Come prevenire il mal di schiena con dolore alla gamba

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Come prevenire il mal di schiena con dolore alla gamba

30-06-2011 - scritto da Internullo

Per prevenire la sciatalgia, si deve irrobustire la propria schiena e non sottoporla a sforzi eccessivi.

Quindi è meglio non sollevare carichi molto pesanti e trasportare le borse della spesa, operazioni che possono provocare dolori alla schiena, con ripercussioni sul nervo sciatico.

Come prevenire il mal di schiena con dolore alla gamba

In questi casi è bene piegare sempre le gambe mentre ci si abbassa per prendere le borse e poi distribuire il carico su entrambe le braccia. Se si è costretti a trascorrere molto tempo seduti a una scrivania, bisogna cambiare posizione ogni 15-20 minuti, per far riposare la schiena e per sgranchire le gambe.

Infatti la schiena soffre maggiormente quando si è seduti, perché in questa posizione deve sopportare da sola tutto il carico del corpo. Anche il soprappeso può danneggiare in maniera considerevole la schiena: in questo caso, è più importante dimagrire che ricorrere ad altre cure. A rischio di lombosciatalgia sono anche le persone che praticano alcuni sport a livello agonistico, come il sollevamento pesi o la corsa a ritmi molto sostenuti. Gli esercizi per evitare dolorose sciatalgie sono mirati ad ottenere sia il rilassamento sia lo stiramento dei muscoli del dorso e, soprattutto,il rinforzo dei muscoli che in genere non vengono mai usati, come gli addominali e i glutei, così che imparino a lavorare nel modo più giusto per alleviare il carico che, sotto sforzo, viene ammortizzato soltanto dalla schiena.

Consiglio da dare ai propri assistiti è quello di camminare almeno un’ora al giorno e praticare una modesta ma regolare attività fisica è importante per prevenire la comparsa della sciatalgia. L’attività fisica migliore è di tipo dolce: sono utili gli esercizi di stretching e quelli che potenziano i muscoli del dorso e dell’addome. Invece, sono sconsigliati i movimenti bruschi,i salti e qualsiasi esercizio o sport in cui si deve incurvare la schiena.


COME SOLLEVARE UN PESO CORRETTAMENTE

Le cure per la sciatalgia variano a seconda che la sciatica sia in una fase acuta oppure in una fase cronica. Nella fase acuta la prima cosa da fare è stare a riposo, meglio se a letto per qualche giorno in una posizione confortevole. Inoltre, sono efficaci i farmaci antidolorifici forti, come il cortisone, e i miorilassanti, che favoriscono il rilassamento del tono dei muscoli da prendere a dosaggi elevanti con la riduzione del dolore.

Nella fase cronica quando il dolore si è attenuato ma il disturbo è ancora presente, è bene ricorrere ai farmaci antinfiammatori non steroidei a basse dosi e ai miorilassanti sempre a bassi dosaggi. Nei casi più seri, si può ricorrere alle trazioni lombari con una macchina particolare con cui i muscoli vengono stirati e rilassati. Infine, in alcuni casi di sciatalgia da ernia del disco può essere utile indossare un corsetto ortopedico, tipo quelli della Ro+Ten, per immobilizzare il tronco e ricorrere all’elettroterapia analgesica domiciliare (TENS). Con questa tecnica il dolore viene affrontato e combattuto da un campo elettrico a basso voltaggio, creato applicando alcuni elettrodi nella parte colpita dal disturbo per almeno per 1 ora per tre volte al giorno per 21 giorni.

In alcuni casi, cioè quando il dolore non è scomparso né con i farmaci nè con le trazioni, o quando la malattia è particolarmente importante, l’unica soluzione è quella di sottoporre la persona malata a un intervento chirurgico, soprattutto se la causa della sciatalgia è dovuta a un’ernia del disco. Infatti circa il 20% di questo tipo di ernie si cura in sala operatoria. L’intervento, eseguito in anestesia generale da un ortopedico o un neurochirurgo, consiste nell’asportazione dell’ernia attraverso una piccola incisione sulla schiena, lunga circa un paio di centimetri. Il decorso post-operatorio non è lungo, e già dopo una settimana circa il malato può riprendere le normali attività di tutti i giorni. Purtroppo, però, però il dolore potrebbe ripresentarsi, sia perché l’ernia in alcuni casi si può riformare sia perché possono crearsi aderenze, cicatrici, dove si operato.



Dott. Giuseppe Internullo
Specialista in Ortopedia
Via Romano, 24 CALTAGIRONE (CT)
Per informazioni 0933-23843
www.chirurgiadellamanocatania.it

Profilo del medico - Internullo

Nome:
Giuseppe Internullo
Comune:
CATANIA
Telefono:
095497305
Professione:
Medico specialista attività privata
Posizione:
www.chirurgiadellamanocatania.it
Occupazione:
Chirurgia della mano
Specializzazione:
Ortopedia e traumatologia, Chirurgia della mano
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X