Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Andrologia > URETRITE??
Segna Forum Come Letti

   

URETRITE??

caiman
 

Buongiorno ,
una settimana fa mi sono reso conto di avere fastidio nell'atto della minzione . dopo 2 giorni ho avuto delle secrezioni maleodoranti (trasparenti e biancastre con residuo che diventava giallo da asciutto) , gonfiore del tratto finale del glande , rossore , fastidio e prurito interno della parte centrale dell'uretra .
Spaventato mi reco da un medico di base (4 giorni fa) che mi diagnostica a vista una Uretrite probabilmente gonococcica .
Mi prescrive quindi due antibiotici ,
UNO ad assunzione singola (2 CP da 500 che se non ricordo male interveniva su una potenziale clamidia) e
UNO è invece CEFIXIMA da 400 ( 1CP al dì per 5GG).
al 2° GIORNO di antibiotico si interrompono secrezioni e i fastidi vari migliorano generalmente , ma ora che sono al
4° GIORNO continuo a sentire fastidio (minimo ma persistente) durante la minzione e una sorta di prurito interno ed esterno al tatto . quindi mi chiedo :

E' NORMALE CHE AL PENULTIMO GIORNO ANCORA I SINTOMI NON SIANO PASSATI?

NEL CASO IN CUI SIA STATA URETRITE GONOCOCCICA , DOPO QUANTO NON SONO PIU' INFETTIVO?

E' POSSIBILE CHE LA DIAGNOSI SIA STATA SUPERFICIALE?

AVERE RAPPORTI SESSUALI (PROTETTI) POTREBBE CAUSARMI DEI DANNI AL MOMENTO?


(so che dovrei fare tamponi , esami per MST , prelievo del sangue , esame delle urine ecc.. ma nel frattempo vorrei se possibile avere un punto di vista diverso da quello del medico di base )

poi se possibile vorrei un consiglio per un buon urologo nella zona di BOLOGNA

grazie in anticipo per le attenzioni e i commenti .

caiman

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Andrea Militello
Salve la diagnosi di uretrite è giusta e giustificata. Non è stato fatto però tampone uretrale per la diagnosi corretta. Sotto gli aspetti la sua descrizione potrebbe far pensare anche un'infezione da Ureaplasma o Chlamydia. Se il problema non si risolve completamente a 10 giorni dall'ultima compressa eseguire tampone uretrale
__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Andrea Militello

Dr. Andrea Militello
Nome:
Andrea Militello
Comune:
Roma, Milano, Cosenza, Viterbo e L'Aquila
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Urologia e Andrologia
Specializzazione:
Urologia, Andrologia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Militello, quando il paziente con eiaculazione precoce deve ricorrere all'aiuto dell'andrologo? È sufficiente una visita o potrebbero essere necessari esami specifici?
Il consiglio che voglio dare è di cercare di affrontare il problema il prima possibile per evitare che il disturbo si amplifichi, diventando alla fine un problema per l’uomo nella vita di coppia. La visita non è sufficiente, spesso è necessario escludere infezioni delle vie seminali con una spermiocoltura e bisogna eseguire alcuni esami ormonali. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 12:09 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X