Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Dieta, alimentazione, sport e forma fisica > La differenza: Perdere peso o dimagrire?
Segna Forum Come Letti

   

La differenza: Perdere peso o dimagrire?

Miky
 

Vorrei segnalare questo articolo fantastico del pros.Marciano sulla differenza che vi è tra perdere peso e dimagrire.La bilancia come avrete modo di leggere è spesso bugiarda!
Sarebbe essenziale che tutti lo leggano,e che si evìti di fare le fantomatiche diete ''last minute'' proposte in questi periodi dai giornali....buona lettura:




Perdere peso o dimagrire?

A cura del dottor Davide Marciano

Nell'ultima settimana avete perso 5 Kg ?
Complimenti !
Ma se vi chiedessi, cosa avete perso, mi sapreste rispondere ?

Qualsiasi persona che decide di seguire un alimentazione ipocalorica per ovvie ragioni di dimagrimento, basa la riuscita di tale regime alimentare solo ed esclusivamente sul responso della bilancia.
Anche se non è mia intenzione condurre una crociata contro tale strumento, vi devo mettere al corrente della forviante informazione che essa vi dà.
Infatti vi dirà che avete perso o guadagnato peso ma non vi dirà se questo peso è grasso, muscolo, o acqua.
Diciamoci la verità, per perdere peso non ci vuole uno scienziato, la cosa importante è assumere meno calorie di quante ne consumiate e abracadabra il gioco è fatto !
Questo è testimoniato dal successo delle diete che compaiono sulle riviste, come quella del minestrone, del limone, dell'acqua e così via, che senza avere nessuna base scientifica, riescono a farvi perdere peso in modo molto veloce, almeno per le prime settimane. Si proprio così, all'inizio il vostro corpo è colto di sorpresa dalla dieta estremamente ipocalorica e sbilanciata e quindi riuscite ad ingannarlo diminuendo di peso. Dopo qualche periodo è costretto, per fini di sopravvivenza, ad abituarsi ad un ridotto apporto nutrizionale e quindi adatterà il suo metabolismo a quelle misere calorie. Se volete continuare a ridurre peso dovete semplicemente: "togliere anche quel poco che mangiate".
Senza parlare, poi, dell'attività fisica che viene consigliata durante le diete ipocaloriche. Vi impongono una moderata attività aerobica (una cammina al massimo) altrimenti non perdete peso sulla bilancia. Tutte le volte che si consiglia di fare un po' di attività con i pesi si risponde che la finalità è quella di perdere peso e non di mettere muscoli, ma questa affermazione, come vedrete, lascerà il tempo che trova.
Quindi: dieta ipocalorica + leggera attività aerobica = programma per la perdita di peso.
Provate, per curiosità, a rilevare la percentuale di grasso corporeo, tramite una plicometria, impedenziometria o altro, prima di iniziare e quando finite quel fantastico programma dimagrante. Rimarrete sconvolti !
Avete perso 5 Kg in una settimana ma la vostra percentuale di grasso è uguale o addirittura superiore alla quota iniziale. Ma questo interessa poco, l'importante sono quei 5 Kg in meno. Quindi continuate fino a quando le cose poco alla volta cambiano: vi sentite sempre più stanchi, il peso non scende più, quelle camminate sono diventate delle maratone, vi guardate allo specchio e vedete un corpo molliccio e con quelle tanto odiate maniglie dell'amore. Ragion per cui decidete di dare un ulteriore taglio a quella fantomatica dieta mangiando solo una volta al giorno. Ma anche in questo modo le cose non sembrano più cambiare. Cosa è successo ?
Semplice, avete ottenuto quello che volevate: perdere peso attraverso la distruzione della massa muscolare che ha portato conseguentemente alla riduzione del metabolismo.
A questo punto è meglio chiarire i diversi ruoli che hanno il grasso e il muscolo.
Il primo è un tessuto inattivo, ovvero rappresenta la fonte energetica del nostro corpo. Per meglio spiegarci, dal punto di vista antropologgico (epoche dove l'uomo era cacciatore / preda), l'uomo è sopravvissuto grazie alla sua elevata capacità di immagazzinare energia (il grasso) che gli permetteva di superare lunghi periodi di carestie e siccità. Visto che l'attuale macchina umana è ancora settata con i geni di almeno 100.000 fa, tendiamo ancora ad immagazzinare grasso e a perderlo con molta difficoltà. A tale proposito studi hanno dimostrato che il corpo umano non è in grado di perdere più di 300 - 500g di grasso a settimana, ragion per cui, se negli ultimi sette giorni avete perso 5 Kg, facendo una semplice operazione scoprirete che, se è andato tutto bene, avete perso 300 - 500g di grasso e 4.5 Kg di tessuto magro e acqua.
