Come trattare la pelle dopo la depilazione?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Come trattare la pelle dopo la depilazione?

27-09-2013 - scritto da Valeria Grisanti

Consigli per avere una pelle perfetta dopo la depilazione

Idratare la pelle e usare un esfoliante sono i trucchi per avere una pelle perfetta anche dopo la depilazione

Come trattare la pelle dopo la depilazione? Quante volte vi è successo di depilarvi e, indipendentemente dal metodo utilizzato, ricoprirvi di antiestetici puntini rossi? A me capita spesso, si tratta di un’irritazione della pelle sottoposta a stress, sia che la depilazione sia avvenuta con un rasoio ma anche (e forse ancora di più) dopo la ceretta o il silk epil.

I puntini rossi che compaiono sulla pelle possono essere di differente natura. Quando i segni compaiono subito dopo la depilazione, anche il giorno seguente, sono frutto dell’irritazione che lo strappo o il rasoio hanno avuto sulla nostra pelle. In questo caso per contrastarli è importante utilizzare creme fortemente idratanti che spengano l’infiammazione e/o prodotti che contengano sostanze lenitive e che accelerino la guarigione.

In questo caso, parlando di prodotti naturali, ottimi sono preparati a base di calendula o aloe vera. La prima oltre ad essere lenitiva è fortemente idratante mentre l’aloe, come detto in molte altre occasioni, ha un notevole potere lenitivo e riepitelizzante: la pianta in parole povere aiuta la ricostruzione della pelle.

Possono in realtà essere utilizzati moltissimi altri rimedi, alcuni dei quali prevedono di disciogliere due o tre gocce di olio essenziale di lavanda o camomilla nella crema da noi abitualmente utilizzata per idratare il corpo. In questo modo l’azione del composto sarà potenziata.

Sempre parlando di casi in cui è necessario lenire l’infiammazione, possiamo pensare di tamponare la parte con batuffoli d’ovatta imbevuti di infuso di camomilla. Basterà bollire i fiori della pianta dentro un pentolino, lasciare in infusione per non più di 4 minuti e applicare esercitando una lieve pressione.

Altro motivo per cui sulla cute possono comparire strani e antiestetici foruncoletti è la formazione di qualche peletto incarnito. Soprattutto quando si fa uso di ceretta e silk epil, è facile che il pelo che ricresce nello spazio lasciato libero dal pelo estirpato possa “andare storto” o incontrare della pelle che impedisce la sua fuoriuscita all’esterno. In entrambi i casi sulla zona tende a crearsi una bolla dura e dolorosa. Esistono molte creme in commercio per facilitare la fuoriuscita del peletto e sconfiggere l’infezione.

non cercare di evitarla invece? Per farlo è possibile effettuare uno scrub sulla pelle magari con un guanto di crine. Esistono creme create appositamente per lo scopo ma è molto semplice confezionare prodotti simili in casa: nel miele o in una crema idratante qualsiasi potete mischiare 2 o 3 cucchiai di zucchero. Potete ottenere un composto simile anche incorporando lo zucchero all’olio d’oliva.

Utilizzare poi il composto per dei massaggi esfolianti e allo stesso tempo molto idratanti è utile per eliminare la pelle morta dalla superficie dell’epidermide e prevenire la formazione di peli incarniti.

Foto da m2.paperblog.com

A cura di Valeria Grisanti, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, specializzata nel settore della Medicina Naturale e Alternativa.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Afte della bocca: sintomi, cause e rimedi

Afte della bocca: sintomi, cause e rimedi

22/08/2018.   All’aspetto sono piccole lesioni biancastre, di forma rotonda o leggermente ovoidale, con i bordi arrossati, che possono formarsi un po’ in tutto il cavo orale con particolare incidenza nel distretto linguale (sopra,...

Bocca, denti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X