Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Andrologia > Troppi orgasmi?
Segna Forum Come Letti

   

Troppi orgasmi?

Paulo Ante
 

Buon giorno dottori, vi chiedo scusa per la domanda, che volevo fare da tempo e che mi imbarazza non poco...
Da un paio d'anni soffro (il termine è appropriato, soffro!) di eiaculazione retrograda da alfa bloccanti, prescritti per ritenzione urinaria. Mi è stato detto che essendo causata da sclerosi del collo vescicale, dovrò operarmi. Così non avrò nemmeno la consolazione che se interrompo per un giorno, torno ad essere un uomo completo!!!
La cosa che voglio chiedere è questa: io passo alcuni periodi di "depressione sessuale" durante i quali o cerco di non avere rapporti o non li porto a termine. A volte per scelta, a volte perchè non ci riesco, ma sempre per lo stesso motivo. Ormai sono talmente insoddisfacenti che tanto è la stessa cosa.
A volte divento iperattivo, arrivando ad avere anche dieci rapporti al giorno. A dire il vero, due o tre, a volte quattro, con mia moglie, gli altri da solo... La spinta è sempre quella: la soddisfazione è ridotta talmente ai minimi termini che cerco istintivamente di sopperire alla qualità con la quantità. Può apparire una situazione fortunata. Non lo è, cento rapporti così valgono meno di uno normale. Mi pare di impazzire!
Ora ho un timore: avere dieci o più orgasmi in un giorno solo, per due giorni, di solito il fine settimana, può far male a qualche apparato, come la prostata?
Perdonate se chiedo a voi, lo chiederò anche al mio urologo, ma sono 120 euro che partono, solo per entrare nel suo studio...
Grazie e scusate!

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Andrea Militello
Condivido la risposta di Marco60, chiaramente non posso esprimere giudizi negativi su reparti e colleghi che non conosco e non sarebbe etico e professionale.....ma di Arezzo ho sentito parlare bene dai miei pazienti
__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
Leggi altri commenti
marco60
 

Innanzitutto dovresti toglierti dalla testa questo errato concetto che se hai l'eiaculazione retrograda non sei un uomo completo....Se hai un erezione tale da consentire la penetrazione e mantenere la sensazione orgasmica (cosa che nessun alfalitico o intervento sul collo vescicale potrà eliminare ), allora sei un uomo completissimo. L'uomo incompleto semmai è colui il quale mantiene l'eiaculazione senza avere l'erezione, dunque incapace nel portare a termine una penetrazione.

Poi è ovvio che sta tutto nella tua testa....Se parti già dal concetto di non essere uomo solo perchè non vi è fuoriuscita di sperma nell'atto sessuale rischi una bella depressione con conseguenze nefaste pure sull'erezione, e allora poi si che sono guai.

Io ho fatto l'intervento al collo vescicale tempo fa, adesso sto benissimo e ho rapporti sessuali normalissimi . Non avevo problemi di erezione prima dell'operazione e non li ho nemmeno adesso.La sensazione orgasmica è rimasta identica, forse migliorata, pur avendo eiaculazione retrograda. A meno che tu non voglia avere figli (che comunque puoi avere con il prelievo dello sperma direttamente dai testicoli), ti consiglio di fare l'intervento quanto prima. Se hai un residuo postminzionale importante rischi di compromettere rene e vescica.

Per quanto riguarda i multiorgasmi, certo che fa male alla prostata. Finirai per infiammarla e beccare una bella prostatite. Il mio consiglio è quello di stare calmo e fare sesso con moderazione e costanza senza esagerare anche perchè ogni qualvolta raggiungi un orgasmo la prostata e il collo vescicale si contraggono violentemente accellerando i processi ostruttivi già in atto.

Haa, dimenticavo....Nella pratica Mantra si insegna ad avere più orgasmi senza eiaculare.....E i maestri di tale disciplina sono considerati tra i più grandi amatori al Mondo....

