Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > Informazioni e news in oculistica > Laser Giallo Micropulsato: Nuova Terapia Maculopatia
Segna Forum Come Letti

   

Laser Giallo Micropulsato: Nuova Terapia Maculopatia

Minerva75
 

Il Laser Giallo Micropulsato è una nuova modalità di trattamento per alcuni tipi di maculopatia come la Corio Retinopatia Sierosa Centrale (CRSC) , la retinopatia diabetica con edema maculare, le trombosi venose della retina con edema maculare.

Il laser per la cura delle maculopatie è utilizzato da diversi anni. Il laser tradizionale determina un riscaldamento della macula che esita in una cicatrice. Questa cicatrice a seconda di dove è localizzata può produrre un abbassamento della vista. Con il laser tradizionale si trattano oggi solo lesioni della macula periferica. La parte centrale della macula, chiamata fovea, infatti non può essere trattata con il laser convenzionale perché ne risulterebbe una immediata riduzione della visione.

Il laser micro pulsato è una modalità di trattamento basata sulla suddivisione dell’energia laser in numerosi picchi (pulse) di energia separati da pause di riposo. Mentre il laser convenzionale consiste nell’inviare uno stimolo continuo sulla retina, con il laser micro pulsato si mandano tanti picchi di energia separati tra di loro da piccole pause.
La presenza di intervalli di laser e intervalli senza laser, permette di limitare il riscaldamento dei tessuti e quindi di ridurre di molto il danno prodotto dal laser. Con il laser micro pulsato infatti non si osserva la formazione di cicatrici sulla macula e questo permette di trattare in sicurezza anche la zona centrale della macula, chiamata fovea.

A questo si aggiunge che il laser giallo non viene assorbito dal pigmento presente nella fovea ma soltanto dalle cellule dello strato sottostante, chiamato epitelio pigmentato. Proprio le cellule dello strato sottostante la macula vengono attivate da questa stimolazione laser e riprendono a funzionare. Mentre con il laser tradizionale le cellule venivano distrutte.

La differenza tra laser tradizionale e laser micro pulsato sta proprio qui: con il laser tradizionale si bruciavano delle cellule per indurre l’attivazione delle cellule circostanti, mentre con il laser micro pulsato non si brucia nulla e si ha una attivazione diffusa delle cellule .
dell’epitelio pigmentato.
I risultati del laser giallo micro pulsato si osservano di solito dopo un intervallo di uno-tre mesi quindi di solito richiedono più tempo di quanto non si osservi dopo trattamento con laser tradizionale.
Per alcune forme di maculopatia il laser tradizionale rimane ancora oggi il gold standard, per altre forme di maculopatia in cui si hanno lesioni foveali il laser giallo micro pulsato è una valida e promettente alternativa ai metodi tradizionali. Solo un oculista esperto di maculopatia dopo una visita attenta e tutti gli esami del caso, come OCT e fluorangiografia, saprà consigliarvi quale sia la modalità di trattamento migliore.

Fonte:Microchirurgia oculare

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Massimo Nicolò

Prof. Massimo Nicolò
Nome:
Massimo Nicolò
Comune:
Genova
Provincia:
GE
Azienda:
Clinica Oculistica Università di Genova, Ospedale Policlinico San Martino Genova
Professione:
Oculista
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Prof. Nicolò, parliamo di maculopatia essudativa e di degenerazione maculare legata all'età: cos'è e a cosa serve il test della griglia di Amsler?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 04:38 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X