Il muscolo, invece, è un tessuto attivo, che per sopravvivere ha bisogno di energia o meglio delle calorie che ingerite. Per l'organismo la massa muscolare è una notevole spesa energetica e quindi fa di tutto per ridurla.
Non a caso il metabolismo basale (quantità di calorie bruciate nelle 24 ore dal nostro organismo per la sopravvivenza) è direttamente proporzionale alla massa muscolare. Più muscoli avete, più alto è il metabolismo basale e più calorie bruciate.
Tornando al filo conduttore di questo articolo, la dieta ipocalorica più la dolce camminata hanno ridotto notevolmente il vostro peso consumando gran parte dei muscoli. Visto che questi ultimi, come abbiamo detto pocanzi, sono direttamente proporzionali al metabolismo basale, il vostro corpo si troverà in un vero assetto da guerra, ovvero cercherà di bruciare sempre meno calorie e immagazzinare sempre più grasso per sopravvivere (una piccola curiosità: sapete che le anoressiche hanno una percentuale di grasso quasi pari alle persone obese?).
Traendo le conclusioni, vi troverete dopo un anno e anche più (questi sbagli in giovane età vengono assorbiti da un corpo in grado di sostenere tutti gli "orrori" che gli imponete, ma che, prima o poi, vi presenterà il conto) a possedere un'elevata percentuale di grasso e a mangiare come delle formichine e qualsiasi alimento aggiungiate, anche il più sano, vi farà ingrassare.
Stanchi della situazione inizierete ad andare in palestra chiedendo all'istruttore di turno il perché non riuscite a dimagrire nonostante le vostre fatiche, la risposta sarà sempre la stessa: "AVETE TALMENTE "VIOLENTATO" IL VOSTRO CORPO, CON DIETE MALSANE, CHE ORMAI NON RISPONDE PIU' AL VOSTRO VOLERE".
Tutto questo accade perché vogliamo risultati IMMEDIATI, non ci interessa cosa può succedere un domani o che danni riceve la nostra salute, la cosa importante è perdere peso.
Non mi stancherò mai di ripeterlo: "Dobbiamo correggere le nostre ABITUDINI alimentari senza sottoporci a stupide diete insensate".
LA FORZA DI UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE, O LA BRAVURA DI UN ESPERTO ALIMENTARE, CONSISTE NEL FARVI PERDERE GRASSO CHE NON SEMPRE COINCIDE CON IL CALO DEL PESO.
Se ad una dieta intelligente vi unite un allenamento intelligente i risultati non possono che essere amplificati.
A tale proposito, permettetemi di consigliarvi la Cultura fisica.
Questa scelta è data non dalla mia passione per questa disciplina ma per i numerosi studi che ho letto e che mi hanno portato, sempre, alla stessa conclusione.
Abbiate ancora la bontà e la pazienza di seguire questo mio ragionamento:
Se ad una dieta moderatamente ipocalorica alterniamo all'aerobica un po' di pesi, riusciremo a sostenere o addirittura ad aumentare la massa muscolare.
Questo lieve aumento dei muscoli ci permetterà in seguito di innalzare il metabolismo basale che come abbiamo detto è direttamente proporzionale alla massa muscolare.
Certamente il processo sarà molto più lento, rispetto al solo esercizio aerobico ma:
1) Perderete molto più grasso
2) Non perderete la preziosa massa muscolare che oltre a darvi un aspetto piacevole vi serve per innalzare il metabolismo basale.
3) Dopo avere messo anche un solo chilo di muscoli potete mangiare di più, senza timore di ingrassare.
4) Più tempo passa e più il vostro corpo diventerà attivo permettendovi di soddisfare il vostro palato con tutti quegli alimenti che prima vi erano severamente vietati (con le dovute accortezze).
Praticamente diventerete l'opposto di quelle persone che per dimagrire nel più breve tempo possibile, hanno seguito una dieta ipocalorica senza pensare al loro tono muscolare e che ora devono rinunciare a tutte quelle pietanze che fanno gola e per giunta si trovano con chili di massa grassa in più.
Potreste rispondermi che i muscoli non vi piacciono. Posso anche essere d'accordo con voi, ma dovete essere al corrente che aumentare massa muscolare è difficile per tutti i ragazzi che come me seguono una dieta ipercalorica, hanno una condizione ormonale favorevole (data dalla giovane età), utilizzano integratori alimentari ecc..., figuriamoci per persone che seguono una dieta ipocalorica.

