Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Dieta, alimentazione, sport e forma fisica > Frutta secca in guscio: tutti i benefici di noci&co
Segna Forum Come Letti

   

Frutta secca in guscio: tutti i benefici di noci&co

Paola Perria
 

Ricca di grassi "buoni", vitamine e minerali, la frutta secca in guscio protegge la nostra salute, ma attenzione a non esagerare

Le virtù delle noci e della frutta secca in guscio

Quando pensiamo ai benefici della frutta, in genere ci riferiamo a quella “fresca”, di stagione. Dimenticandoci che anche la frutta secca, quella racchiusa in guscio come le noci, i pistacchi, i pinoli, le mandorle, le arachidi e via discorrendo, è un potente alleato della nostra salute. Sono tantissime le proprietà racchiuse in questi frutti oleosi, in parte collegabili con l’alto contenuto in grassi insaturi appartenenti alla famiglia degli Omega 6, e in parte alla presenza di minerali antiossidanti fondamentali per il nostro benessere come magnesio, calcio, selenio, fosforo. Senza contare l’apporto vitaminico: acido folico e vitamine del gruppo B, più vitamina E, sono racchiusi in pochi grammi di bontà.

Ultimamente ci siamo abituati a “demonizzare” questi meravigliosi doni della natura, pronti da sgranocchiare e deliziosi sia in purezza che come ingrediente speciale di ricette dolci o salate. Il problema è legato all’alto potere calorico della frutta secca in guscio, e in effetti, proprio dietetiche non sono. Ma prima di stabilire le dosi giuste per poter godere appieno delle virtù benefiche di noci&co senza vedere lievitare il nostro girovita, vediamoli uno per uno, questi benefici. A cominciare dal cuore.

Ebbene sì, ormai è appurato che consumare giornalmente una modica quantità di frutta secca protegge il nostro apparato cardiovascolare e migliora la circolazione del sangue ripulendo le arterie dal colesterolo LDL (quello "cattivo"), e innalzando i livelli di HDL (quello "buono"). Inoltre, le sostanze contenute nelle noci, nei pinoli, negli anacardi e nelle arachidi, ad esempio, stimola il metabolismo degli zuccheri nel sangue, abbassando così i livelli di insulina (e quindi aiutandoci a combattere obesità e tendenza al diabete). Inoltre, il consumo di questi alimenti contribuirebbe ad abbassare anche la produzione di una proteina (la C-reattiva), responsabile di favorire un processo infiammatorio dei tessuti collegato con l’insorgenza di patologie cardiache.

Per le donne, poi, la frutta secca è una vera manna da cielo: i minerali, soprattutto la gran quantità di calcio subito assimilabile in essi contenuto, aiuta in fase di menopausa rinforzando le ossa e tenendo lontana l’osteoporosi. Trattandosi di alimenti energetici, ricchi di grassi e proteine che stimolano la produzione di globuli rossi, ci aiutano anche a combattere l’anemia e sono eccellenti ricostituenti. Ma nocciole e mandorle sono anche frutti del buonumore! Non solo perché il loro gusto è talmente delizioso da farci perdere la testa, ma soprattutto perché i loro principi nutritivi agiscono a livello neurologico stimolando la serotonina, ormone che regola il ritmo veglia-sonno, l’appetito, e soprattutto i nostri livelli di ansia.

E non abbiamo terminato, le virtù della nostra amata frutta secca non sono ancora finite. Infatti la loro natura oleosa, grassa, e il contenuto in fibre, rendono questi frutti un alleato della regolarità intestinale, aiutandoci a combattere in modo naturale la stipsi. Ma quanta frutta secca in guscio possiamo concederci al giorno per stare bene e non ingrassare? I nutrizionisti ci consigliano di non superare i 30 g quotidiani (circa 180-190 calorie), che più o meno equivale a tre noci. Ci sembra uno spuntino perfetto, ideale soprattutto in questo periodo invernale, oppure la giusta quantità da consumare durante la prima colazione, per iniziare con grinta la giornata!

Documenti articolo
Immagini
MIGLIOR COMMENTO
Alessia Va
Buongiorno,
la frutta secca si presta per molte preparazioni.
Può essere consumata cosi com'è, oppure messa in insalate o minestre, o primi e secondi piatti. E naturalmente per dolci ma anche macedonie.

Importante però ricordare che il contenuto in grassi benefici omega è bilanciato in
- omega 3
- omega 6
(ed è proprio qui che sta la sua particolarità...la frutta secca e i semi oleaginosi in genere sono dei veri toccasana!).

Se infatti fosse contenuto solo omega 6 potremmo avere dei problemi...infatti a differenza dell'omega 3 che è comunque benefico, l'omega 6 in concentrazioni oltre una certa soglia può essere dannoso per cellule e tessuti.

Questo è importante.
Si parla tanto di questi omega tanto salutari, ma occorre distinguere bene quali sono effettivamente salutare e quali invece vanno presi "con le pinze".

Buona giornata.
__________________
"Non bisogna vergognarsi di avere paura. L'uomo completamente privo di paura cessa di essere uomo. Il coraggio conseguito senza vincere la paura non è coraggio."

Sono una biologa nutrizionista che studia psicologia....
Continua a leggere...
Carica altri commenti...
   

Tag
alimentazione e salute, prevenzione
Strumenti Discussione



Adesso sono le 09:43 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X