Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > Informazioni e news in oculistica > Create le lenti a contatto che donano la super vista
Segna Forum Come Letti

   

Create le lenti a contatto che donano la super vista

Minerva75
 

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com...b74741fda2.jpg
Il progetto, finanziato dalla Darpa, ha permesso di creare dei dispositivi indossabili che riescono ad ingrandire gli oggetti fino a tre volte.
La super-vista non sarà una dote esclusiva di Superman. Un team di ricercatori finanziato dalla Defense Advanced Research Projects Agency (Darpa), agenzia governativa statunitense che ha il compito di presiedere allo sviluppo di nuove tecnologie per uso militare, ha creato delle lenti a contatto che permettono di ingrandire gli oggetti fino a tre volte. I ricercatori, guidati dal professor Eric Tremblay, hanno promesso di lanciare sul mercato una versione per i civili, ma non per questo meno potente della variante destinata ai soldati.

Un progetto militare a disposizione per i civili

Le lenti, ha voluto precisare Tremblay, responsabile del progetto, sono state create pensando non tanto al loro uso sul campo di battaglia, ma più che altro per aiutare le tante persone affette da cecità senile. Queste lenti a contatto, ha detto ancora il ricercatore, “sono in grado di ingrandire gli oggetti come un telescopio”. Un uso in ambito militare è stato preso in considerazione soltanto in un secondo momento. Per le lenti è stato adottato un modello già utilizzato per i set 3D, con la possibilità di usarle con visione normale o con visione ingrandita fino a 2,8 volte.

Come funziona questo strano binocolo a contatto?

La lente è fatta a regioni concentriche: quella centrale lascia filtrare la luce normalmente mentre quella più esterna la rifrange ingrandendo le immagini. Gli occhiali servono a polarizzare i raggi luminosi, cioè a indirizzarli in una delle due zone della lente: quando vengono indossati la luce viene convogliata nella regione “normale” della lente e l’utente vede il mondo alle sue normali dimensioni. Quando li toglie, la luce entra nella zona “binocolo” ingrandendo così le cose.

Il primo trial clinico su pazienti affetti da maculopatia è previsto a novembre. La lente non sarà però particolarmente comoda da indossare: spessa quasi 1,2 mm, sarà realizzata con le stesse resine plastiche utilizzate per le prime lenti a contatto negli anni '80.

Fonti: Tiscali News,Focus

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Massimo Nicolò

Prof. Massimo Nicolò
Nome:
Massimo Nicolò
Comune:
Genova
Provincia:
GE
Azienda:
Clinica Oculistica Università di Genova, Ospedale Policlinico San Martino Genova
Professione:
Oculista
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Prof. Nicolò, un paziente affetto da maculopatia (es. degenerazione maculare senile), a quante iniezioni intravitreali dovrebbe sottoporsi e per quanto tempo? Per il resto della vita?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 04:18 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X