Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Dieta, alimentazione, sport e forma fisica > Cibi che provocano il mal di testa
Segna Forum Come Letti

   

Cibi che provocano il mal di testa

Paola Perria
 

Spesso gli attacchi di emicrania sono collegati con l'assunzione di alcuni cibi, vediamo quali

Alla scoperta degli alimenti che causano l'emicrania

Chi soffre di mal di testa, soprattutto chi sia soggetto ad attacchi di emicrania, spesso sperimenta una insorgenza o un aggravio dei sintomi dolorosi dopo aver mangiato. Il legame tra mal di testa e alimentazione è noto da tempo, anche se è molto difficile “incolpare” un cibo piuttosto che un altro, perché la sensibilità alle diverse sostanze contenute negli alimenti o nelle bevande è estremamente soggettivo. Tuttavia, diversi studi e sperimentazioni hanno rilevato una incidenza degli attacchi di cefalea dopo l’assunzione di specifici alimenti che tra un attimo elencheremo. Probabilmente la difficoltà a digerire alcune sostanze – anche quando non vi sia una vera intolleranza, ma piuttosto una certa sensibilità – in chi abbia già una predisposizione a soffrire di cefalee, può “innescare” un attacco doloroso.

http://www.upvalue.it/wp-content/upl...-cibi-link.png

Vediamo la lista dei cibi “a rischio”:
  • Alcolici, soprattutto il vino rosso e la birra e i liquori
  • Salumi e insaccati
  • Carne in scatola
  • Pesce sotto sale o affumicato (come aringhe, sgombri, tonno, salmone)
  • Carne affumicata
  • Formaggi freschi come la mozzarella o spalmabili come il brie
  • Formaggi stagionati come parmigiano o il provolone
  • Legumi che creano fermentazione come fagioli, piselli e fave
  • Crauti
  • Cipolle
  • Olive (soprattutto in salamoia)
  • Frutta secca
  • Noci in guscio
  • Pane caldo appena sfornato e pizza
  • Cioccolato
  • Banane mature
Eliminarli tutti o qualcuno a caso non ha senso, evidentemente ogni persona può trovare più “indigesto” qualcuno di questi cibi e in tal caso farebbe meglio a limitarne il consumo per evitare di aggiungere un fattore di rischio per il proprio mal di testa. Vi sono, però, alcune sostanze che sicuramente incidono sull’insorgenza di molte forme di emicrania e di cefalea a grappolo, e questi sono i nitrati presenti nei salumi e negli insaccati, e la tiramina che è contenuta in alcuni formaggi. Quando si soffre di mal di testa cronici, inoltre, bisogna anche stare attenti a quanto e a quando si mangia.

E’ meglio non restare mai a digiuno troppo a lungo per evitare cali glicemici che possono indurre un attacco, ma spezzare la giornata con piccoli spuntini. E’ buona norma anche non “rimpinzarsi” troppo a tavola, e, la notte, non cenare troppo tardi e soprattutto non andare a letto subito dopo aver mangiato. La cosa migliore è, comunque, quella di “testare” su di sé i cibi sospetti in modo da personalizzare la propria dieta anti-cefalea.

Foto| di Petr Kratovchil per Publicdomainpictures

Documenti articolo
Immagini
MIGLIOR COMMENTO
Vally72
Sono appena reduce da un attacco di mal di testa da latticini... nel mio caso l'intolleranza si manifesta così!
Per fortuna i formaggi non mi piacciono, ma il gelato sì e l'altra sera ho ceduto al Carte d'Or alla vaniglia (buonoooooooo). Spevo che l'avrei pagata e così è stato, ma per fortuna questi mal di testa non durano molto e cmq ci sono abituata, soffro di emicranie dall'età di cinque anni e mezzo. I veri mal di testa, tipo quello da cervicale, sono ben altra cosa!!
__________________
Vally
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Luca Piretta

Prof. Luca Piretta
Nome:
Luca Piretta
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Gastroenterologia, Nutrizionista, Docente Universitario
Specializzazione:
Gastroenterologia, Scienza della Nutrizione Umana
Contatti/Profili social:
linkedin
Domanda al medico
Prof. Piretta, è vero che latte e derivati possono aiutare il sistema immunitario a difendersi meglio dall'attacco di virus e batteri?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 17:15 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X