Paulo Ante
 

Ciao Marco, grazie per avermi risposto. Purtroppo per me non è così facile. Sono felice per te, io non sento praticamente più nulla invece. Addirittura arrivo a urinare in un bicchiere e guardare controluce, perchè non sono sicuro di avere avuto l'orgasmo, tanto sono nulle le sensazioni! Inoltre tutte le amiche donne con cui ho provato a confidarmi, hanno reagito come fosse una cosa che dà ribrezzo e mi hanno guardato con pietà...
Dici di avere rapporti regolari. In certi periodi non ci riesco proprio a portarli a termine. Tanto è la stessa cosa!
Credi, sono felice che tu sia soddisfatto, due settimane fa ho dovuto sospendere il farmaco, causa mal di schiena. Mi ha detto l'ortopedico che riduce le forze muscolari a tal punto, che i muscoli scheletrici non riuscivano a tenere in asse le vertebre. Come ho sospeso, il mal di schiena è passato. Sono tornato a vedere bene, ad avere forza, a correre col mio cane, a ragionare lucidamente e... a provare la sensazione orgasmica. Credi, non un altro pianeta, un'altra galassia! Mi sento morire all'idea di non poter più tornare indietro, un giorno!

marco60
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Paulo Ante Visualizza Messaggio
! Inoltre tutte le amiche donne con cui ho provato a confidarmi, hanno reagito come fosse una cosa che dà ribrezzo e mi hanno guardato con pietà...
Mahhh...Non so che dirti....Secondo me ti stai fissando. Ma non è che prendi anche qualche psicofarmaco ? Addirittura ti guardano con pietà ???

Paulo Ante
 

Citazione:
Originariamente Inviato da marco60 Visualizza Messaggio
Mahhh...Non so che dirti....Secondo me ti stai fissando. Ma non è che prendi anche qualche psicofarmaco ? Addirittura ti guardano con pietà ???

No Marco, nessuno psicofarmaco, anche se da un anno sto andando in terapia da una psicologa sessuologa, per cercare di imparare a tollerare meglio questa carenza.
Si mi guardano con pietà e dopo che ho raccontato loro quanto accade, stanno tutte in silenzio per un po' e poi mi chiedono: "ma per quanto dovrai subire questa cosa?"
Preciso che mi chiedono come sto, per prima cosa perchè sono amiche vere e sincere, per seconda, perchè ho avuto problemi seri di salute anche in altri settori. Diciamo che sono sotto attacco in diverse cose, ho perso diciotto chili in un anno e mezzo e la cosa si vede...
Può essere che mi stia fissando. Dopo due anni di, praticamente, castità forzata. Perchè pur avendo rapporti, non sento niente, può essere che stia diventando isterico. E' come avere prurito e non potersi grattare, come trattenere uno starnuto, come avere fame e non mangiare e così via.

Paulo Ante
 

Per inciso, la sessuologa mi ha raccontato di avere in terapia altri uomini che soffrono della stessa disfunzione e che nessuno ne è contento e tutti provano le stesse sensazioni che provo io. Mi ha raccontato che alcuni sono contenti, perchè prima soffrivano di impotenza e almeno quella, non c'è più, ma nessuno le racconta che le sensazioni sono le stesse.
Altra cosa volevo chiederti, l'urologo mi ha parlato di lama fredda, laser olmio, laser tullio ma mi ha detto che i risultati sono gli stessi. Una tecnica ha vantaggi sulle altre e svantaggi al tempo stesso. A te cosa hanno fatto fare? Puoi chiedere anche tu cosa consigliano? Grazie!

Paulo Ante
 

Una curiosità Marco. Hai parlato di uomini che conservano l'eiaculazione ma non l'erezione... ? Che problema causa questo?
A me capitò di avere un'eiaculazione con semierezione, quando mi fecero fare lo spermiogramma ma preciso che la situazione non era delle migliori. La caposala del reparto mi accolse urlando a squarciagola, in mezzo a centinaia di persone in coda: "chi deve fare lo spermiogrammaaaa? Il signor (nome e cognome) che deve fare lo spermiogramma venga qua!" Tutti i presenti in silenzio ad ascoltare. La signora proseguì a voce altissima: "da quanti giorni è in astinenzaaaa?" io le dissi che lo ero da tre e lei chiese conferma urlando. Mi diede un bicchiere di plastica e mi spiegò, sempre urlando a squarciagola, cosa avrei dovuto fare. Le chiesi dove dovevo andare e urlò: " alla toilette, dove vuole andare? Vuole farlo qua?" risate generali. Andai nel bagno e non c'era la chiave alla porta. Dovetti fare con la schiena appoggiata, ogni tanto uno provava ad entrare e io: "occupato!" A un certo punto venne la signora e urlò: "signor (nome e cognome) ha finito di fare lo spermiogramma? Quanto le ci vuole per masturbarsi? Dai che c'è gente che ha bisogno del bagno! Ci sono persone che fanno l'urinocultura qua! Mica si divertono come lei!"
Ecco, l'erezione, non fu proprio piena...
Sono casi psicologici come questo?