Quindi non abbiate paura:
INVESTITE NEL VOSTRO CORPO !

MIGLIOR COMMENTO
Miky
Citazione:
Originariamente Inviato da basse Visualizza Messaggio
Grazie per aver postato questo articolo, Io ho sempre pensato questo. Infatti mi iscrissi a nuoto pe dimagrire, quando vidi il fisico con pancetta di chi faceva nuoto amatoriale , pensai " ma come in palestra molti non hanno pancia e qui invece e' il contraio" mi misi a studiare un poco, e mi sono accorto che per bruciare i grassi il cuore deve pulsare tra i 65 e 75 % della FCmax (208 - 07x anni), se si supera si bruciano pochissimi grassi e molti zuccheri e amminoacidi. A nuoto si supera sempre la soglia, mentre in GYM raramente . Ed in piu' piu muscoli hai piu energia devi consumare.
Il concetto da te espresso è esatto.Per dimagrire è necessaria un'attività aerobica e non anaerobica.Tuttavia,in questo articolo,si mette in risalto non tanto la modalità di esercizio svolta (che è comunque fondamentale) ,bensi' la tipologia di alimentazione da eseguire quando si vuol dimagrire e si pratica attività motoria.Infatti qualora si effettua una dieta molto privativa (classiche diete sbandierate dai giornali 2 mesi prima dell'estate) per alcuni processi metabolici e biochimici si induce il corpo ad utilizzare come carburante metabolico il muscolo,dalla cui rottura si ricavano proteine,di conseguenza amminoacidi,la cui ossidazione produce energia.Cosi' facendo,si perderà massa muscolare (massa magra) molto velocemente,delineando una notevole ''perdita di peso'',che,come spiegato,sarà dovuto a perdita di massa magra e non grassa.

Cordiali saluti
Leggi altri commenti
basse
 

Grazie per aver postato questo articolo, Io ho sempre pensato questo. Infatti mi iscrissi a nuoto pe dimagrire, quando vidi il fisico con pancetta di chi faceva nuoto amatoriale , pensai " ma come in palestra molti non hanno pancia e qui invece e' il contraio" mi misi a studiare un poco, e mi sono accorto che per bruciare i grassi il cuore deve pulsare tra i 65 e 75 % della FCmax (208 - 07x anni), se si supera si bruciano pochissimi grassi e molti zuccheri e amminoacidi. A nuoto si supera sempre la soglia, mentre in GYM raramente . Ed in piu' piu muscoli hai piu energia devi consumare.

giglio80
 

che consigli di mangiare quando si fa attività fisica , e poi in che momento della giornata concentrare il pasto più abbondante ?

è sano mangiare poco la sera ?

Miky
 

Citazione:
Originariamente Inviato da giglio80 Visualizza Messaggio
che consigli di mangiare quando si fa attività fisica , e poi in che momento della giornata concentrare il pasto più abbondante ?

è sano mangiare poco la sera ?
Io consiglio:

-Innanzitutto mangiare 5 volte a giorno: 3 pasti principali (colazione pranzo e cena) e 2 spuntini tra colazione-pranzo e pranzo-cena.Cosi' facendo non si arriverà ai pasti principali con molta fame e dunque si tenderà già fisiologicamente a mangiare meno.Come spuntino sicuramente consiglio un frutto associato ad uno yogurt magro.

