Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Andrologia > Infertilità
Segna Forum Come Letti

   

zizou74
 

Buongiorno,

vorrei chiedere chiarimenti su esito esame liquido seminale. Premetto che ho 43 anni e ho già un bimbo di 6 anni, e che da un paio di anni con mia moglie stiamo riprovando ad avere il secondo figlio.

Il risultato è Oligo-asteno-teratozoospermia.

Spermatozoi per ml 6 mln
Spermatozoi per eiaculato 11 mln

Motilità Totale 40 (A=0, B=25, C=15)

Forme normali 1%

Le analisi di mia moglie (37 anni) vanno bene, ma con la mia situazione ci dicono che sia impossibile avere il secondo figlio, se non tramite tecniche evolute di fecondazione. Da un primo esame sembrerebbe esserci anche un leggero varicocele di I-II grado, sul quale sarebbe inutile intervenire.

Io di certo mi sono accorto da circa uno due anni di una sensibile riduzione dello sperma emesso ad ogni eiaculazione. Fino all'esame fatto del liquido seminale non gli avevo dato molta importanza...

Vorrei sapere se c'è qualcosa che si possa almeno provare a fare, qualche approfondimento di analisi o altro.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Andrea Militello
Purtroppo siamo deficitari sulla normalità

nulla a che vedere con il varicocele

sarebbe utile eseguire anche una spermiocoltura

chiaramente la via della PMA è quella che sarà da tutti indicata
__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
Leggi altri commenti
zizou74
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Dr. Andrea Militello Visualizza Messaggio
Purtroppo siamo deficitari sulla normalità

nulla a che vedere con il varicocele

sarebbe utile eseguire anche una spermiocoltura

chiaramente la via della PMA è quella che sarà da tutti indicata
La spermiocoltura potrebbe individuare il motivo del deficit di normalità ?

Inoltre negli ultimi tempi ho avuto frequenti casi di disfunzione erettile, con difficoltà a raggiungere e mantenere buoni livelli di potenza. Possono esserci collegamenti con lo scarso esito dello spermiogramma ?

Dr. Andrea Militello
 

Serve a documentare eventuali infezioni che potrebbero chiaramente interferire con la spermatogenesi. Il deficit erettile è spesso psicogeno per la situazione di ansia che viene a crearsi in occasione del rapporto

__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
zizou74
 

Salve dottore,

nel frattempo ho approfondito le analisi.

Nuovo spermiogramma con test di capacitazione, questo l'esito

Spermatozoi per ml 5 mln
Spermatozoi per eiaculato 8 mln

Motilità Totale 50 (A=0, B=40, C=10)
Motilità Totale dopo test capacitazione 70 (A=10, B=50, C=10)

Forme normali 1%

Effettuata spermiocoltura che riporta positività del liquido seminale ad Escherichia Coli. Consigliata terapia antibiotica e ripetizione esame.

Fatta visita specialistica per capire se esistono terapie per migliorare i valori di fertilità. Per ora mi è stato consigliato di fare ecd testicoli, eco prostatica transrettale, screening ormonale e genetico.

Cosa ne pensa della situazione? Gli esami da fare possono aiutare a chiarire meglio la situazione ?

Dr. Andrea Militello
 

Salve zizou74
in effetti il quadro dello spermiogramma depone per una oligoatenoteratozoospermia che chiaramente non è molto a favore di una gravidanza per vie naturali
bisogna effettivamente vedere quali sono le cause e quindi seguirono studio ormonale che vada anche a studiare l'attività dell'ipofisi e dei testi genetici

__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
zizou74
 

Buonasera dottore,

sto completando gli esami. Intanto le riporto l'esito dei dosaggi ormonali per un suo parere

PSA Totale 1,8
Vitamina D3 22
Testosterone 3,3
Testosterone Libero 102
Estradiolo inferiore a 10
FSH 2.5
LH 2.2
Prolattina 5
SHBG 13

