Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > Informazioni e news in oculistica > Televisore ed occhi
Segna Forum Come Letti

   

Televisore ed occhi

Minerva75
 

http://media.monclick.it/CMS/it/2017...5a310fd903.jpg

LA TELEVISIONE DANNEGGIA GLI OCCHI?


No, ma può affaticarli. È, quindi, opportuno mantenere una distanza adeguata dallo schermo. Inoltre, per quanto riguarda i bambini, è consigliabile che non superino le due ore di impegno visivo nell’arco della giornata e che vi sia una illuminazione diffusa e uniforme nell’ambiente dove si trova la tv. Lo schermo televisivo emette radiazioni, ma in bassa quantità: non risultano essere pericolose per l’occhio.

PERCHÉ È IMPORTANTE L’ILLUMINAZIONE AMBIENTALE?
L’illuminazione dell’ambiente circostante riduce lo sforzo visivo poiché determina un intervallo più breve tra stimolo e reazione cerebrale. Inoltre, grazie a una corretta illuminazione priva di riverberi e riflessi, l’occhio si rilassa e si ha un miglioramento nella percezione dei dettagli dell’immagine, del contrasto e del colore.

SE SI HA UN DIFETTO VISIVO E SI GUARDA LA TV SENZA OCCHIALI O LENTI A CONTATTO LA VISTA SI PUÒ RIDURRE?
Generalmente no, ma è vivamente sconsigliato. Infatti, la visione protratta della televisione senza eventuali occhiali (prescritti da un medico oculista) può provocare non solo affaticamento oculare, ma anche mal di testa.

SONO IMPORTANTI LE DIMENSIONI DELLO SCHERMO?
Le dimensioni dello schermo della TV sono importanti perché bisogna osservare la regola della distanza tra schermo e osservatore.

QUAL È LA DISTANZA CORRETTA?
Si misura in base alla lunghezza in cm della diagonale dello schermo, indicata di solito in pollici, moltiplicata per cinque. Ad esempio, una TV a cristalli liquidi da 28” (pollici), con una diagonale di circa 70 centimetri, andrebbe guardata ad una distanza di 0,7x5 = 3,5 metri. Per quanto riguarda gli schermi ad alta definizione (HD) tale calcolo cambia. Per ricavare la distanza si tiene conto della capacità che l’occhio umano ha di percepire distinti due punti che, studiata e standardizzata, equivale a 1/60 di grado. Questo altro non è che l’angolo visivo più piccolo entro il quale l’occhio umano è in grado di distinguere i pixel che costituiscono l’immagine (schermo a cristalli liquidi o plasma). Tenuto conto di ciò è possibile ricavare il fattore moltiplicante secondo il quale si ricava la distanza di visione ottimale dallo schermo, che varia a seconda del tipo di schermo. Ad esempio, per un Full HD si moltiplica la diagonale dello schermo per 1,5 mentre per quello HD si moltiplica la sua diagonale per 2,3. Naturalmente, tutto ciò va poi valutato in rapporto al singolo caso. Infatti, ad esempio, in un soggetto affetto da*maculopatia*la distanza dallo schermo può essere ridotta, senza per questo arrecare danni all’occhio.

È IMPORTANTE IL TIPO DI SCHERMO?
Sì, gli schermi appartenenti alle ultime generazioni (LED, plasma, LCD) hanno sostituito la tradizionale TV a tubo catodico. Grazie all’evoluzione tecnologica, negli schermi più recenti le immagini risultano essere generalmente più stabili e persino più definite, affaticando meno gli occhi se si trascorrono molte ore davanti alla TV. Qualche dubbio è stato sollevato, tuttavia, riguardo alla potenziale nocività della luce emessa dagli schermi al LED per le cellule della retina; tuttavia, al momento in cui scriviamo non risultano studi scientifici attendibili che confermino questa ipotesi per gli esseri umani.

Fonte IAPB

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, ci parla delle cause, fattori di rischio e intervento chirurgico per cataratta negli over 40?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:26 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X