Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Problemi sessuali e di coppia > assenza d'amore
Segna Forum Come Letti

   

assenza d'amore

ladybug
 

Ciao a tutti, sono mesi che non scrivo sul forum e quasi non ricordavo la password :-/
Ora ho bisogno di sfogarmi e di avere pareri anche se è già tutto lampante.
Sto con un ragazzo/uomo non so come definirci alla nostra età (35) giovani ma non più tanto giovani. Comunque stiamo insieme da 11 mesi.
Primo periodo ovviamente idilliaco quasi, lui presissimo ed io felice quasi convinta di aver trovato l'uomo dei miei sogni (si come no! ).
Prima crisi a luglio dopo una vacanza, mi dice che non vede un futuro tra di noi, qualche giorno di distanza e poi torna da me.
Le cose migliorano ma altra crisi (sua) a fine giugno ma non vuole lasciarmi, ultima a fine agosto perchè non mi ama ma riproviamo, si sa mai che questo amore arrivi?! (aspetta e spera )
Superata questa crisi tutto va bene, entro a pieno nella sua vita, facciamo tutto assieme vedendoci e sentendoci spesso, quasi mi sembrava che si stesse innamorando, passiamo capodanno con i suoi amici e stiamo bene anzi quasi ci prendevano in giro perchè stavamo sempre insieme.
L'altra settimana discutiamo per una cavolata (premetto che non litighiamo quasi mai, andiamo molto d'accordo). Lo sento freddo e così gli scrivo un sms dicendogli che siccome era da una settimana che non ci vedevamo (per motivi superiori) almeno un po' più di dolcezza tra noi doveva esserci. Mi risponde che avevo ragione e che doveva capire come mai si innervosiva così con me (boh, a me non sembrava ma se lo dice lui...) e che aveva bisogno di guardarsi allo specchio (secondo me s'è rotto).
Lo lascio stare sapendo che in questi momenti è meglio lasciarlo solo. Ieri sera lo sento su msn e mi dice che sta male perchè non riesce ad avvicinarsi a me (ad amarmi) e sta cosa non riesce ad accettarla dato che con me sta bene e lo faccio stare sereno, lui non si è mai innamorato in vita sua ma stavolta era diverso e stava male perchè non accettava questo non amore per me pur volendomi tanto bene e non volendomi perdere.
Mo dico io: ma ci vuole tanto ad innamorasi??? e poi di me?
Che ovviamente da brava fessacchiotta sono innamorata!

Ora scusate il lungo racconto e pure l'ironia ma è per sdrammatizzare perchè in realtà non faccio altro che piangere e non mangiare e dormire male.
La domanda reale è: è possibile che un uomo non si innamori mai? Forse perchè non ha trovato la donna giusta? O forse non è capace?
Lui non ha avuto traumi di nessun genere per quanto ne sappia, gliel'ho chiesto, non ha storie in sospeso, nulla di nulla eppure ancora vive con i genitori!

MIGLIOR COMMENTO
Dott.ssa Patrizia Prinzi
Citazione:
Originariamente Inviato da ladybug Visualizza Messaggio
Sto solo cercando di capire i meccanismi mentali e sentimentali di questo ragazzo/uomo a cui tengo e con cui avrei voluto costruire qualcosa di importante.
Salve Ladybug

e se invece di interessarsi ai suoi (di lui) sentimenti si occupasse dei suoi (suoi)? Ovvero si chiedesse come mai la attrae tanto un uomo così distante ed indeciso che le ha detto più e più volte di non amarla?

Blessed be
__________________
Ordine degli Psicologi regione Lazio n° 12576
Leggi altri commenti
co.consoli
 

L'italiano è pieno di tanti, troppi termini!
Non credo ci sia differenza fra volere bene e amare una persona (vedi il termine inglese "I love you")!Solo che assuefatti dalla tv vogliamo dare una definizione a tutto, anche a qualcosa che è difficile da comprendere come il sentimento amoroso.

Come si fa a dire.." non sono mai stato innamorato" se non si è MAI provato quel tipo di sentimento.. e come dire "sono sicuro che i muri di quella stanza siano bianchi" senza esserci mai entrati!

