Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Hobby e tempo libero > Le tue ricette > Cinghiale...come lo fate?
Segna Forum Come Letti

   

Cinghiale...come lo fate?

claeba
 

Scusate...volevo cercare info su pietanze col cinghiale...ma la funzione CERCA non esiste...

Chiedo qui allora...

Mi hanno regalato del cinghiale...fresco...cacciato in zone toscane...ne ho due pezzi abbastanza grossi nel congelatore, volevo chiedervi un pò di cosette per prepararlo...

1) vorrei farci le tagliatelle..le ho sempre mangiate nei risoranti, in particolare in uno dell'Elba e vorrei rifare il sugo uguale...nelle varie ricette trovate su internet...in quasi tutte si mette il pomodoro...ma mettendolo...rimane poi quel colore "marrone" del cinghiale...io l'ho sempre mangiate con ragù marrone...come dire...sembrava dal colore niente pomodoro, ma non so se cuocendo alla fine il pomodoro si manteca tanto col cinghiale che prevale il colore marrone sul rosso del pomodoro (scusate, ma non so come descrivere la bontà che ho mangiato)?

2) leggendo come prepararlo...ho visto che deve marinare con vari aromi e il vino per 24 ore...mi chiedevo, essendo congelato...lo devo prima far scongelare e poi far marinare...o posso metterlo nella marinatura congelato (e il decongelamento avverrà nella marinatura)?

3) nelle varie ricette trovate in giro...ce ne sono tante versioni...io ricordo degli elementi essenziali nelle tagliatelle che ho mangiato...era presente rosmarino fresco e qualche chiodino di garofano...voi come lo fate? gli aromi li lasciate solo nella marinatura? o li aggiungete anche al ragù'

Grazie

MIGLIOR COMMENTO
TERESA62
Ciao claeba, che fortunella che sei...non è mica facile avere a disposizione del Cinghiale (anch'io l'adoro..) e quando l'ho sottomano io lo faccio così (e sembra venirmi bene).

Prima di tutto lo devi naturalmente scongelare e tagliarlo a spezzatino.
Lo metti poi in una pentola con un pugno grande di sale grosso (per fargli dar via il selvatico (bestin lo chiamiamo quì) in pratica togliergli tutta l'acqua che ne uscirà e che scolerai.
Dopo di che ci butti sopra un bicchierino di Cognac e ci dai fuoco (fai attenzione!) poi lo metti un colapasta.
Prepari un trito di cipolla, carota, sedano.
In pentola con olio (io uso quella a pressione che dimezza i tempi, in 1/2h. è pronto) i sapori sopracitati, più rosmarino e alloro (non metto i chiodi di garofano, perchè per me coprono troppo il gusto) un dado e 2 dita d'acqua, fai rosolare (dimenticavo a parte preparati del brodo che aggiungerai man mano che si consuma) fuoco basso sino alla cottura.
Tutto questo se non usi la pentola a pressione, altrimenti naturalmente come ti dicevo in molto meno è cotto, e metti più brodo.
Alla fine quindi, (e se con pentola pressione, dopo averla fatta sfiatare) aggiungi una bottiglia di vino rosso (o la quantità ideale per lo spezzatino che hai) e fai consumare.
Da li il coloro scuro, dato quindi dal vino e non dal pomodoro.

Prova, a me viene sempre benissimo.
Ciao
__________________
Leggi altri commenti
firmy
 

Ciao, prova anche così, mettilo a marinare una notte intera con le verdure, sedano, carote, cipolle, timo, chiodi di garofano, pepe e vino rosso (barbera)
poi al mattino lo scoli e metti tutto in pentola, versi il vino rimasto e lo cuoci come il barasato a parte prepari la polenta e buon appetito...

prova ciao
firmy

claeba
 

Grazie per i suggerimenti...appena riesco provo

Ti può interessare anche...
Sogni caviglie e ginocchia più snelle, con capillari meno evidenti? Vuoi ridurre significativamente la ritenzione idrica?

Ecco per te il kit DUE MESI IN GAMBA, il percorso educazionale abbinato ai prodotti STASIVEN per le gambe, che saprà offrirti risultati sorprendenti a un PREZZO SUPER SCONTATO DEL 40%.

L'offerta comprende 4 confezioni di STASIVEN COMPRESSE e STASIVEN TOP + programma educazionale realizzato dagli esperti.

Gambe più sane ti aspettano. In soli due mesi!


vampy25
 

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 02:48 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X