose cistiti ricorrenti.

La cannella ha poi doti disinfettanti e cicatrizzanti. È particolarmente efficace come antinfiammatorio soprattutto nel caso di tagli o ferite superficiali. L’applicazione sulla lesione di prodotti a base di cannella infatti oltre a limitare il dolore, aiuterebbe a velocizzare la cicatrizzazione e quindi la guarigione della ferita scongiurando la comparsa di infezioni fastidiose.

La gustosa spezia è anche un potente antiossidante, è in grado di stimolare la circolazione sanguigna e di agire contrastando il colesterolo nel sangue. La pianta è inoltre uno stimolatore del sistema immunitario, aiuta quindi a prevenireraffreddori e malanni di stagione.

La cannella avrebbe infine proprietà afrodisiache.

Ricette:
Vino afrodisiaco: 30 g di spicchi di vaniglia, 30 g di cannella, l’equivalente di Ginseng e di rabarbaro a macerare nel vino per 15 giorni. Quando il composto è pronto, filtrare il tutto e aggiungere 15 gocce di tintura d’ambra per avere un elisir d’amore che induca voi e il partner a ritrovare la passione perduta.

A cura di Valeria Grisanti, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, specializzata nel settore della Medicina Naturale e Alternativa.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X