Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > Informazioni e news in oculistica > Un collirio per la Retinite Pigmentosa e la Degenerazione Maculare Secca
Segna Forum Come Letti

   

Un collirio per la Retinite Pigmentosa e la Degenerazione Maculare Secca

Dr. Antonio Pascotto
 

La casa farmaceutica giapponese R-Tech Ueno ha iniziato la fase 3 (fase conclusiva) di uno studio clinico sulla soluzione oftalmica di unoprostone isopropilico nella cura della Retinite Pigmentosa.

I primi studi sull'uomo mostrano che il farmaco, originariamente sviluppato per il trattamento del glaucoma, ha un potenziale per il trattamento della retinite pigmentosa e della degenerazione maculare senile. Si ritiene che l'unoprostone agisca rallentando l'apoptosi (morte cellulare) e che possa anche migliorare il flusso di sangue della retina.

I soggetti trattati con la dose più alta negli studi iniziali avevano maggiori probabilità, rispetto a quelli trattati con placebo, di avere un significativo miglioramento della visione crepuscolare e notturna. Vi erano anche maggiori probabilità di ottenere un miglioramento della loro vita di relazione grazie al miglioramento della vista.

I primi studi, inoltre, dimostrano che l'unoprostone può proteggere la vista da un ulteriore deterioramento. Durante i sei mesi dello studio, il 21,2 per cento delle persone che ricevevano il placebo ha perso un po' di sensibilità visiva, mentre solo il 2,6 per cento di quelli trattati con alto dosaggio del farmaco avevano subito una perdita di sensibilità.

La sperimentazione in fase 3 ha lo scopo di valutare l'efficacia e la sicurezza dell'unoprostone in 180 pazienti affetti da Retinite Pigmentosa.

In più, è in corso in Europa uno dei primi test di prova della fase 2 dello studio dell'unoprostone nelle persone con degenerazione maculare secca.

Riusciremo a vincere anche queste due ardue battaglie?

__________________
Centro Oculistico Pascotto
Tel. 081 554 2792
MIGLIOR COMMENTO
siravoduilio
http://www.forumsalute.it/community/...ollirio_1.html



COLLIRIO A BASE DI UNOPROSTONE USATO PER I PAZIENTI CON GLAUCOMA È STATO PROVATO NEI PAZIENTI CON RP

Shuichi Yamamoto e collaboratori della facoltà di medicina giapponese di Chiba, hanno riferito i risultati della sperimentazione clinica di fase II dimostrando che un collirio che è approvato negli Stati Uniti per il trattamento del glaucoma, è in grado di migliorare la sensibilità retinica e la qualità della vita nei pazienti con la Retinite Pigmentosa. I partecipanti allo studio (più di cento) si sono instillati ogni giorno due volte al giorno per sei mesi una o due gocce di collirio a base di unoprostone. Lo scopo primario era valutare la variazione della sensibilità retinica dei due gradi centrali del campo visivo. I risultati sono stati dose-dipendenti. Paragonando la variazione rispetto alla situazione pre-trattamento della sensibilità retinica si è osservato un aumento significativo della sensibilità nei pazienti con alte dosi di collirio e una tendenza verso la significatività nei soggetti che avevano assunto la dose bassa. Il miglioramento si è osservato a partire dalla quarta settimana di trattamento e durato nel tempo. Inoltre la proporzione di pazienti con un peggioramento superiore o uguale a quattro decibel (dB) nella sensibilità retinica è stato significativamente superiore nei pazienti trattati con placebo (21.2%) rispetto ai pazienti che avevano ricevuto la dose elevata (2.6%). La somministrazione del questionario VFQ-25, inoltre, ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo e dose dipendente delle funzioni della vita sociale legate alla visione.
Il meccanismo d’azione dell’isopropile di unoprostone non è noto. Questo composto è un potente vaso rilassante e il suo effetto potrebbe essere secondario a variazioni nella circolazione della coroide.
Iscrizione soggetto nei pazienti con retinite pigmentosa per la fase 2 studio clinico completato da R-Tech Ueno


Siamo lieti di annunciare che le iscrizioni per oggetto lo studio clinico di fase 2 0,15% UF-021 (nome generico; Unoprostone isopropilico, principio attivo di Rescula (R) collirio) in pazienti con retinite pigmentosa è stata completata.
Abbiamo presentato la notifica della sperimentazione clinica nel mese di agosto 2008. La registrazione nello studio di fase 2 è iniziata alle sei siti clinici a fine dicembre 2008 ed è stata completata il 3 agosto 2009.
Lo studio clinico è progredita senza ritardi, senza effetti avversi gravi, e solo pochi casi di interruzione fino ad oggi. D'ora in poi, ci aspettiamo di completare lo studio entro la prossima primavera, compresa la raccolta el'analisi dei dati.
La retinite pigmentosa è una malattia progressiva ereditaria che colpisce quasi 50.000 persone in Giappone, che è caratterizzata da cecità notturna. I pazienti in genere soffrono di perdita del campo visivo periferico e ipovedenti nella fase tardiva della malattia. Allo stato attuale, non esiste alcun trattamento efficace per questa malattia.
Abbiamo sviluppato e lanciato isopropilico Unoprostone collirio sul mercato come farmaco per il glaucoma e dell'ipertensione oculare nel 1994. In studi recenti sulla isopropilico Unoprostone, il farmaco è stato segnalato per presentare effetti neuroprotettivi e una funzione per migliorare la circolazione oculare. Studi presso alcuni ospedali universitari hanno anche suggerito che isopropilico Unoprostone collirio migliorare i sintomi della retinite pigmentosa o arrestare la progressione della malattia.
Ci aspettiamo isopropilico Unoprostone a diventare un farmaco unico per il miglioramento della qualità della visione nei pazienti con retinite pigmentosa.

http://www.forumsalute.it/community/...ollirio_1.html
__________________
Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Massimo Nicolò

Prof. Massimo Nicolò
Nome:
Massimo Nicolò
Comune:
Genova
Provincia:
GE
Azienda:
Clinica Oculistica Università di Genova, Ospedale Policlinico San Martino Genova
Professione:
Oculista
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Prof. Nicolò, parliamo di diagnosi precoce di maculopatia e di iniezioni intravitreali: quali sono le difficoltà del paziente che il medico si trova a dover gestire?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 00:06 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X