marco60
 

Allora Paolo, cerchiamo di mettere ordine.... Il fatto che tu stia in cura da una psicologa sessuologa conferma quello che pensavo. Il problema non è l'eiaculazione retrograda ma probabilmente il fatto che tu sia un ragazzo abbastanza sensibile che si fa troppi problemi. Il fatto che la sessuologa ti abbia riferito di pazienti che non siano contenti non significa che non ce ne siano altri, come me, a cui l'eiaculazione retrograda non crei problemi.Io conosco e sono in contatto con decine e decine di persone che hanno avuto il mio stesso intervento , nessuno che sia caduto in depressione o che si senta un ''menomato'', anzi. Come anche tu dicevi, in alcuni casi dopo l'intervento l'erezione migliora ed è questa la cosa più importante. Chi ti parla ha 58 anni ed ha un pò più di esperienza a riguardo e credimi se ti dico che alla donna non gliene frega una mazza se tu arrivi dentro o fuori quanto alla qualità della tua erezione. Se la tua erezione è a posto nessuna donna ti compiangerà credimi....Anzi. Alcune ti ringrazieranno perchè eviterai loro di prendere la pillola.Tutto sta nella tua testa. Probabilmente se non avessi questo problema te ne saresti creato un altro.Magari l'eiaculazione precoce o un erezione non al 100 % o chisà cosa. Il consiglio che ti posso dare è quello di non fissarti e smetterla di pensare che questa condizione sia qualcosa di deleterio, perchè non lo è...O almeno, lo è se tu vuoi che lo sia.

Pensa al Berlusca....il nostro ex Presidente del Consiglio. Lui ebbe un'intervento di prostatectomia radicale (tutta la prostata asportata compreso i nervi erigendi) , e nonostante l'eiaculazione retrograda e un sistema idraulico che si fece impiantare al San Raffaele (una tubo gonfiabile posizionato nell'uretra che grazie a una pompetta interna gli procurava delle erezioni artificiali), ha trombato donne incredibili. Adesso non dico che devi fare come lui ma almeno cerca di affrontare il tutto con più positività .

E' vero che inizialmente la sensazione di non fuoriuscita del liquido seminale è un pò strana ma immagino che tu già la conosca avendo assunto per anni gli alfalitici. Ti abituerai e il tutto ti sembrerà normale.

Per rispondere alla tua ultima domanda , non ho mai conosciuto persone che dopo questo intervento abbiano perso l'erezione. Ho sentito invece di persone che avevano un eiaculazione talmente precoce che non riuscivano nemmeno ad avere un rapporto perchè la fuoriuscita di sperma avveniva prima del raggiungimento dell'erezione completa. Questo è un problema da risolvere con un sessuologo, non certo quello dell'eiaculazione retrograda.

coronado
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Paulo Ante Visualizza Messaggio
La caposala del reparto mi accolse urlando a squarciagola, in mezzo a centinaia di persone in coda: "chi deve fare lo spermiogrammaaaa? Il signor (nome e cognome) che deve fare lo spermiogramma venga qua!" Tutti i presenti in silenzio ad ascoltare. La signora proseguì a voce altissima: "da quanti giorni è in astinenzaaaa?" io le dissi che lo ero da tre e lei chiese conferma urlando. Mi diede un bicchiere di plastica e mi spiegò, sempre urlando a squarciagola, cosa avrei dovuto fare. Le chiesi dove dovevo andare e urlò: " alla toilette, dove vuole andare? Vuole farlo qua?" risate generali. Andai nel bagno e non c'era la chiave alla porta. Dovetti fare con la schiena appoggiata, ogni tanto uno provava ad entrare e io: "occupato!" A un certo punto venne la signora e urlò: "signor (nome e cognome) ha finito di fare lo spermiogramma? Quanto le ci vuole per masturbarsi? Dai che c'è gente che ha bisogno del bagno! Ci sono persone che fanno l'urinocultura qua! Mica si divertono come lei!"
Ecco, l'erezione, non fu proprio piena...
Qui c'è un copione intero per un film con Lino Banfi e Alvaro Vitali (Grandiiii!).
Ma tipa chi era?, mai sentito parlare di "mettere a proprio agio il paziente"?.
Tu dovevi, a voce più alta, rispondere: << se mi da una mano lei faccio prima, anzi, mandi la sua collega, che è meglio di lei!>>.
Ma guarda cosa mi tocca di leggere.
scusate l'OT