Perdonami la franchezza ma, visto le mie bruttiissime esperienze con il genere maschile, il non innamorarsi mi sa tanto di scusa.
L'uomo di rado si allontana da una donna per stare solo e capire..!!
ti spiego..
Ho visto ragazzi che si erano stufati di stare con la proprie ragazze ma continuavano a starci, trattandola anche malissimo, solo per avere la certezza di riuscire a fare sesso e le lasciavano quando trovavano un'altra donna.

Comunque sono un'estranea e sono anche una ragazza di 25 anni. Non conosco te, non conosco lui.. quindi dai il giusto peso alle mie parole..

In bocca al lupo.

SOLEMARE62
 

anche io la penso più o meno come chi mi ha preceduto

un uomo si puo innamorare e disinnamorare, ma se non s'innamora ed è titubante come il tuo ragazzo, credo ci sia poco da sperare...poi naturalmente sei te che conosci bene la vostra situazione...e la persona, quindi sta a te giudicare e decidere cosa fare

in bocca al lupo anche da parte mia!

ladybug
 

Uh che bello...finalmente qualcuno che mi dà retta Grazie per avermi dato attenzione

Co.consoli la penso come te circa il sentirsi o meno innamorati.
Tra l'altro chi sa definire davvero l'amore? è molto personale ma di certo un errore sarebbe idealizzare questo sentimento e secondo me è l'errore che fa lui.

Solemare il problema è che non so che fare. O meglio la ragione mi dice che è inutile continuare a star male per una persona tanto matura in tutto ma che sentimentalmente si dimostra insicuro ed incerto ma, di contro, il sentimento mi chiede di provare ancora.

Sinceramente lui è una persona molto corretta, tanto corretta da non nascondermi neanche pensieri che tanto mi fanno male e che potrebbero rovinare (e difatti rovinano) il nostro rapporto.
Se alla fine non mi ha mai lasciata non è per sesso, o almeno non solo per quello , ma perchè insieme stiamo davvero Bene. Siamo una coppia che parla di tutto, che è cresciuta pian piano perchè all'inizio le cose non erano così buone ma c'era l'idillio dei primi momenti a compensare, ora invece il rapporto è più forte ma per assurdo lui mi dice che non mi ama e questa cosa non riesce ad accettarla.

Comunque grazie per l'in bocca al lupo e crepi il lupacchiotto.
Sto solo cercando di capire i meccanismi mentali e sentimentali di questo ragazzo/uomo a cui tengo e con cui avrei voluto costruire qualcosa di importante.

SOLEMARE62
 

che dire...se ti trovi bene con lui e avevi anche fatto progetti, magari puoi continuare nel rapporto sperando che lui si decida a trovare questo"benedetto" innamoramento

poi il fatto di riconoscergli correttezza e lealtà è una cosa importante che potrebbe far ben sperare, tuttalpiù se lui non riuscisse a trovare la molla che fa scattare l'innamoramento...e a entrambi fa piacere, potreste "continuare" come dei buoni amici...che non è mica cosa da poco!

redcherry
 

Citazione:
Originariamente Inviato da ladybug Visualizza Messaggio
Ciao a tutti, sono mesi che non scrivo sul forum e quasi non ricordavo la password :-/
Ora ho bisogno di sfogarmi e di avere pareri anche se è già tutto lampante.
Sto con un ragazzo/uomo non so come definirci alla nostra età (35) giovani ma non più tanto giovani. Comunque stiamo insieme da 11 mesi.
Primo periodo ovviamente idilliaco quasi, lui presissimo ed io felice quasi convinta di aver trovato l'uomo dei miei sogni (si come no! ).
Prima crisi a luglio dopo una vacanza, mi dice che non vede un futuro tra di noi, qualche giorno di distanza e poi torna da me.
Le cose migliorano ma altra crisi (sua) a fine giugno ma non vuole lasciarmi, ultima a fine agosto perchè non mi ama ma riproviamo, si sa mai che questo amore arrivi?! (aspetta e spera )
Superata questa crisi tutto va bene, entro a pieno nella sua vita, facciamo tutto assieme vedendoci e sentendoci spesso, quasi mi sembrava che si stesse innamorando, passiamo capodanno con i suoi amici e stiamo bene anzi quasi ci prendevano in giro perchè stavamo sempre insieme.
L'altra settimana discutiamo per una cavolata (premetto che non litighiamo quasi mai, andiamo molto d'accordo). Lo sento freddo e così gli scrivo un sms dicendogli che siccome era da una settimana che non ci vedevamo (per motivi superiori) almeno un po' più di dolcezza tra noi doveva esserci. Mi risponde che avevo ragione e che doveva capire come mai si innervosiva così con me (boh, a me non sembrava ma se lo dice lui...) e che aveva bisogno di guardarsi allo specchio (secondo me s'è rotto).
Lo lascio stare sapendo che in questi momenti è meglio lasciarlo solo. Ieri sera lo sento su msn e mi dice che sta male perchè non riesce ad avvicinarsi a me (ad amarmi) e sta cosa non riesce ad accettarla dato che con me sta bene e lo faccio stare sereno, lui non si è mai innamorato in vita sua ma stavolta era diverso e stava male perchè non accettava questo non amore per me pur volendomi tanto bene e non volendomi perdere.
Mo dico io: ma ci vuole tanto ad innamorasi??? e poi di me?
Che ovviamente da brava fessacchiotta sono innamorata!