-Ridurre la quantità di carboidrati giornalieri,specie prima di andare a dormire,dove,non solo si và a dormire e quindi non si brucia nulla,ma il metabolismo è anche più più lento.

-Preferire cibi magri a cibi grassi.Ad esempio aumentare l'utilizzo di carne bianca rispetto alla carne rossa; il che non significa abolire completamente il consumo di carne rossa,ma quantomeno limitarlo in favore appunto di carne bianca.

-Limitare fortemente cibi con alto contenuto di zuccheri (dolci,merendine,ecc..).

-Bere molto,specie nella stagione estiva e se si pratica sport per reintegrare i sali minerali.


E' chiaro che quanto detto sono semplicemente dei consigli giuda.Qualora si volesse una dieta con quantità precise e messa in relazione con le proprie caratteristiche fisiche e metaboliche è necessario consultare un dietologo.

Cordiali saluti

anna5960
 

Ho letto con molto interesse quanto scritto sopra e ho solo un dubbio per quanto riguarda la frequenza cardiaca per consumare e dimagrire in sicurezza : io ho una frequenza cardiaca nella norma ma tendente all'alto : 80-90 battiti al minuto che aumentano subito con l'attivita' fisica e facilmente raggiungo i 170-180 battiti al minuto.
Nel mio caso, se seguissi lo schema per raggiungere la frequenza ottimale ( ho 50 anni) dovrei fare una leggera corsetta mentre io amo correre in modo sostenuto e dunque la frequenza raggiunge anche i 190 battiti. E' pericoloso e rischio di non dimagrire malgrado lo sforzo? E per dimagrire dovrei attenermi alla leggera corsetta?

Miky
 

Citazione:
Originariamente Inviato da anna5960 Visualizza Messaggio
Ho letto con molto interesse quanto scritto sopra e ho solo un dubbio per quanto riguarda la frequenza cardiaca per consumare e dimagrire in sicurezza : io ho una frequenza cardiaca nella norma ma tendente all'alto : 80-90 battiti al minuto che aumentano subito con l'attivita' fisica e facilmente raggiungo i 170-180 battiti al minuto.
Nel mio caso, se seguissi lo schema per raggiungere la frequenza ottimale ( ho 50 anni) dovrei fare una leggera corsetta mentre io amo correre in modo sostenuto e dunque la frequenza raggiunge anche i 190 battiti. E' pericoloso e rischio di non dimagrire malgrado lo sforzo? E per dimagrire dovrei attenermi alla leggera corsetta?
Salve,
il punto di partenza è di 220 battiti per minuto (i famosi b.p.m.) che corrisponde alla soglia massima raggiungibile dalle pulsazioni cardiache di un soggetto sano; quindi viene sottratto a questo valore l'età del soggetto esaminato, ottenendo così la frequenza cardiaca massima (f.c.m.) del soggetto stesso.

nel suo caso: 220 - 50 = 170.

Ora 170 rappresenta la SOGLIA TEORICA MASSIMALE DI LAVORO della persona stessa.
Sapendo che per bruciare grassi si deve lavorare per circa il 60-75 %, nel suo caso:

60% di 170 = 102 bpm (soglia di inizio)

75% di 170 = 128 bpm (soglia limite)

Dunque lei per lavorare in regime aerobico deve mantenersi entro questi range.Qualora la frequenza sia troppo alta o troppo bassa non saranno i grassi ad essere bruciati.
Deve dunque partire dal presupposto che per bruciare massa grassa,deve effettuare un lavoro di bassa potenza muscolare per un periodo prolungato.Correre velocemente portando la frequenza cardiaca a valori molto elevati,non solo consente un periodo di corsa minore in quanto non si riesce a ''correre veloce'' per ad esempio 40 minuti perchè si accuserà notevole fatica muscolare,ma porterà il suo lavoro ad essere anaerobico,con utilizzo di altri substrati energetici rispetto agli acidi grassi e con accumulo di acido lattico.
Per un quadro più dettagliato sulla corsa in particolare le consiglio di leggere questa discussione:

http://www.forumsalute.it/community/...ta_come_1.html


Cordiali saluti.

