Come convivere con l'allergia al pelo di cane

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Come convivere con l'allergia al pelo di cane

12-04-2013 - scritto da Patrizia Frattini

La convivenza con un cane è una gioia per tutti gli amanti degli animali, ma per gli allergici può costituire un problema. Ecco qualche consiglio utile.

Come vivere bene con un cane nonostante l'allergia al suo pelo

Come convivere con l'allergia al pelo di cane L'allergia al pelo di cane è meno diffusa e conosciuta rispetto alla allergia al pelo di gatto, che invece ha un'alta incidenza tra la popolazione, ma può essere ugualmente fastidiosa, sopratutto per chi ama il suo amico a quattro zampe e non ha alcuna intenzione di separarsene.

Questo tipo di allergia condivide con quella al pelo di gatto alcune caratteristiche: in entrambi i casi non è il pelo dell'animale in sé ad essere la causa scatenante della rinite allergica. I responsabili di starnuti e occhi arrossati sono invece gli allergeni contenuti nelle ghiandole sebacee, nella saliva e nell'urina, mentre il pelo è soltanto un veicolo dell'allergene.

Altra analogia tra l'allergia al pelo di cane e di gatto è l'assenza di razze completamente anallergiche: tutte le razze producono le sostanze allergizzanti ma, secondo alcuni, alcune razze di cane ne producono minori quantità e si qualificano quindi come razze ipoallergeniche. L'American Kennel Club, regstro americano per i cani con pedigree, ha indicano come razze poco inclini a scatenare allergie kerry blue terrier, bichon frisé, maltese, schnauzer e irish water spaniel.

Ma c'è anche chi non concorda con questa teoria. Un team di ricercatori dell'Henry Ford Hospital di Detroit l'ha infatti smentita, dopo avere analizzato i livelli di allergeni presenti nelle abitazioni di 173 soggetti proprietari di un cane. I risultati della ricerca hanno portato a smentire la presenza di razze di cane meno allergeniche rispetto ad altre. Dalla ricerca, però, arriva anche una buona notizia: lo stesso studio infatti ha rivelato che il contatto tra bambini nei primi di anni di vita e cani può essere di aiuto per prevenire la comparsa in età adulta di questo tipo di allergia.

Per finire, è utile ricordare alcuni semplici accorgimenti che ci consentono di tenere sotto controllo la quantità di allergeni presente in casa e quindi di convivere meglio con il migliore amico dell'uomo:


  • Spazzolare spesso il cane, almeno una volta al giorno, e lavarlo almeno una volta a settimana. A chi mancasse il tempo o avesse animali particolarmente avversi al "bagnetto" esistono anche delle utilissime salviettine umidificate specifiche per animali che di tanto in tanto possono sostituire acqua e sapone.
  • Preferire giocattoli facilmente lavabili, come quelli di plastica
  • Lavare frequentemente la cuccia
  • Evitare che il cane entri in camera da letto o si sdrai sul divano o sui cuscini che utilizziamo
  • Dotarsi di aspirapolvere ad alta efficienza con filtri per l'aria
Foto: Flickr.com
Categorie correlate:

Allergia e salute




Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X