marco60
 

Citazione:
Originariamente Inviato da coronado Visualizza Messaggio
Qui c'è un copione intero per un film con Lino Banfi e Alvaro Vitali (Grandiiii!).
Ma tipa chi era?, mai sentito parlare di "mettere a proprio agio il paziente"?.
Tu dovevi, a voce più alta, rispondere: << se mi da una mano lei faccio prima, anzi, mandi la sua collega, che è meglio di lei!>>.
Ma guarda cosa mi tocca di leggere.
scusate l'OT
Ad essere sincero il racconto del nostro amico Paolo Ante mi sembra davvero un pò esagerato....Quasi come quello delle sue amiche che quando sentono parlare di eiaculazione retrograda lo compiatiscono dicendo - ''poverino, poverino, ma quando finirà questa tortura cinese '' ?

Paulo Ante
 

Invece non lo è. E' successo nel reparto analisi di un grosso ospedale del nord Italia. Proprio un paio d'anni fa, lessi sulle recensioni postate dai pazienti dello stesso ospedale, racconti simili.
Evidentemente non avete mai dovuto fare questo esame. Risolini, occhiatine eccetera sono la norma (lo ripetei in un altro studio) ma in quella città di m... non ci tornerò più, non è certo nota per cultura e finezza dei suoi abitanti, come ho constatato personalmente, anche in diversi altri casi, ad esempio sul lavoro.
Marco, ti ringrazio per l'incoraggiamento, ma credo che il modo di sentire e di reagire sia individuale. Tu dici che addirittura va meglio. Perdona, ma non ci credo. Chi può essere contento di una disfunzione? Come dire che uno che perde un occhio è contento, perchè tanto ci vede bene dall'altro, anzi. Anzi cosa?
A suffragio di ciò che affermo, c'è il confronto con altri pazienti e pure un urologo di una sessantina d'anni che, fidandosi dei colleghi si è sottoposto a turp e mi ha confidato che maledice ogni giorno il momento in cui si è deciso.
Ultima cosa, guarda che dalla psicologa sessuologa non mi ci hanno mandato con tso, ci sono andato io di mia volontà. Il "matto" non è colui che va a farsi aiutare, ma colui che non si rende conto dei problemi.
Ciao Marco, grazie ancora!

Paulo Ante
 

PS non mi chiamo Paolo ma Michele. Paulo ante significa poco prima.

Paulo Ante
 

Un'ultima cosa, perdonate lo sfogo, tu in particolare Marco, che mi hai risposto amichevolmente. Non ho scritto questo post per essere preso in giro. Ho scritto per condividere un disagio, che mi fa soffrire profondamente. Un disagio che mi crea problemi di diverso tipo, che ho descritto e non sto a ripetere e che conosco, visto che lo vivo da due anni.
Io non metto in dubbio ciò che voi scrivete, perchè dovete farlo voi con me? Eppure ne avrei parecchie, ad esempio (solo un esempio) quando dici che i monaci orientali erano apprezzati per le qualità amatorie. Perdona, sarà, ma non mi pare proprio che gli orientali siano noti per queste doti. So che hanno fama di avere una sorta di lumachina piccola piccola, di durare poco e niente e di essere estremamente egoisti nei rapporti. Piuttosto so che i nostri sono problemi particolarmente frequenti tra gli afroamericani e questo mi può consolare un poco. La fama dei neri è tutta diversa, non certo quella degli asiatici. Ma a parte questo, tutto ok, grazie per le risposte Marco!
Tu che intervento hai fatto?

marco60
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Paulo Ante Visualizza Messaggio
Io non metto in dubbio ciò che voi scrivete, perchè dovete farlo voi con me? Eppure ne avrei parecchie, ad esempio (solo un esempio) quando dici che i monaci orientali erano apprezzati per le qualità amatorie. Perdona, sarà, ma non mi pare proprio che gli orientali siano noti per queste doti. So che hanno fama di avere una sorta di lumachina piccola piccola, di durare poco e niente e di essere estremamente egoisti nei rapporti. Piuttosto so che i nostri sono problemi particolarmente frequenti tra gli afroamericani e questo mi può consolare un poco. La fama dei neri è tutta diversa, non certo quella degli asiatici. Ma a parte questo, tutto ok, grazie per le risposte Marco!
Tu che intervento hai fatto?