Daisy_
 

GRAZIE per aver pubblicato l'articolo. poco fà prima di letterlo ho pubblicato il mio problema. sto faccendo dei muscoli odiosi da quando avevo deciso di camminare e fare pesi (500grm) ed altra ginnastica.
vorrei calare di peso anche per la mia diebete mellite ma non vorrei diventare una donna indredible HULK con i muscoli, per ora non vedo che sto perdendo peso ma sto solo rassodando...quindi devo aver tanta pasienza e continuare ? faccio collazione con 200 ml di latte caffe, 4 fette biscottate, consumo poco carni, un po di più pesce, pranzo spesso riso o pasta con tanti tipi di verdure, cena leggera. e tanta frutta. rubo qualche gelato anche se non mi fa bene.

sto sbagliando forse con i modi di fare la ginnastica??? ecco ho 49 anni, peso circa 86 kg alta 1.59

grazie. saluti
daisy

Miky
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Daisy_ Visualizza Messaggio
GRAZIE per aver pubblicato l'articolo. poco fà prima di letterlo ho pubblicato il mio problema. sto faccendo dei muscoli odiosi da quando avevo deciso di camminare e fare pesi (500grm) ed altra ginnastica.
vorrei calare di peso anche per la mia diebete mellite ma non vorrei diventare una donna indredible HULK con i muscoli, per ora non vedo che sto perdendo peso ma sto solo rassodando...quindi devo aver tanta pasienza e continuare ? faccio collazione con 200 ml di latte caffe, 4 fette biscottate, consumo poco carni, un po di più pesce, pranzo spesso riso o pasta con tanti tipi di verdure, cena leggera. e tanta frutta. rubo qualche gelato anche se non mi fa bene.

sto sbagliando forse con i modi di fare la ginnastica??? ecco ho 49 anni, peso circa 86 kg alta 1.59

grazie. saluti
daisy
le ho risposto sull'altro topic da lei aperto.

Cordiali saluti

manu67
 

Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio, io ho 44 anni peso 68.5 kg e vorrei perderne almeno 8kg e non ritrovarli più, ma ho sempre voglia di dolce, qualcuno mi da una dritta, in passato ho fatto una dieta proteica e da 82kg sono arrivata a 62kg, ma dopo ho sempre oscillato il mio peso da 64 a 68,5 nei periodi invernali, ma vorrei veramente riuscire a stabilizzare il tutto, accetto consigli da tutti, grazie Manuela 67

Miky
 

Citazione:
Originariamente Inviato da manu67 Visualizza Messaggio
Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio, io ho 44 anni peso 68.5 kg e vorrei perderne almeno 8kg e non ritrovarli più, ma ho sempre voglia di dolce, qualcuno mi da una dritta, in passato ho fatto una dieta proteica e da 82kg sono arrivata a 62kg, ma dopo ho sempre oscillato il mio peso da 64 a 68,5 nei periodi invernali, ma vorrei veramente riuscire a stabilizzare il tutto, accetto consigli da tutti, grazie Manuela 67

Salve,
dunque per perdere massa grassa è necessario curare:


1.Alimentazione
E' necessario seguire alcuni consigli generali,quali:anzitutto educarsi all'alimentazione,preferendo cibi magri rispetto a cibi grassi (esempio carne bianche piuttosto che rossa,tonno al naturale piuttosto che con l'olio,pane integrale,evitare grassi saturi derivanti da dolciumi industriali,ecc...).Inoltre è preferibile consumare 3 pasti principali (colazione,pranzo e cena) intervallati da 2 spuntini tra colazione- pranzo,e pranzo- cena (magri ovviamente,max 200kcal,un frutto ed uno yougurt bianco per esempio): in questo modo non solo si evita di arrivare affamati ai pasti principali,ma si alza anche l'attività metabolica.
Ribadisco che tutto ciò è in forma generale,l'ideale sarebbe rivolgersi ad uno specialista ed avere un alimentazione personalizzata in base a proprie caratteristiche metaboliche,antropometriche,fisiche,ecc..


