Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Dieta, alimentazione, sport e forma fisica > Le regole d'oro per ingrassare: mangiare tardi, male e in fretta
Segna Forum Come Letti

   

Le regole d'oro per ingrassare: mangiare tardi, male e in fretta

Paola Perria
 

Che per mettere su peso si debba mangiare, è cosa certa. Ma a farci ingrassare è soprattutto il cibo di cattiva qualità consumato in fretta e negli orari sbagliati

Mangiare di fretta? Ecco la prima regola per ingrassare

http://www.upvalue.it/wp-content/upl...ingrassare.png

Non mangio nulla e sembro una mongolfiera, è l’aria che mi fa ingrassare”! Quante volte, da parte di amici e conoscenti sentiamo ripetere frasi di questo tipo? E quante volte abbiamo pensato qualcosa del genere, guardandoci allo specchio e scoprendo l’ennesimo rotolino in più? Capita a tutti e a tutte, in alcuni momenti della vita, di ingrassare in modo “apparentemente” misterioso quando, anzi, ci sembra di mangiare meno del solito. Periodi di super lavoro e di stress, in cui ci ritroviamo a consumare i pasti ad orari sballati, magari a saltare quasi il pranzo e arrivare a cena affamati come lupi pronti a metter giù in fretta e furia qualunque cosa ci capiti a tiro. Dimentichi di queste pessime abitudini, ci ritroviamo con la pancetta a domandarci: com’è stato possibile?

Ebbene, se esistono un po’ di regolette d’oro per ingrassare, queste sono proprio figlie della fretta. Mangiare non è solo un’esigenza vitale del nostro corpo, da soddisfare in qualunque momento e con qualunque tipo di “carburante”, che tanto è lo stesso. Diversi studi ci informano che il ritmo, le modalità e gli orari in cui nutriamo il nostro corpo incidono sul metabolismo e sulla maggiore o minore tendenza al sovrappeso tanto quanto la qualità dei cibi che portiamo alla bocca. Per ingrassare (diciamo che improvvisamente sia questo il vostro obiettivo), non ci serve che spostare il pasto più sostanzioso della giornata, che dovrebbe essere il pranzo, dopo le ore 15 del pomeriggio.

Diciamo dunque che se per un certo periodo di tempo ci limitiamo ad un pranzo velocemagari il classico panino imbottito – consumato in tempi rapidissimi senza quasi respirare, e ci concediamo una cena ricca ma disordinata a fine giornata, possiamo stare certi che a fine “esperimento” avremo messo su qualche chiletto. Diversi studi sono riusciti a dimostrare che proprio queste abitudini sono deleterie per il nostro metabolismo. I ricercatori della Vanderbilt University di Nashville (USA), grazie ad uno studio condotto su modello animale, hanno dimostrato che l’orario in cui si mangia non è affatto ininfluente sulla tendenza al sovrappeso.

Tutto dipende dall’ormone insulina (prodotto dal pancreas per metabolizzare gli zuccheri e trasformarli in energia) che è molto più “attivo” nella prima parte della giornata, consentendoci, in queste ore, di smaltire velocemente le calorie che ingeriamo. Insomma, il nostro orologio biologico è programmato per “fare il pieno” di energia quando ci serve, ovvero in quella parte del giorno in cui si presuppone che svolgiamo il grosso delle nostre attività lavorative e dei nostri impegni. Lo stesso meccanismo spiega perché i lavoratori che esercitano le propria professione in orari notturni siano più soggetti a malattie del metabolismo come il diabete e al sovrappeso. Alla luce di questa consapevolezza, perciò, se possiamo, cerchiamo di strutturare i nostri pasti in modo da non ritrovarci troppo affamati a cena, la quale, al contrario, dovrebbe essere quanto più leggera e frugale possibile.

