Colon irritabile: i consigli pratici

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Colon irritabile: i consigli pratici

28-04-2011 - scritto da Viviana Vischi

Guida al colon irritabile (IBS) con stipsi o diarrea: i sintomi e i consigli su come intervenire in entrambe le situazioni.

Cosa fare in caso di colon irritabile o IBS a impronta stitica o diarroica.

Ognuno ha il "suo" mal di pancia: può trattarsi di un colon irritabile in cui prevale la stipsi oppure la diarrea. Ecco cosa fare nelle due diverse situazioni di IBS o irritable bowel syndrome.

Il colon irritabile è una sindrome, ovvero una combinazione di sintomi e manifestazioni quali - tanto per citare i più frequenti - crampi, dolore addominale, nausea, stitichezza e diarrea. Non è una malattia vera e propria, ma questo non significa che non si debba cercare una soluzione, tutt’altro: se i disturbi peggiorano, infatti, possono arrivare a compromettere la qualità della vita delle persone.

Soffrire di frequenti mal di pancia o periodi più o meno lunghi di stipsi o diarrea non vuol dire avere per forza un colon irritabile. Per stabilire se si è affetti da IBS bisogna rivolgersi al medico, spiegargli bene i sintomi, l’intensità del dolore, la frequenza della defecazione, la consistenza delle feci e altro ancora. Esistono criteri ormai ben consolidati per la diagnosi, e il vantaggio di tali indagini sta nella loro natura non invasiva.

Le “macrocategorie” di colon irritabile sono due: quella in cui prevale la stipsi e quella in cui prevale la diarrea. E’ bene rendersi conto in quale delle due si ricade, anche se a volte non è semplice, perché i due “atteggiamenti” possono alternarsi, rendendo meno agevole la collocazione in una impronta o nell’altra. Ad ogni modo, per veder regredire i disagi, valgono alcuni consigli generali contro l'IBS.

 


 

Articolo realizzato con la collaborazione degli esperti di Fisiomotil, il prodotto che dà una mano al tuo intestino a ritrovare il suo equilibrio e la sua piena funzionalità.

 

Stitichezza? Disagio intestinale? Fisiomotil è la risposta naturale.

A base di fibre dietetiche solubili, triptofano e vitamine, Fisiomotil regolarizza l'evacuazione in modo fisiologico, aiuta a combattere la stitichezza e i sintomi collegati alla sindrome dell'intestino irritabile.

REGALA BENESSERE AL TUO INTESTINO. FISIOMOTIL FUNZIONA!

COADIUVANTE NEL TRATTAMENTO DELLA SINDROME DELL'INTESTINO IRRITABILE
Fisiomotil è un originale complemento alimentare che regolarizza l’evacuazione, stimola lo sviluppo della microflora benefica e favorisce il naturale benessere dell’intestino.

Disponibile in farmacia.

 


 

Se si ha l’impronta stitica, è necessario introdurre quantità adeguate di acqua, nella misura di almeno 2 litri al giorno, aumentando fino a 3 litri d’estate. Anche le fibre sono importanti: queste, infatti, insieme all’acqua aumentano la massa delle feci e ne favoriscono il transito (50 grammi al giorno sono sufficienti, l’equivalente di una grossa porzione d’insalata). Una volta introdotte nella dieta, per avere effetto le fibre hanno bisogno di alcuni giorni, durante i quali l’intestino si adatta alla loro presenza.

A volte, tuttavia, eccedere nel consumo di fibre porta ad un effetto paradossale: l’intestino non è in grado di “mobilitare” in maniera efficiente la massa di fibra e, di conseguenza, aumenta il rischio di fenomeni fermentativi, di un incremento dell'aria nella pancia e di un peggioramento del gonfiore e della stipsi. Quindi, la regola è: fibre sì, ma nella giusta quantità.

In caso di colon irritabile a impronta diarroica, nei periodi di crisi è opportuno l’uso di antidiarroici e, nel caso, di integratori di sali minerali (per recuperare quelli persi con la diarrea) e di fermenti probiotici per ristabilire la salute della flora batterica. Quest’ultima, infatti, secondo alcuni studi potrebbe avere un ruolo importante nel colon irritabile, e il mantenimento del suo equilibrio potrebbe migliorare la condizione generale dei pazienti.

Per entrambe le macrocategorie di IBS, si consiglia di affiancare al trattamento alimentare e farmaceutico una buona attività fisica e una consulenza psicologica: è noto, infatti, che il riacutizzarsi delle crisi corrisponde a periodi di forte stress emotivo.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X