Ora scusate il lungo racconto e pure l'ironia ma è per sdrammatizzare perchè in realtà non faccio altro che piangere e non mangiare e dormire male.
La domanda reale è: è possibile che un uomo non si innamori mai? Forse perchè non ha trovato la donna giusta? O forse non è capace?
Lui non ha avuto traumi di nessun genere per quanto ne sappia, gliel'ho chiesto, non ha storie in sospeso, nulla di nulla eppure ancora vive con i genitori!
Ma cosa vuol dire che lui sta male perchè non riesce ad amarti e ad accettare questo non amore per te?
A me sa tanto di scusa...

sunray
 

innanzitutto....bentornata cara bello rileggerti!

non so bene che dirti perchè se esiste o non esiste il non innamorarsi, se esiste la donna (o l'uomo) giusto....alla fine che differenza fa?

io sono dell'opinione che in amore non hai scelta, anzi hai pochissima scelta quando si parla di sentimenti, ma hai tutte le scelte quando si tratta di rapporto di coppia. mi piace l'idea che la scelta sia quella di eros che lancia e colpisce. per cui t'innamori quando ti innamori, punto e basta. altra cosa è costruire un rapporto di coppia. lì si aprono tante, tantissime scelte. costruire sul sentimento (vogliamo chiamarlo amore?), costruire sul bisogno, correre rischi oppure preferire la sicurezza, vivere il presente senza pensare al domani, guardare al domani per accettare l'oggi etc. etc.

insomma....amore e rapporto sono due paia di scarpe e non è detto che si combinino bene (o che bisogna o si voglia combinarle)

ma tu, cosa vuoi in tutto ciò, cosa desideri?
(attenziona a non iniziare a desiderare ciò che al di fuori della sfera del possibile....quella è attività altamente rischiosa. si può fare ma bisogna sapere che ci si può fare tanto male)


per sdrammatizzare....giochiamo un po' di logica:
ma poi ....come può una persona dire di non essere mai stato innamorato? se non lo è mai stato...come caspita può sapere come ci si dovrebbe sentire?

sirio75
 

Citazione:
Originariamente Inviato da sunray Visualizza Messaggio
innanzitutto....bentornata cara bello rileggerti!

non so bene che dirti perchè se esiste o non esiste il non innamorarsi, se esiste la donna (o l'uomo) giusto....alla fine che differenza fa?

io sono dell'opinione che in amore non hai scelta, anzi hai pochissima scelta quando si parla di sentimenti, ma hai tutte le scelte quando si tratta di rapporto di coppia. mi piace l'idea che la scelta sia quella di eros che lancia e colpisce. per cui t'innamori quando ti innamori, punto e basta. altra cosa è costruire un rapporto di coppia. lì si aprono tante, tantissime scelte. costruire sul sentimento (vogliamo chiamarlo amore?), costruire sul bisogno, correre rischi oppure preferire la sicurezza, vivere il presente senza pensare al domani, guardare al domani per accettare l'oggi etc. etc.