Mangiare presto, però, non basta per tenere lontani i chili di troppo. Per mantenerci in forma dobbiamo mangiare cibo sano, far sì che frutta e verdura non manchino mai sulla nostra tavola, e soprattutto dobbiamo consumare il nostro cibo lentamente, con calma e respirando mentre mastichiamo. Ci sembra una considerazione banale? Sbagliato! Provate ad “osservarvi” mentre consumate il vostro pasto. Divorate tutto in pochi minuti, aggredendo il cibo come fosse un nemico e inghiottendo bocconi grossi e quasi interi? Errore madornale. Per dimagrire, o per non ingrassare, dobbiamo cercare di masticare a lungo ogni singolo boccone, questo attiverà subito il processo digestivo aiutandoci a sentirci subito più sazi (quindi a mangiare di meno), e a bruciare prima le calorie che stiamo ingerendo. Inoltre, il nostro stomaco ringrazierà vivamente, e disturbi come gastrite, aerofagia, reflusso gastroesofageo e bruciori potrebbero diventare un lontano ricordo.

Documenti articolo
Immagini
MIGLIOR COMMENTO
Flavia1122
Per questioni di lavoro io non posso mangiare "con calma". Per questo ho deciso di ridurre al minimo la carne, proprio per evitare di ingrassare.
Sto facendo bene?? Dovrei eliminare la carne del tutto per avere risultati migliori?
__________________
"L'amore è l'unico "centro benessere" che io conosca. Spendi nulla, ti diverti un sacco e ti rilassi davvero"
Leggi altri commenti
Paola Perria
 

Ciao Flavia,
non sono una nutrizionista ma posso dirti che non è togliendo la carne che eviterai di ingrassare, anzi. La quota proteica in un pasto importante come il pranzo non deve mai mancare, semmai cerca di variare tra carne (meglio se magra, come il petto di pollo o di tacchino, ma anche il coniglio, la bresaola e il prosciutto crudo senza grasso), uova, pesce e legumi. Devi stare attenta ai grassi e ai condimenti, ad esempio eliminare le salse come la maionese e anche il burro e preferire olio extravergine d'oliva a crudo.

Anche i cereali, come la paste e il pane, devono essere sempre presenti, ma magari stai attenta a non eccedere nella quantità, e se mangi un piatto di pasta, lascia perdere il pane. Inoltre, scegli cereali integrali, saziano prima, aiutano a smaltire i grassi e mantengono sano l'intestino. Elimina anche i dolci e cerca di far in modo che nel tuo pasto siano sempre presenti verdura e frutta freschi, che fanno benissimo, riempiono lo stomaco e aiutano a metabolizzare meglio i grassi. Spero di esserti stata d'aiuto, ciao!

Alessia Va
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Flavia1122 Visualizza Messaggio
Per questioni di lavoro io non posso mangiare "con calma". Per questo ho deciso di ridurre al minimo la carne, proprio per evitare di ingrassare.
Sto facendo bene?? Dovrei eliminare la carne del tutto per avere risultati migliori?
Buongiorno Flavia,
eliminare la carne si potrebbe anche, lo fanno i vegetariani e sono in buona salute, se però sanno come gestire una alimentazione equilibrata senza la carne e il pesce. Sapere come gestire una alimentazione di questo tipo richiede attenzione, cura, studio e soprattutto tempo. Per cucinare in modo adeguato e rispettoso del proprio fabbisogno nutrizionale.
Dunque, se vuoi fare questa scelta, perché cosi risparmi tempo temo tu abbia preso un abbaglio.
La fretta è proprio agli antipodi di una alimentazione sana, di qualsiasi tipo sia, ma a maggior ragione quando richiede un po' di sforzo in più rispetto "alla norma".

per il resto: sono in linea di massima d'accordo con quanto scrive Paola, fermo restando che ciascuno di noi è diverso dagli altri e che se vuoi fare qualcosa di importante per te, in termini di alimentazione, la cosa più sensata e che ti rivolga a un nutrizionista cosi che, insieme, possiate valutare quale tipo di alimentazione va bene per te.

Buona Domenica.

Damia
 

In effetti...quando sono passata da un lavoro in orario normale ad uno su turni (dove è inevitabile mangiare ad orari strani e spesso di fretta), ho messo su 12 chili nel giro di pochissimo

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Luca Piretta

Prof. Luca Piretta
Nome:
Luca Piretta
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Gastroenterologia, Nutrizionista, Docente Universitario
Specializzazione:
Gastroenterologia, Scienza della Nutrizione Umana
Contatti/Profili social:
linkedin
Domanda al medico
Prof. Piretta, è vero che latte e derivati possono aiutare il sistema immunitario a difendersi meglio dall'attacco di virus e batteri?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:28 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X