Dr. Andrea Militello
 

Salve
non ci sono problematiche ormonali importanti per cui non possiamo parlare di una forma secretiva.
Chiaramente ci sono adesso dei limiti nella mia risposta in ogni caso diciamo che anche la pregresse infezione potrebbe essere responsabile di un transitorio quadro di ipofertilità, e del resto avremmo anche lo spazio per tentare delle terapie di natura medica. Mi scusi se ci sono degli errori grammaticali ma sto usando un comando di dettatura vocale

__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
Laurentius
 

Grazie DOC

zizou74
 

Salve dottore le riporto gli esiti dei successivi esami effettuati

Ecografia Testicoli
Didimi normali per dimensione e morfologia, profili regolari e struttura omogenea. No lesioni focali. regolare vascolarizzazione (ecocolordoppler). Piccolissima cisti a sinistra. No lesioni controlaterale, No idrocele. Ectasia del plesso venoso pampiniforme a sinistra (calibro max. 4 mm), modico reflusso al ponzamento.
Il medico che ha eseguito ecografia mi ha parlato di un varicocele minimo, poco significativo

Screening genetico

Cariotipo maschile normale
Microdelezioni su cromosoma Y: NEGATIVO
Fibrosi Cistica: Non identificata nessuna delle mutazioni tra quelle presenti nel pannello

Inoltre ho rifatto spermiocoltura dopo cura antibiotica con ciproxin, e l'esito dell'esame è negativo, l'escherichia coli è scomparsa

Ora attendo esito della eco transrettale per completare gli esami prescritti

Dr. Andrea Militello
 

ottimo
tutto sembra tornare a nostro favore

__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
zizou74
 

Buonasera dottore,

le riporto anche l'esito della ecografia transrettale, che completa il set di analisi effettuate.

Vescica di normale morfologia e pareti regolari; completo svuotamento postminzionale (valutazione sovrapubica).

Prostata (valutazione transrettale), di normali dimensioni e morfologia (craniocaudale 31 mm, anteroposteriore 29mm, traverso 45mm, volume 24 ml).
Modesta ipertrofia nella zona di transizione in assenza di formazioni adenomatose. Piccola calcificazione in sede periuretrale e intorno alla sede centrale.

Nella ghiandola periferica più aree leggermente iperecogene a struttura omogenea, profilo ghiandolare non risulta alterato: in particolare due aree, una di 15 mm e altra ovalare 11x5 mm. Vista la struttura omogenea e multifocalità si riferisce a probabile iperplasia; non ci sono aree di aspetto flogisitco.

Vescichette seminali normali per dimensioni, struttura, morfologia.

Cosa ne pensa ?

Dr. Andrea Militello
 

Salve
anche l’ecografia non evidenzia patologie o condizioni che giustifichino la ridotta fertilità.
A questo punto chiaramente per un eventuale gravidanza dobbiamo necessariamente affidarci a un centro di procreazione assistita poiché statisticamente le possibilità di riuscita per vie naturali sono molto basse

__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
zizou74
 

Buonasera dottore,

grazie per la risposta.

La mia intenzione è quella di non andare sulla PMA, ma di rimanere sui metodi naturali (al massimo inseminazione artificiale).

A tal proposito ho fatto visita ieri con lo specialista che mi ha consigliato terapia con gonadotropine.

Qual è il suo parere ? Secondo lei è inutile ?

zizou74
 

Citazione:
Originariamente Inviato da zizou74 Visualizza Messaggio
Buonasera dottore,

grazie per la risposta.

La mia intenzione è quella di non andare sulla PMA, ma di rimanere sui metodi naturali (al massimo inseminazione artificiale).

A tal proposito ho fatto visita ieri con lo specialista che mi ha consigliato terapia con gonadotropine.

Qual è il suo parere ? Secondo lei è inutile ?
Buonasera dottore,

per la precisione la terapia che sto seguendo prevede la somministrazione di Urofollitropina, e l'assunzione di un integratore alimentare (mioinositolo, acido alfa-lipoico, coenzima Q10, vitamina B12, vitamina B6, vitamina B2, con selenio e zinco) e di vitamina D (Colecalciferolo).

L'obiettivo sarebbe quello di migliorare i valori dello spermiogramma per aumentare le probabilità di un concepimento naturale o di un'inseminazione artificiale.

Cosa ne pensa ?

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:42 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X