ForumSalute

Capogiri improvvisi: le 12 cause più comuni

Capogiri improvvisi: le 12 cause più comuni

26-09-2016 - scritto da Paola P.

La testa che gira e una sensazione di stordimento: scopriamo cosa può causare questa fastidiosa condizione di capogiro.

Pressione bassa, artrosi cervicale, carenza di ferro: quali sono le cause più frequenti di capogiri?

A chi non è capitato di avere un capogiro improvviso ogni tanto? Può bastare un brusco cambio di posizione o un movimento scomposto, o anche solo un momento di debolezza dovuto a un calo di pressione o a disidratazione. E allora ecco che si sente la testa “leggera”, vuota, tutto inizia a ruotarci intorno come se avessimo bevuto un po’ troppo, e la sensazione primaria è quella di perdere la stabilità, l’equilibrio vacilla, e rischiamo di cadere e farci male. Spesso al capogiro si associa anche una ancor più sgradevole sensazione di  nausea che accentua il malessere.

 

Per fortuna nella maggior parte dei casi un giramento di testa occasionale si risolve in pochi minuti di riposo sdraiati o seduti in posizione comoda. E così non ci si pensa più, il malore viene archiviato e dimenticato.

 

Talvolta, però, capogiri improvvisi e ripetuti possono essere spia di un qualche problema da indagare, o presentarsi come uno dei tanti sintomi associati ad altri malesseri che a loro volta ci permettono di risalire a patologie o disfunzioni di non facilissima diagnosi.

 

Accade, ad esempio, quando il giramento di testa sia associato ad altri disturbi tra cui:

  • Acufene (fischio o ronzio alle orecchie)
  • Tremori
  • Nausea e vomito
  • Stato di confusione mentale
  • Contrazioni involontarie dei muscoli

 

In questi casi è bene non trascurare i segnali lanciati dal corpo, perché all’origine di questo tipo di disturbo potrebbe esserci una causa organica, un problema neurologico, cerebrale o cardiocircolatorio. Consideriamo che tra i sintomi dell’ictus ischemico o dell’infarto ci sono anche nausea e capogiri!

Detto questo, nella stragrande maggioranza dei casi dietro qualche improvviso giramento di testa “di troppo” (da non confondersi con la vertigine, che è un tipo di malessere molto più accentuato e durevole), ci sono cause benigne, piccoli problemi comuni che molte persone sperimentano cercando di conviverci senza soffrire troppo. Ecco le 12 principali.

 

ARTROSI CERVICALE

E’ di gran lunga la causa più comune negli adulti over 40. L’artrosi, o meglio sarebbe dire spondilosi cervicale, è un danno da usura che produce un deterioramento fino al totale consumo della cartilagine che protegge le vertebre del collo e della nuca, ovvero del’area cervicale della colonna (rachide cervicale). Quando ciò accade, le ossa entrano in contato diretto, in pratica sfregano le une con le altre finendo per infiammare le terminazioni nervose e il midollo spinale. A quel punto si verificano una seri di spiacevoli inconvenienti tra cui dolore al collo, rigidità, sensazione di avere dei “granellini” di sabbia tra le vertebre,e, appunto, capogiro soprattutto al cambio di posizione e al risveglio al mattino.

 

IPOGLICEMIA

E’ un classico: quando i livelli di glucosio si abbassano troppo nel sangue, siamo a corto di energia e possiamo andare incontro ad episodi di capogiri, annebbiamento della vista e gambe molli.

 

EMICRANIA O CEFALEA

Un improvviso e acuto attacco di mal di testa può essere accompagnato anche da nausea e capogiro.

 

IPOTENSIONE

La pressione sanguigna troppo bassa non è un problema di norma, nel senso che non produce danni al cuore o ai vasi, ma può diventare abbastanza invalidante se le crisi ipotensive si verificano spesso. Provocano stordimento, difficoltà di concentrazione, acufene, irritabilità e, appunto, capogiri.

 

IPERTENSIONE

Una pressione sanguigna troppo alta è spesso asintomatica, ma se qualche segnale lo manda, questo potrebbe essere facilmente proprio un fastidioso giramento di testa che ricorre, accompagnato da ronzio alle orecchie.

 

SINUSITE

L’infiammazione dei seni nasali è un problema diffuso anche tra i bambini, e tra i sintomi più antipatici annovera anche capogiri e mal di testa.

 

CARENZA DI FERRO

Provoca anemia e debolezza, e quindi anche capogiri. E’ più frequente tra le giovani donne che soffrono di mestruazioni molto abbondanti ed endometriosi (malattia ginecologica che provoca flussi mestruali di tipo emorragico), e in chi segue una dieta strettamente vegana senza integrazioni.

 

CARENZA DI POTASSIO

E’ in genere conseguenza di disidratazione e produce, oltre a crampi e senso di debolezza, anche capogiri.

 

CARENZA DI CALCIO

E’ meno frequente della carenza di ferro, ma può verificarsi in soggetti con problemi di assorbimento intestinale (ad esempio in chi soffre di malattie infiammatorie dell’intestino come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn), nelle donne in menopausa e nei ragazzi in crescita. Anche in questo caso tra i sintomi si annoverano capogiri, ma anche altri disturbi eterogenei tra cui perdita di capelli, crampi muscolari, dolori ossei e inaridimento della pelle.

 

DISFUZIONI TIROIDEE

Quando la tiroide funziona male provoca una serie di disturbi a cascata, e nella sintomatologia si annoverano anche senso di stordimento, aumento e perdita di peso inspiegabili, frequenti capogiri.

 

OTITE

L’infiammazione dell’orecchio medio o interno, ovvero l’otite, spesso conseguenza di raffreddori mal curati, può creare problemi alla zona dell’equilibrio, che si trova proprio nel labirinto, e farci sbandare e girare tutto intorno.

 

EFFETTO COLLATERALE DI ALCUNI FARMACI

Attenzione ai medicinali che assumiamo, soprattutto se da banco, perché tra gli effetti collaterali molti presentano la voce: capogiri. E’ perciò saggio leggere bene il bugiardino di qualunque principio attivo farmacologico per sapere anche quali eventuali effetti collaterali potrebbero presentarsi, ed evitare inoltre i pericoli delle interazioni. Questo discorso vale anche per le preparazioni fitoterapiche e naturali.

 

E’ facile intuire che le eventuali soluzioni al problema dei capogiri ricorrenti dipendono dalle causa che li origina, e quindi ciascuna delle possibilità che abbiamo elencato prevede cure diverse. Se il problema è la tiroide dovremo occuparci di ripristinare la funzionalità ghiandolare con opportune terapie studiate dall’endocrinologo, se, invece, a provocare i giramenti di testa è una carenza nutrizionale dovremo semplicemente modificare la dieta o assumere un integratore. E via così per tutte le possibili cause.

 

Ciò che sicuramente non dobbiamo fare è ignorare un sintomo che si riproponga spesso. Un capogiro episodico non significa nulla, ma quando il malessere inizia a presentarsi regolarmente, allora è saggio prenderne nota e parlarne con il medico. 

 

Foto | via Pinterest




A cura di Paola P.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Estate, tutti in piscina: ma il cloro fa male?

Estate, tutti in piscina: ma il cloro fa male?

Il cloro è una sostanza chimica che conosciamo soprattutto per il suo potere antisettico e depurativo. E’ noto, ad esempio, che l’acqua delle piscine viene costantemente disinfettata con delle pastiglie al cloro, in...

16/07/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X