insomma....amore e rapporto sono due paia di scarpe e non è detto che si combinino bene (o che bisogna o si voglia combinarle)

ma tu, cosa vuoi in tutto ciò, cosa desideri?
(attenziona a non iniziare a desiderare ciò che al di fuori della sfera del possibile....quella è attività altamente rischiosa. si può fare ma bisogna sapere che ci si può fare tanto male)


per sdrammatizzare....giochiamo un po' di logica:
ma poi ....come può una persona dire di non essere mai stato innamorato? se non lo è mai stato...come caspita può sapere come ci si dovrebbe sentire?
dolcissima quanto controversa sun))
adoro i tuoi interventi che mi danno spunto di pensare a cosi' tantissime cose....
scusate l'ot

ladybug
 

Ciao e grazie a tutti per avermi risposto, ne avevo bisogno, giusto ora che mi ha chiamato per dirmi se mi sta bene vederci venerdì per parlare.
Appena attaccato ho iniziato a tremare (forse il freddo che mi ha trasmesso?) ed avevo nausea. Vi ho letto e mi sono calmata. Purtroppo quando i sentimenti ed il turbinio di angosce e desideri si fanno strada la ragione ci rimette e quindi ci vuole qualcuno che torni a farci riflettere.
Forse non riesco ad accettare questa verità, anzi no, non riesco ad accettare questo suo "frastuono", non accetto che non mi ami pur avendo preso tanto riconoscendolo, non accetto di dover soffrire per l'ennesima volta.
Ma ora vi risponderò uno ad uno.

ladybug
 

Citazione:
Originariamente Inviato da SOLEMARE62 Visualizza Messaggio
che dire...se ti trovi bene con lui e avevi anche fatto progetti, magari puoi continuare nel rapporto sperando che lui si decida a trovare questo"benedetto" innamoramento

poi il fatto di riconoscergli correttezza e lealtà è una cosa importante che potrebbe far ben sperare, tuttalpiù se lui non riuscisse a trovare la molla che fa scattare l'innamoramento...e a entrambi fa piacere, potreste "continuare" come dei buoni amici...che non è mica cosa da poco!
Non ho mai mantenuto un'amicizia con un mio ex, non credo di esserne capace. Questo perchè sapere che ricomincerà con un'altra mi farebbe male quindi ho sempre chiuso tutti i ponti. Con lui vorrei evitarlo...se ci riuscirò.
E' stato con una ragazza, all'età di 26 anni circa, per 4 anni senza innamorarse quindi non credo che con me cambierà qualcosa sebbene lo vorrebbe.

ladybug
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Patrizia.Prinzi Visualizza Messaggio
Salve Ladybug

e se invece di interessarsi ai suoi (di lui) sentimenti si occupasse dei suoi (suoi)? Ovvero si chiedesse come mai la attrae tanto un uomo così distante ed indeciso che le ha detto più e più volte di non amarla?

Blessed be
Salve

Il mio purtroppo è bisogno di amore ed ho sempre avuto la tendenza ad attaccarmi.
E' una mia distorsione che riconosco, forse ho bisogno di colmare questo vuoto ma non trovo una persona che sappia farlo, che sappia davvero starmi vicino.

Perchè mi attrae? Forse perchè ho sognato pensando a lui, perchè mi faceva sentre sicura sebbene poi quella più forte, in tutti i rapporti, risulti sempre io. Perchè piano piano mi sono innamorata e non capisco perchè non sia successo anche a lui.
Presuntuosa? No disperata quasi.
I miei sentimenti sono frustrazione, delusione, incredulità, tristezza e amarezza.
Penso che sarebbe meglio chiudere qui la storia, che sarebbe meglio per me e non per lui. Che ho bisogno di una persona che camminare con me, stare al mio passo. Questo lo penso sinceramente ma poi, al momento dell'adddio, i sentimenti mi travolgono.
Questo non vuol dire che io supplichi o pianga o aggredisca, nulla di tutto questo, anzi mantengo una calma e serenità spaventose ed accetto le conclusioni.

ladybug
 

Citazione:
Originariamente Inviato da kjkka65 Visualizza Messaggio
Ma cosa vuol dire che lui sta male perchè non riesce ad amarti e ad accettare questo non amore per te?
A me sa tanto di scusa...
Perchè soffre per questa sua incapacità che lo porta ogni volta a chiudere i rapporti. E stavolta dovrà chiuderlo con me, persona con cui, a suo dire, stava tanto bene.
Non sono nella sua testa, per fortuna o per sfortuna, e scrivo qui proprio per cercare di capire meglio chi ho davanti e trovare allo stesso tempo la forza per affrontare questa verità.