2.Attività motoria
E' chiaro che fondamentale per il processo dimagrante è l'attività aerobica (svolta almeno 3 volte a settimana),dunque un' attività che duri almeno 30-40 min di resistenza,quindi corsa,step,ballo,aerobica,nuoto,ecc...A riguardo consiglio la lattura di questo topic: http://www.forumsalute.it/community/...onalita_1.html
A questa attività aerobica,può alternare in giorni differenti una attività anaerobica che preveda addominali ed esercizi con piccoli pesetti per mantenere un buon tono muscolare,anche in casa...le suggerisco: http://www.forumsalute.it/community/...ompleta_1.html
Le consiglio inoltre di non essere dipendente dalla bilancia....il processo di dimagrimento è un processo che richiede del tempo (diffidi infatti dalle diete spazzatura che promettono di perdere del peso in 6 giorni o in 2 mesi),dunque cerchi invece di apprezzare lo stato di benessere del suo corpo,che sicuramente seguendo questi pochi ma importanti consigli acquisterà più tono e la pelle risulterà essere più soda.


Cordiali saluti

p.s.-se ha bisogno di altri consigli personali in futuro le chiedo di aprire un nuovo topic.In questo articolo l'argomento trattato è diverso.

luigincll09
 

Peso 78,5 ho 70 anni e vorrei perdere otto chili accetto consigli e ringrazio anticipatamente chiunque mi risponde.

Farah
 

Ciao! Beh..io ho 21 anni e sono mooooolto golosa di dolci!! In passato ho perso peso ma senza privarmi di nulla perchè il privarsi fa solo male al fisico e i kg persi poi si riprendono! Nel senso che bisogna mangiare un po di tutto e soprattutto regolare! Le dritte giuste sono già dette nei ,messaggi sopra..! Una volta a settimana goditi un bel dolce cosi da farti passare la voglia e non farti abbandonare la dieta! Per il resto 5 pasti al giorno, molta frutta verdura carne bianca senza eliminare del tutto i carboidrati, un po di attivita fisica regolare...aerobica e pesetti che aiutano la massa muscolare e il gioco è fatto baci

Flavia1122
 

Grazie mille per condividere con noi questo articolo di grande qualità proprio in questo periodo dell'anno che con l'arrivo della primavera e dell'estate la prova bichini sarà l'hot topic. Molte persone si cimenteranno in qualche dieta senza fare il ragionamento che in questo articolo viene proposto: "Se perdi 5 kg, cosa hai perso?".

Ho solo una domandina: Se come unica attività fisica esco a correre due o tre volte a settimana, può bastare? Oppure è necessario fare anche attività alternative come aerobica e pesetti?

Miky
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Flavia1122 Visualizza Messaggio
Grazie mille per condividere con noi questo articolo di grande qualità proprio in questo periodo dell'anno che con l'arrivo della primavera e dell'estate la prova bichini sarà l'hot topic. Molte persone si cimenteranno in qualche dieta senza fare il ragionamento che in questo articolo viene proposto: "Se perdi 5 kg, cosa hai perso?".

Ho solo una domandina: Se come unica attività fisica esco a correre due o tre volte a settimana, può bastare? Oppure è necessario fare anche attività alternative come aerobica e pesetti?
Salve,

mi fa piacere abbia apprezzato l'articolo e ciò che esso spiega.
Per quanto riguarda l'attività fisica...dipende da qual'è il suo obiettivo e da quanto tempo dedica alla stessa attività fisica in ogni singola seduta...di conseguenza, se il suo obiettivo è perdere peso (oltre ad un alimentazione ipocalorica e specifica) è necessario svolgere principalmente attività aerobica, per almeno 40-45 minuti a seduta e proposta per almeno 3 volte a settimana. Se invece il suo obiettivo è il mantenimento, può alternare attività aerobiche (che portano comunque enormi benefici all'intero sistema cardiovascolare principalmente) ad attività anaerobiche con pesetti (anche se, l'attività anaerobica sarebbe comunque consigliata anche in caso di obiettivo perdita massa grassa, in quanto un trofismo muscolare evidente resta sempre bello alla vista,e, senza contare che, se un pur piccolo incremento di massa magra o muscolare sarebbe importante in termini di dispendio calorico, essendo il metabolismo basale, ovvero la quantità di calorie consumate dal nostro organismo a riposo in una giornata, direttamente proporzionale alla massa magra stessa).

Cordiali saluti

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 04:14 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X