Cisti ovariche, il dolore ed altri sintomi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Cisti ovariche, il dolore ed altri sintomi

14-06-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Quali i sintomi da non trascurare di una cisti alle ovaie?

Come capire se si è in presenza di probabili cisti alle ovaie

Cisti ovariche, il dolore ed altri sintomi

Una cisti ovarica è una “sacca” ripiena di liquido in prossimità delle ovaie. E’ un fenomeno molto comune nelle donne in età riproduttiva, soprattutto se si considerano quelle cosiddette “funzionali” che scompaiono da sole nel giro di qualche settimana o mese: sono essenzialmente innocue, di natura benigna e raramente provocano dolore o altri sintomi.

Questi possono però comunque verificarsi in caso di una cisti molto grande, o un gruppo di queste, oppure se posta in una posizione particolare. Anche la rottura di una ciste ovarica può provocare un forte dolore.

 

Ma quali sono questi SINTOMI?
 

  • Mestruazioni irregolari

 

  • Dolore addominale prima e durante il ciclo mestruale

 

  • Dolore alla pelvi (costante, intermittente o acuto ed improvviso) che può arrivare fino alla schiena e alle gambe

 

  • Dolore pelvico durante i rapporti sessuali

 

  • Stimolo a fare pipì di frequente (capita se la cisti ovarica preme sulla vescica ad esempio)

 

  • Nausea, vomito e sensazione di stomaco pieno

Dolori molto forti sono presenti soprattutto in caso di complicanze (se pur rare) come la torsione ovarica e la rottura della ciste (con emorragia correlata). Si tratta di due emergenze mediche.

Questi sintomi sono ovviamente riconducibili a numerose patologie anche più serie della cisti ovarica, quindi non bisogna trascurarli, bensì affrontarli per arrivare ad una diagnosi certa e ad un’eventuale terapia. Del resto perché soffrire se c’è una possibilità di soluzione? Saperli riconoscere è inoltre importante, ma ancora di più lo è sottoporsi ad una visita ginecologica almeno una volta l’anno, comprensiva di ecografia pelvica proprio per controllore l’utero ed i suoi annessi. Questo aspetto andrà curato soprattutto in menopausa , quando le cisti alle ovaie tendono statisticamente a rappresentare una forma neoplastica e dunque non più benigna.

Foto: Flickr

 

Categorie correlate:

Salute donna




A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cistite ricorrente: un problema femminile

Cistite ricorrente: un problema femminile

10/06/2019.   La cistite è la più comune tra le cosiddette IVU (infezioni alle vie urinarie), e sembra che abbia una particolare predilezione per il sesso femminile. Sono le donne, infatti, sia giovani che...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X