Ma figurati, puoi continuare se vuoi....

Non era mia intento prenderti in giro semplicemente sdrammatizzare quello che a te sembra un problema gravissimo e che invece , come ti ho spiegato , lo è solo se tu vuoi che lo sia.

Il discorso che tu fai riguardo a stare meglio o peggio dopo questo intervento non sta nè in cielo nè in terra. Tutto è soggettivo.

Se prima dell'intervento avevi un blocco urinario che ti costringeva a fare pipì ogni 10 minuti, che ti creava grossi problemi inerenti la vita sociale e lavorativa, che non ti permetteva nemmeno di uscire con una donna perchè ogni 10 minuti dovevi correre al bagno con conseguente abbassamento della libido sessuale dovuta a questa sensazione di vescica sempre piena, allora sfido chiunque a dire che l'operazione non sia stata un toccasana e una rinascita con ripresa della vita sociale, fisica e sessuale...nonostante l'eiaculazione retrograda.

Per non parlare, e già te l'ho scritto prima, dei grossi problemi di salute che una mancata operazione al collo vescicale-prostata potrebbe procurare. Ho un amico che per ritardare l'intervento si è ritrovato con la creatinemia a 3.5 e la pressione sanguigna a 180 - 105 . Alla fine gli hanno dovuto mettere il catetere per evitare il peggio e adesso dopo 2 mesi di catetere e antibiotici finalmente si opera. Scommettiamo che a lui non fregherà un'emerita mazza di perdere l'eiaculazione ?

Poi sicuramente tu non avrai questi problemi e forse la tua situazione ostruttiva non sarà così grave come lo era la mia o delle decine e decine di persone con cui ho parlato io....Ben per te. Allora se non è così grave non ti operare , lascia stare , continua con gli alfalitici e smetti di buttare i soldi con gli psicologi che son buoni solo a farti fissare ancora di più. I miei sono consigli, non certo prese in giro . Non ho interesse alcuno a dirti queste cose.....O forse pensi che io sia un chirurgo-urologo in incognito in cerca di promuovere la chirurgia urologica ad ogni costo ? Fai quel che vuoi ma sappi che ci sono dei grossi rischi a mantenere una situazione di sforzo vescicale .

NB-

Per quanto riguarda la storia degli asiatici con la lumachina , non capisco che centri con il Mantra ? Il Mantra è una disciplina inventata dagli indiani (che non sono asiatici) già autori del Kamasutra e riconosciuti come grandi amatori.Tale disciplina è diventata popolare in Europa tanto che in questo continente è maggiormente diffusa.

Poi non capisco, gli afroamericani invece sono quelli che hanno questo problema ? Quale problema ? Eiaculazione retrograda ?

Vabbè comunque spero di averti dato spiegazioni sufficienti in base alla mia esperienza e allo stesso tempo fatto capire come una ''disfunzione'' possa a volte essere vitale ed essenziale non solo per salvare la pelle (come nel caso dell'amico ritrovatosi con 3.5 di creatinemia e pressione alle stelle) ma anche migliorare la qualità di vita in termini fisici, sociali e sessuali.

Poi pensala come vuoi.

Buona fortuna.

Paulo Ante
 

Citazione:
Originariamente Inviato da marco60 Visualizza Messaggio


Ma figurati, puoi continuare se vuoi....

Non era mia intento prenderti in giro semplicemente sdrammatizzare quello che a te sembra un problema gravissimo e che invece , come ti ho spiegato , lo è solo se tu vuoi che lo sia.

Il discorso che tu fai riguardo a stare meglio o peggio dopo questo intervento non sta nè in cielo nè in terra. Tutto è soggettivo.

Se prima dell'intervento avevi un blocco urinario che ti costringeva a fare pipì ogni 10 minuti, che ti creava grossi problemi inerenti la vita sociale e lavorativa, che non ti permetteva nemmeno di uscire con una donna perchè ogni 10 minuti dovevi correre al bagno con conseguente abbassamento della libido sessuale dovuta a questa sensazione di vescica sempre piena, allora sfido chiunque a dire che l'operazione non sia stata un toccasana e una rinascita con ripresa della vita sociale, fisica e sessuale...nonostante l'eiaculazione retrograda.