Prima su mia domanda mi ha detto che in questi giorni ha pensato a me ed aveva voglia di stare con me e vedermi, ma non era un desiderio spasmodico e che certo se non gli fosse interessato ora non starebbe come sta, non riesce a concentrarsi sul lavoro, oggi ha pure dimenticato che aveva una riunione e si sente svuotato ed apatico.
Ma per lui questo non vuol dire essere innamorati ma solo essere dispiaciuti perchè cmq è una relazione che va avanti da 11 mesi ed è normale che faccia male se si rompe.

ladybug
 

Citazione:
Originariamente Inviato da sunray Visualizza Messaggio
innanzitutto....bentornata cara bello rileggerti!

non so bene che dirti perchè se esiste o non esiste il non innamorarsi, se esiste la donna (o l'uomo) giusto....alla fine che differenza fa?

io sono dell'opinione che in amore non hai scelta, anzi hai pochissima scelta quando si parla di sentimenti, ma hai tutte le scelte quando si tratta di rapporto di coppia. mi piace l'idea che la scelta sia quella di eros che lancia e colpisce. per cui t'innamori quando ti innamori, punto e basta. altra cosa è costruire un rapporto di coppia. lì si aprono tante, tantissime scelte. costruire sul sentimento (vogliamo chiamarlo amore?), costruire sul bisogno, correre rischi oppure preferire la sicurezza, vivere il presente senza pensare al domani, guardare al domani per accettare l'oggi etc. etc.

insomma....amore e rapporto sono due paia di scarpe e non è detto che si combinino bene (o che bisogna o si voglia combinarle)

ma tu, cosa vuoi in tutto ciò, cosa desideri?
(attenziona a non iniziare a desiderare ciò che al di fuori della sfera del possibile....quella è attività altamente rischiosa. si può fare ma bisogna sapere che ci si può fare tanto male)


per sdrammatizzare....giochiamo un po' di logica:
ma poi ....come può una persona dire di non essere mai stato innamorato? se non lo è mai stato...come caspita può sapere come ci si dovrebbe sentire?
Mia cara speravo tanto che tu intervenissi nella discussione.
Mi piace sempre leggere le tue opinioni perchè sanno di vita vissuta e soprattutto riesci sempre ad osservare le situazioni da angolazioni particolari.
Diciamo che con me Eros si diverte molto potrei anche fargli causa
La mia idea è di costruire sul sentimento. Con lui siamo partiti che molte cose non andavano, a partire dalla sfera sessuale, pian piano, in 11 mesi, abbiamo limato le spigolature e migliorato il rapporto di coppia. A vederci insieme sembravamo una coppia di innamorati, ma non perchè ci sbaciucchiavamo o simili, ste cose non sono per me, ma perchè eravamo uniti. Io vedevo questo. Ma come dice lui non posso guardare le cose solo dal mio punto di vista.
Non credo nell'amore folle, nei "ti amo" detti ad ogni occasione, credo nella
reciprocità di un sentimento che porta alla complicità. Ecco cose desidero nella coppia: la complicità.

Lui ha la sua idea di amore che magari venerdì cercherò di capire ma poi, se sarà deciso a dire che non si sente innamorato (ma mica si aspetterà di sentire le farfalle nello stomaco spero ) non sarò certo io a cercare di fargli cambiare idea.
Continuerò per la mia strada forse continuando a chiedermicosa aveva davvero dentro quella persona, cosa desiderasse dentro di sè e soprattutto se questo amore lo volesse davvero.
Ma una persona che continua a sfuggirgli o a cercare sempre il pelo nell'uovo per dire che non è innamorato non è una persona che ha voglia di innamorarsi.
Poi mi sbaglierò...

SOLEMARE62
 

Citazione:
Originariamente Inviato da ladybug Visualizza Messaggio
Non ho mai mantenuto un'amicizia con un mio ex, non credo di esserne capace. Questo perchè sapere che ricomincerà con un'altra mi farebbe male quindi ho sempre chiuso tutti i ponti. Con lui vorrei evitarlo...se ci riuscirò.
E' stato con una ragazza, all'età di 26 anni circa, per 4 anni senza innamorarse quindi non credo che con me cambierà qualcosa sebbene lo vorrebbe.
ho capito.....solo una domanda, ma se lui ti chiede di dargli "ancora tempo", sai già cosa farai?

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 10:51 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X