Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > Immunologia clinica e di laboratorio > Per il dottFassio: IGE alte e intolleranze
Segna Forum Come Letti

   

Per il dottFassio: IGE alte e intolleranze

mari.se
 

da circa 5 anni mi hanno "diagnosticato" la sindrome del colon irritabile, ma nell'ultimo anno sono stata davvero troppo male per dare la colpa allo stress dei miei continui crampi addominali e diarrea.
Ho fatto una serie di analisi da cui è risultato positivo il rotavirus (ho avuto un grave caso di diarrea che mi ha portato in ospedale quando avevo solo 4 anni),
e con le analisi del sangue si è visto che l'unico valore sballato erano le IgE a 400. due anni fa ho fatto la terapia per l'helicobacter pylori e dal controllo non è più presente.
Però sono gia finita al pronto soccorso due volte per crampi addominali molto forti!
dalla colonscopia non è risultato niente di significativo, se non che la mia mucosa intestinale è molto infiammata e c'è un ricco infiltrato di eosinofili.
dal prick test sono risultata intollerante all'avena, melone, banana, kiwi e aglio.
dato che però i latticini mi danno fastidio, in accordo con il gastroenterologo ho cominciato una dieta priva di latte e derivati; poche verdure e pochissimi alimenti confezionati.

nonostante questo continuo ad avere problemi di diarrea e ora al posto dei crampi ho spesso la nausea. cosa posso fare?!?

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, lo yogurt contiene lattosio?
Si, anche se i fermenti vivi contenuti al suo interno possono in parte digerirlo nelle sue componenti, glucosio e galattosio, che per il nostro intestino sono immediatamente assorbibili. Quindi, nello yogurt, la concentrazione di lattosio è molto variabile e cambia con il tipo, la marca, addirittura con il lotto di una stessa marca e cambia anche con il tempo trascorso tra la sua produzione e il consumo. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 05:16 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X