Per non parlare, e già te l'ho scritto prima, dei grossi problemi di salute che una mancata operazione al collo vescicale-prostata potrebbe procurare. Ho un amico che per ritardare l'intervento si è ritrovato con la creatinemia a 3.5 e la pressione sanguigna a 180 - 105 . Alla fine gli hanno dovuto mettere il catetere per evitare il peggio e adesso dopo 2 mesi di catetere e antibiotici finalmente si opera. Scommettiamo che a lui non fregherà un'emerita mazza di perdere l'eiaculazione ?

Poi sicuramente tu non avrai questi problemi e forse la tua situazione ostruttiva non sarà così grave come lo era la mia o delle decine e decine di persone con cui ho parlato io....Ben per te. Allora se non è così grave non ti operare , lascia stare , continua con gli alfalitici e smetti di buttare i soldi con gli psicologi che son buoni solo a farti fissare ancora di più. I miei sono consigli, non certo prese in giro . Non ho interesse alcuno a dirti queste cose.....O forse pensi che io sia un chirurgo-urologo in incognito in cerca di promuovere la chirurgia urologica ad ogni costo ? Fai quel che vuoi ma sappi che ci sono dei grossi rischi a mantenere una situazione di sforzo vescicale .

NB-

Per quanto riguarda la storia degli asiatici con la lumachina , non capisco che centri con il Mantra ? Il Mantra è una disciplina inventata dagli indiani (che non sono asiatici) già autori del Kamasutra e riconosciuti come grandi amatori.Tale disciplina è diventata popolare in Europa tanto che in questo continente è maggiormente diffusa.

Poi non capisco, gli afroamericani invece sono quelli che hanno questo problema ? Quale problema ? Eiaculazione retrograda ?

Vabbè comunque spero di averti dato spiegazioni sufficienti in base alla mia esperienza e allo stesso tempo fatto capire come una ''disfunzione'' possa a volte essere vitale ed essenziale non solo per salvare la pelle (come nel caso dell'amico ritrovatosi con 3.5 di creatinemia e pressione alle stelle) ma anche migliorare la qualità di vita in termini fisici, sociali e sessuali.

Poi pensala come vuoi.

Buona fortuna.
Ciao Marco, no tutto ok, avevo esordito chiedendo scusa.
L'urologo mi ha detto che è meglio che mi operi perchè la scelrosi del collo vescicale, per ora risponde agli alfalitici ma prima o poi le medicine non avranno più effetto e saranno problemi seri. Senza ho ritenzione urinaria di circa 450 cc. L'urologo mi ha spiegato che a 400 si avverte stimolo forte a 500 stimolo urgente, quindi passavo dallo stimolo forte a quello di dover correre e so cosa dici... Anche in auto prendevi una buca e dicevi "oddio!" Altri sintomi, sgocciolamento, flusso che faceva pena, a volte un dolore, come avessi avuto uno spillone che andava dall'ano al glande. Tutti definiti classici, dagli specialisti. Mi opererò, anche perchè sono stanco di non avere forze. Gli alfalitici causano NON solo crollo della pressione, come dicono. Riducono la capacità di ragionare, causano insonnia, calo delle forze, mancanza di equilibrio. Un mese fa ho fatto una figuraccia in strada, cadendo e rotolando come nelle comiche! Ti fanno diventare una larva umana... quindi lo farò. Non so cosa faccia di mestiere, sei comunque molto preparato e per questo mi confido con te e chiedo consigli. Mi hanno detto di tutto, dalla turp a "lama fredda" al laser al tullio olmio eccetera eccetera... Non so davvero che fare e dove andare. Purtroppo per lavoro abito ancora nella provincia che fa capo alla stessa città di m. dove feci lo spermiogramma e non intendo andarci mai più! Sto pensando ad Abano Terme o Arezzo. Non ne ho idea però. Hai consigli? Ah, non ho voglia nemmeno di andare in uno dei due più grossi ed importanti ospedali di Milano. Li conosco per altri motivi e non mi piace il modo di fare "industriale" che hanno. Te lo chiedo come a un fratello maggiore.
Ciao e grazie.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 15:59 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X