Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Problemi sessuali e di coppia > crisi del parter
Segna Forum Come Letti

   

crisi del parter

lovepoison
 

Buongiorno,
sono una ragazza di 28 anni, da un anno e mezzo circa sono impegnata con un ragazzo della mia stessa età. ci conoscevamo già da prima, ma entrambi eravamo impegnati e comunque si trattava di un'amicizia a distanza considerato il fatto che,nonostante siamo originari dello stesso luogo, io vivevo in un'altra città.alla fine delle nostre rispettive storie ci siamo ritrovati.lui,che aveva sempre avuto un debole per me, ha cominciato a croteggiarmi. alla fine abbiamo iniziato una relazione. io sono rimasta nel luogo d'origine di entrambi per permettermi di vivere questa storia. tutto è andato sempre molto bene poichè appunto su molte cose siamo simili. i problemi si sono verificati a partire dall'inverno 2012,causa stanchezza e una serata in cui avevamo consumato qualche bicchiere di troppo, una volta a casa lui ha avuto problemi a mantenere l'erezione.da quel giorno ogni volta che provavamo a fare l'amore si faceva venire l'ansia da prestazione, fin quando appunto non perdeva l'erezione.abbiamo provato a parlarne e mi ha spiegato che lui è molto ansioso e l'ansia non fa altro che distrarlo.io ho cercato di tenerlo tranquillo dicendogli di non sentirsi l' "obbligo di fare l'amore" ma di viverla in modo naturale. mi spiego meglio: purtroppo per motivi di orari di lavoro e qualche km di distanza ci vediamo solo il sabato sera e il lunedì,quindi le "occasioni" di fare l'amore sarebbero in quelle due sere.lui sostiene di sentire l'ansia per quelle due sere e che vorrebbe avermi vicina nel resto della settimana così da essere piu tranquillo. successivamente comunque abbiamo avuto degli episodi sessuali molto belli ed altri fallimentari ma comunque tutto procedeva per il meglio.la settimana scorsa l'ho sentito un po freddo e giù di tono,l'ho affrontato in modo diretto e mi ha detto che sta passando un periodo "no" in cui si chiede se è felice della vita che fa ed in particolare del suo lavoro. sostiene che non voleva parlarmene per non darmi questo peso visto i miei problemi familiari.abbiamo parlato della questione: cercavo di capire se io rientro in questa sua crisi, visto che sostiene di non sapere se è felice.sostiene di no ma che invitabilmente tutto si riflette anche tra di noi.capisce che sto male ma non può farci nulla.dice che il suo futuro affettivo lo immagina con me, che sarei la donna giusta e che a sentirsi dire che il nostro amore è finito sta male. lui è una persona davvero seria e sensibile per questo me ne sono innamorata, ma non so se credergli. ho attacchi di panico,non dormo,non mi concentro su nulla perche temo che voglia chiudere la relazione e non sa come e se farlo. come mi devo comportare per non creare circoli viziosi? gli ho chiesto se vuole stare senza di me i questo momento e mi ha risposto che senza di me sta male. ho fatto l'errore di pingere disperata davanti a lui perchè non capivo la situazione. mi ha detto di stare tranquilla, ma non ci credo.grazie a chi mi risponderà! e scusate per il messaggio troppo lungo

MIGLIOR COMMENTO
Bibi66
Ciao mi dispiace per quello che stai passando, certo la crisi del tuo ragazzo mi sembra abbastanza seria. Quando si hanno problemi sul lavoro (parlo per esperienza personale) si cerca l'appoggio del partner, ci si sfoga con lui, il fatto che non voleva parlartene, è infelice e la crisi coinvolge anche la coppia mi fa venire il dubbio che il lavoro sia una scusa. Del resto ha problemi anche a letto e non ci hai detto che lui è sempre stato ansioso e con problemi di quel tipo. Poi scusa perchè dirti che se pensa che il vostro amore è finito ci sta male? Perchè sa che è finito. Sennò in questo momento di crisi lavorativa tu dovresti essere l'unico "raggio di sole" della sua vita, la cosa che lo rende felice. Sembra la classica persona che sta in mezzo al guado, non ti ama più ma ha paura a stare senza di te, di sentire la tua mancanza. Prova ad allontanarti, a farlo stare da solo per un po', se è ancora innamorato di te se ne renderà conto e tornerà.
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 00:32 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X